668 CONDIVISIONI

Spalletti vede l’Inter negli spogliatoi e dice una frase alla telecamera: orgoglio e rispetto

Luciano Spalletti vede l’Inter negli spogliatoi del Maradona e dice una frase ai giocatori nerazzurri: parole di orgoglio e rispetto per l’allenatore della squadra campione d’Italia.
A cura di Vito Lamorte
668 CONDIVISIONI

Luciano Spalletti è stato un pezzo importante della storia recente dell'Inter. Il tecnico di Certaldo ha riportato i nerazzurri in Champions League dopo quasi dieci anni e l'ha fatto per due anni consecutivi prima di ricevere il benservito dalla società meneghina, che aveva deciso di puntare tutto su Antonio Conte.

Nonostante l'interruzione del rapporto potesse lasciare qualche strascico, i tifosi dell'Inter sono molto legati alla figura dell'allenatore toscano: quest'anno Spalletti ha compiuto un vero e proprio capolavoro con il Napoli ed è riuscito a cogliere quello Scudetto che mancava nella bacheca di un tecnico così importante.

Il calendario ha voluto che, dopo la sconfitta degli azzurri a San Siro di gennaio, l'Inter arrivasse a Milano dopo la vittoria aritmetica vittoria dello Scudetto dei partenopei e nella settimana in cui ha conquistato la finale di Champions League battendo il Milan nell'Euroderby.

Spalletti mentre entrava nello spogliatoio dello stadio Diego Armando Maradona insieme ai suoi giocatori con lo sguardo si è rivolto verso i nerazzurri affermando: "Eccoli i finalisti, eccoli". Chiaro riferimento alla finale di Champions raggiunta dall'Inter.

Nonostante ci sia sempre qualcuno che veda dell'ironia nelle espressioni dell'allenatore toscano, tra le parole si leggeva un po' di "orgoglio", perché è stato lui a riportarla nell'Europa che conta qualche anno fa e si tratta di un percorso iniziato proprio in quei momenti; e "rispetto", per una delle poche squadre che quest'anno ha messo in difficoltà il suo Napoli.

L'allenatore del Napoli ai microfoni di DAZN ha parlato nell'immediata vigilia della partita contro l'Inter e ha elogiato il percorso dei nerazzurri in Champions League: "Sono orgoglioso di aver allenato un club prestigioso come l'Inter. E gli vanno fatto i complimenti perché, in generale, ha fatto comunque un gran campionato e ti dà la dimensione dell'impresa di averla messa dietro, vincendo il campionato con 5 giornate d'anticipo. Loro sono stati bravi perché si sono fatti trovare pronti agli appunamenti della Champions e sono in finale meritatamente: anche in semifinale hanno giocato due grandi match. Noi, invece, siamo arrivati con alcune defezioni proprio in quelle partite lì, e ci è capitato di tutto".

668 CONDIVISIONI
Rudi Garcia spiega cosa ha detto a Osimhen faccia a faccia: lo dice con una frase secca
Rudi Garcia spiega cosa ha detto a Osimhen faccia a faccia: lo dice con una frase secca
Pioli spiazza tutti con una frase dopo il derby:
Pioli spiazza tutti con una frase dopo il derby: "Nei primi 4 minuti avevamo tenuto palla solo noi"
Luis Alberto lo dice senza peli sulla lingua:
Luis Alberto lo dice senza peli sulla lingua: "Certi arbitri ti ammazzano il lavoro di una settimana"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni