345 CONDIVISIONI
5 Settembre 2022
16:24

Bastianini fa infuriare Ducati nel duello con Bagnaia a Misano: “Non deve fare stupidaggini”

Il boss della Ducati Claudio Domenicali al termine del GP di San Marino della MotoGP 2022 ha bacchettato pubblicamente in diretta TV Enea Bastianini per il grosso rischio preso nel serrato duello finale con il suo futuro compagno di squadra Pecco Bagnaia.
A cura di Michele Mazzeo
345 CONDIVISIONI

Il serrato duello tutto italiano tra Pecco Bagnaia ed Enea Bastianini che ha animato gli ultimi giri del GP di San Marino e della Riviera di Rimini della MotoGP 2022 ha entusiasmato sia i tanti appassionati accorsi sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico per assistere al 14° round stagionale della classe regina e sia coloro che hanno visto la corsa sul tracciato romagnolo dalla TV.

La palpitante sfida per la vittoria decisasi solo al fotofinish con il pilota ufficiale della Ducati che sulla linea del traguardo ha preceduto di appena 30 millesimi il suo futuro compagno di squadra, oggi sulla Desmosedici del Team Gresini, Enea Bastianini, al termine di un ultimo giro al cardiopalma, ha tenuto con il fiato sospeso tutti quanti facendo vivere un'incredibile altalena d'emozioni.

Sembra dunque che alla fine per i colori italiani la gara di Misano della MotoGP sia stata un vero e proprio trionfo con Bagnaia che ha ridotto il suo svantaggio dal leader del Mondiale Fabio Quartararo conquistando la sua quarta vittoria consecutiva, Bastianini che si conferma ancora una volta uno dei migliori piloti dell'intera griglia e la casa di Borgo Panigale che certifica la propria superiorità tecnica rispetto ai rivali nonché la bontà del tandem di piloti scelto per il suo team ufficiale a partire dal campionato del 2023.

Parrebbe dunque che in casa Ducati dopo il GP di San Marino tutti siano contenti. E, invece, lo sfogo dell'amministratore delegato di Ducati Corse, Claudio Domenicali, andato in scena al termine della corsa di Misano, dimostra che in realtà non è esattamente così. Al "grande capo" infatti non è andato giù il rischio preso da Bastianini in Curva 4 nell'ultima tornata di gara quando con una staccata oltre il limite, nel tentativo di scalzare Bagnaia dalla prima posizione, ha rischiato di centrare in pieno il piemontese contravvenendo alle raccomandazioni fatte agli otto piloti della top-class del Motomondiale motorizzati da Borgo Panigale.

Un rischio, quello preso dal riminese, che non è piaciuto affatto al boss Ducati che nel post-gara si è sfogato in diretta TV bacchettando quello che il prossimo anno sarà proprio il compagno di squadra di Pecco Bagnaia nella squadra ufficiale della casa di Borgo Panigale: "Quando due piloti non lavorano bene insieme, io sono contento a metà. Noi abbiamo parlato con tutti i nostri piloti, sanno che non devono essere troppo aggressivi tra di loro – ha infatti detto Claudio Domenicali ai microfoni di Sky Sport rivelando di fatto l'esistenza di ordini di squadra impartiti ai piloti MotoGP che guidano una Desmosedici -.

Enea (Bastianini, ndr) si è comportato bene, ma all’ultimo giro si poteva risparmiare quella staccata: ha rischiato troppo, non ci piace – ha quindi proseguito rimproverando di fatto il riminese del Team Gresini per la troppa irruenza messa nel duello con Bagnaia -. So che fa parte della natura dei piloti, ma ci sono 150 persone che lavorano alle loro spalle, c'è un'azienda, bisogna cercare di lavorare per la squadra, altrimenti poi veniamo criticati perché non vinciamo il Mondiale piloti: in pista vinca il migliore, ma senza fare stupidaggini" ha infine chiosato il numero uno della squadra corse Ducati evidentemente ancora spaventato dal possibile disastro che avrebbe provocato un eventuale contatto tra il riminese e il piemontese in quell'ultimo giro del GP di San Marino.

345 CONDIVISIONI
Bagnaia scrive una lettera alla sua Ducati:
Bagnaia scrive una lettera alla sua Ducati: "Ci siamo fatti una promessa tanto tempo fa"
La MotoGP si decide a Valencia, Bastianini:
La MotoGP si decide a Valencia, Bastianini: "Attaccare Bagnaia per un punto sarebbe stupido"
Pecco Bagnaia è campione del mondo di MotoGP con la Ducati! Dopo 13 anni il titolo torna in Italia
Pecco Bagnaia è campione del mondo di MotoGP con la Ducati! Dopo 13 anni il titolo torna in Italia
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Bagnaia Ducati
Ducati
266
2
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
248
3
E. Bastianini Ducati
Ducati
220
4
A. Espargaro Aprilia
Aprilia
212
5
J. Miller Ducati
Ducati
189
Pos.
Team
Punti
1
Ducati
448
2
Yamaha
256
3
Aprilia
248
4
Ktm
240
5
Suzuki
199
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni