È di Maverick Vinales il miglior tempo della FP3 del GP Austria 2020. Lo spagnolo della Yamaha, con un ottimo tempo (1:24.317) precede le Ducati di Jack Miller (a 0.046) e Andrea Dovizioso (a 0.109), e senza benzina dopo la bandiera a scacchi è stato "accompagnato" ai box: buona prestazione per il centauro di Figueres, che mostra dunque voglia di riscattarsi dopo il disastroso Gran Premio di Brno. Quarto tempo per Alex Rins su Suzuki, poi la KTM di Miguel Oliveira a 0.191 e l’altra Suzuki di Joan Miir a 0.200. Fabio Quartararo chiude all’ottavo posto su Yamaha Petronas. Nella classifica dei tempi combinati in testa rimane Pol Espargarò davanti al ducatista Dovizioso.

Non è stata una buona sessione per Danilo Petrucci e Valentino Rossi: il pilota di Terni è esperto sul bagnato ma ha chiuso con nono tempo le Libere 3 e non è riuscito ad entrare in Q2, visto che è 12° nella combinata; e lo stesso destino è toccato al Dottore, costretto a passare dal Q1 dopo aver chiuso 13° nella classifica combinata e 11° nelle FP3. Franco Morbidelli ha chiuso al quindicesimo posto nella terza sessione di prove ma accede comunque al Q2 con il 9° tempo nelle combinata, proprio davanti al leader del Mondiale, Fabio Quartararo. Questi sono i 10 piloti che accedono direttamente in Q2: P.Espargaro, Dovizioso, Vinales, Miller, Nakagami, Rins, Oliveira, Mir, Morbidelli e Quartararo.

Prove condizionate dalle condizioni non ottimali della pista, con circuito che è stato utilizzato per metà su asciutto e metà bagnato e i piloti indecisi se uscire subito con gomma rain o aspettare che la pista si asciughi per girare con gomma slick. Non la situazione migliore per chi è rimasto fuori dalla top ten venerdì. A Spielberg, per le terze prove libere la pioggia caduta nelle prime ore del mattino ha creato qualche difficoltà e questo potrebbe essere anche un tema in vista della gara.