112 CONDIVISIONI
10 Settembre 2021
12:14

Mazepin provoca Mick Schumacher a Monza: “Ha bisogno della protezione della famiglia”

La tensione tra i due piloti della Haas non accenna a placarsi. Dopo l’ennesimo scontro in pista a Zanvoort, alla vigilia del GP di Monza Nikita Mazepin provoca nuovamente Mick Schumacher tirando in ballo la sua famiglia. Al russo non sono andate giù le continue dichiarazioni dello zio del compagno di squadra Ralf Schumacher.
A cura di Michele Mazzeo
112 CONDIVISIONI

La guerra interna in casa Haas non accenna a terminare. Dopo l'ultimo scontro in pista avvenuto a Zandvoort gli animi tra i due piloti Mick Schumacher e Nikita Mazepin sono sempre più tesi. Il tedesco figlio d'arte ha comunicato il suo malcontento alla scuderia statunitense e alla vigilia del GP di Monza ha bollato la questione affermando che se ne sta discutendo internamente nella speranza di trovare una soluzione. Non è stato invece così diplomatico il pilota russo che nella conferenza stampa del GP d'Italia ha colto l'occasione per rispondere allo zio del compagno di squadra, Ralf Schumacher, e gettare benzina sul fuoco provocando ancora una volta il giovane Mick.

Mazepin ha prima spiegato che le accuse rivoltegli dal collega sono immotivate dato che secondo il regolamento della Formula 1 il suo comportamento nel corso della gara olandese non è scorretto: "Non ho infranto nessuna regola del regolamento sportivo FIA . Regolamento alla mano, se non c'è una parte della vettura parallela alla tua, non sei obbligato a lasciare spazio e quindi, puoi spostarti da sinistra a destra per andare avanti e proteggere in sicurezza la tua posizione" ha detto infatti il 22enne moscovita riguardo ai fatti di Zandvoort.

Il russo respinge dunque l'etichetta di pilota scorretto che si porta dietro già prima del suo approdo in Formula 1: "È così da molti anni ormai e rispetto le opinioni di tutti. Certo, non smetterò di farlo , anche se a volte devi tenere presente che è meglio rilassarti e non danneggiare la tua auto, ma lo faremo vedi. Non sono nel libro dei cattivi, ma voglio rispettare la privacy delle discussioni, ma voglio rispettare la privacy delle discussioni".

A Mazepin non sono però andate giù le ennesime dichiarazioni fatte sul suo conto da Ralf Schumacher, ex pilota di Formula 1 e zio del suo compagno di squadra Mick, che ha affermato che con le sue azioni aggressive, ai suoi tempi non avrebbe mai avuto un sedile in F1. Ed è proprio da ciò che il russo ha tratto l'occasione per lanciare l'ultima provocazione nei confronti di Schumi Jr:

"Rispetto le opinioni, perché tutti ne hanno una, ma – ha risposto infatti il pilota Haas a riguardo – quella persona (Ralf Schumacher, ndr) non è nella mia lista di persone la cui opinione mi interessa. Lui sembra voler proteggere la sua famiglia. Cosa posso dire? Se la sua famiglia ha bisogno di protezione in Formula 1 – ha concluso con tono sarcastico Mazepin facendo chiaro riferimento al compagno di squadra Mick Schumacher –, allora sarò più che felice di sentire questo tipo di dichiarazioni".

112 CONDIVISIONI
Mazepin colpisce Mick Schumacher a Monza e si arrabbia: "Mi è venuto addosso". Poi le scuse
Mazepin colpisce Mick Schumacher a Monza e si arrabbia: "Mi è venuto addosso". Poi le scuse
"Mick Schumacher e Mazepin in Haas solo per i soldi": Steiner duro con i suoi due piloti
"Mick Schumacher e Mazepin in Haas solo per i soldi": Steiner duro con i suoi due piloti
Mick Schumacher e Mazepin si scontrano anche a Zandvoort: "Spero si prendano provvedimenti"
Mick Schumacher e Mazepin si scontrano anche a Zandvoort: "Spero si prendano provvedimenti"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Aston Martin Red Bull Racing
Aston Martin Red Bull Racing
221
2
L. Hamilton Mercedes
Mercedes
220
3
V. Bottas Mercedes
Mercedes
137
4
L. Norris McLaren
McLaren
132
5
S. Pérez
118
Pos.
Team
Punti
1
Mercedes
362
2
Aston martin red bull racing
344
3
McLaren
215
4
Ferrari
201
5
Alpine
95
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni