Federica Pellegrini è arrivata al secondo posto dei 50 stile libero degli Assoluti Invernali di Riccione. La ‘Divina', d'argento pochi giorni fa negli Europei in vasca corta di Glasgow, è stata battuta da Silvia Di Pietro che ha nuotato in 24"95. La Di Pietro non è riuscita però a ottenere il pass per le Olimpiadi di Tokyo, poco male perché la Di Pietro pochi minuti prima di disputare i 50 stile aveva vinto l'oro anche nei 50 farfalla.

Pellegrini soddisfatta nonostante il secondo posto

La più grande nuotatrice italiana di sempre è stata laconica nell'intervista post gara rilasciata a ‘RaiSport' ha detto di essere contenta: "Sono molto soddisfatta del tempo, va benissimo così. Adesso farò i 100 metri domani". Raggiante la Di Pietro, che ha battuto il record italiano di mezzo secondo:

Non solo il tempo mi soddisfa, ma è completamente inaspettato. L’obiettivo era cercare di tornare in acqua per vincere la gara, ma non avrei mai pensato di scendere sotto i 25". Mi sono stupita. A Glasgow non era iniziata bene la settimana, però mano a mano sono migliorata. Continuerò a lavorare anche dopo gli Assoluti, spero con continuità.

Quadarella e Martinenghi alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Giornata da ricordare per Simona Quadarella, pluricampionessa italiana, che ha dominato i 1500 e li ha vinti con un tempo che la ha permesso di strappare già il biglietto per le Olimpiadi. A Tokyo volerà anche Martinenghi che con una gara strepitosa di forza ha sbaragliato la concorrenza nei 100 rana. Il pass olimpico non sono riusciti invece a conquistarlo, per ora, Gabriele Detti, Fabio Scozzoli, Martina Carraro e Arianna Castiglioni, che hanno vinto ex aequo, l'oro nei 100 rana. Carraro e Castiglioni ai campionati Europei in vasca corta di Glasgow erano arrivate al primo e al secondo posto nei 100 rana.