Nel corso della partita di Nations League Olanda-Italia Nicolò Zaniolo ha subito un altro serio infortunio al ginocchio. Subito si era capita la gravità del problema e gli esami strumentali hanno poi confermato le ipotesi peggiori: rottura del crociato del ginocchio sinistro per il giocatore ligure, che a gennaio si era rotto il crociato del ginocchio destro. Si era detto che Zaniolo si sarebbe subito operato, probabilmente già mercoledì. Ma l'intervento è stato rinviato.

Operazione rinviata, Zaniolo riflette

Di comune accordo con la famiglia e con la società della Roma, il centrocampista classe 1999 ha deciso di procrastinare l'operazione, sarebbe dovuto finire sotto i ferri domani a Villa Stuart. Ma tutti vogliono riflettere e nei prossimi giorni verrà presa la decisione migliore. Il giocatore, secondo quanto riporta anche Sky, è particolarmente provato e ha sentito pesantemente il colpo e per qualche giorno almeno vorrebbe staccare la spina e cercare di trovare un po' di serenità in famiglia, con gli amici e la fidanzata prima di affrontare un percorso che sarà durissimo, con l'operazione e una riabilitazione che si prevede molto lunga. E ancora per tanto tempo, sei mesi almeno, dovrà guardare i suoi compagni giocare dalla tribuna o dalla tv.

Due serissimi infortuni al ginocchio per Zaniolo

Lo scorso gennaio nel corso di Roma-Juventus Zaniolo si ruppe il crociato del ginocchio destro. Stop previsto: sei mesi, si disse che avrebbe saltato tutta la stagione e gli Europei, poi è arrivata la pandemia, Euro 2020 rinviati e campionato che si è giocato in estate. A tempo di record Zaniolo è tornato e lo ha fatto alla grande, segnando anche due gol pregevoli. Poi l'infortunio con la nazionale, ancora il crociato, ma quello dell'altro ginocchio; problema serio che lo terrà fuori fino a marzo.