Nei primi 50 giovani talenti mondiali Under 18, l'Inter di Antobio Conte, unica franchigia italiana inserita nella classifica, festeggia due presenze importanti: Sebastiano Esposito e Lucien Agoume, rispettivamente 19° e 44° in graduatoria. Un attestato importante, stilato da ‘Football Talent Scout‘ che ha censito i classe 2001 e oltre che si stanno affermando sul fronte internazionale. Scettro dato alla giovane promessa made in Lione, Rayan Cherki trequartista francese, classe 2003 che ha già entusiasmato nell'ultima Youth League, fino alla chiusura delle partite per il lockdown. Podio condiviso con due altre stelle nascenti, Eduardo Camavinga, connazionale del RennesMason Greenwood attaccante inglese del Manchester United.

Ovvio il predominio del calcio estero rispetto a quello nostrano, con la solita egemonia inglese (7 giocatori tra i primi 20 militano in Premier League) e davanti a quella spagnola e francese (rispettivamente 4 giocatori). Trai top 20 anche molta Olanda e Belgio, l'assenza della Bundesliga e lo spazio anche per un giovane dall'altra parte dell'Oceano, seconda punta del Velez, l'argentino Thiago Almada classe 2001. E poi Sebastiano Esposito, italiano di Serie A, a tenere alto l'onore della nostra tradizione.

Una conferma per la punta nerazzurra che ha avuto la propria consacrazione in questa stagione, dove Antonio Conte lo ha difeso, tutelato e utilizzato in prima squadra davanti all'occorrenza e di fronte all'emergenza infortuni in attacco. Dopotutto Sebastiano Esposito è già entrato nella storia dell'Inter diventando a 17 anni, cinque mesi e 19 giorni il secondo più giovane marcatore di sempre, dietro al mito di Mario Corso. Accadde il 21 dicembre 2019 in Inter-Genoa, di fronte al pubblico di San Siro: sul 2-0, l'Inter conquista un rigore che Lukaku lascia a Esposito. Il baby-bomber non se lo fa dire due volte e segna la sua prima storica rete.

Oltre a Esposito, per l'Inter c'è anche la conferma di Lucien Agoumé nazionalità francese e di origini camerunesi, punta di diamante dell'attuale selezione Primavera nerazzurra. Un avvenire importante: già capitano della nazionale francese Under 17, in patria è stato accostato a Paul Pogba, e che l'Inter ha strappato al Sochaux anticipando diversi top-club europei. in stagione, l'attaccante classe 22 ha totalizzato complessivamente 10 presenze, condite da 1 gol e 3 assist ma soprattutto ha esordito in prima squadra: era il 15 dicembre 2019 a Firenze (1-1) dove subentrò a Broja Valero per disputare i suoi primi sei minuti in Serie A.