Dramma schianto questa mattina poco alle 6,15 in strada Lobia a Vicenza. L’incidente stradale, che ha coinvolto un'auto uscita di strada e cappottata nel torrente Orolo, è costato la vita al giovane conducente. Ricoverata in gravi condizioni al San Bortolo anche una ragazza di 25 anni che era in auto con lui, tratta in salvo dal nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco, come si legge sul Giornale di Vicenza. Le squadre dei pompieri hanno estratto dall'Opel  Insigna rovesciata una ragazza, che è riuscita a respirare nei pochi centimetri di spazio non allagato della vettura capovolta. La giovane, sotto shock, è stata presa in cura dai sanitari del Suem e portata in ospedale. Niente  da fare per l'autista estratto già privo di vita dall’abitacolo, come accertato dal medico intervenuto sul posto. L'auto è stata poi recuperata con l’autogrù dei vigili del fuoco arrivata da Padova. La polizia locale e di stato, hanno deviato il traffico ed eseguito i rilievi dell'incidente per ricostruire la dinamica del sinistro.

L’ultimo grave incidente nel vicentino ha visto vittima un motociclista 42enne a Pojana Maggiore, comune del Basso Vicentino, lo scorso 11 luglio. Mirco Scaggion era guida della sua moto stava andando a fare rifornimento quando, per motivi ancora da accertare, ha perso il controllo del mezzo ed è caduto. Prima ha colpito prima un palo, poi un'auto parcheggiata e infine, dopo essere stato sbalzato per molti metri, lo spigolo del marciapiede. Sul posto è giunta un'ambulanza del Suem 118, ma nonostante gli sforzi dei sanitari di rianimarlo, per lui non c'è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate nello schianto: l’uomo è morto così.