Giovedì scorso era rimasta coinvolta in un terribile scontro con una Porsche Panamera sulla Feltrina Sud, all’altezza di via Cal Trevigiana, mentre era a bordo della Fiat Panda di servizio delle Poste Italiane, società per cui lavorava . Dopo quattro giorni di agonia, ricoverata nel reparto di rianimazione del Ca' Foncello di Treviso, in bilico tra la vita e la morte, la drammatica notizia: Evelina Federigo, 40enne originaria di Benevento, madre di due figli, è morta. Troppo gravi le ferite riportate nell’incidente. Il 54enne alla guida della Porsche è rimasto a sua volta ferito, in modo più lieve, ed era stato trasportato da un'ambulanza del Suem 118 all'ospedale di Montebelluna. Sull'incidente indaga anche la polizia locale di Montebelluna.

Evita, come la chiamavano tutti, era arrivata a Montebelluna da circa nove mesi giungendo da Cascina, in provincia di Pisa, ma prima di approdare nella Marca aveva brevemente risieduto in Cadore, sempre per motivi di lavoro. Era un portalettere e giunta in città le era stata assegnata la consegna della corrispondenza in zona industriale. Un lavoro che le è costato la vita. I famigliari di Evelina Federigo hanno deciso di donare gli organi, in un ultimo atto di generosità di una mamma che lascia 2 figli piccoli, un maschietto e una femminuccia. Il dramma di Evita ha tenuto in apprensione tutto il territorio, nella speranza che un miracolo potesse salvarle la vita; così, purtroppo, non è stato.