Al termine della gara pareggiata 0-0 contro il Verona, il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, ha parlato dell'andamento della gara pareggiata 0-0 ma anche del mancato ingresso di Dzeko: "Non possiamo dire che con Dzeko sarebbe stata diversa la partita" ha detto il tecnico giallorosso che ha poi motivato la scelta del mancato utilizzo del bosniaco: "Dzeko ha vissuto una settimana molto difficile – ha specificato Fonseca – ho fatto questa scelta principalmente per preservarlo".

Indicazioni sul futuro: "Avremo comunque bisogno di un altro attaccante che sappia attaccare bene lo spazio e la profondità e stiamo lavorando per trovare la migliore soluzione". Poi una battuta circa la maglia che indosserà Dzeko nella prossima sfida contro la Juventus: "Vedremo, vedremo". Ma il tecnico della Roma ha voluto anche complimentarsi con la squadra esaltando soprattutto i singoli, come Mkhitaryan, Pedro e Pellegrini che hanno trovato diverse sortite offensive interessanti e trame costruite al meglio in diverse occasioni.

Fonseca svela i motivi dell'esclusione di Dzeko

"Vedremo, vedremo", sono state le parole usate da Fonseca a DAZN in risposta alla domanda su quale maglia avrebbe indossato Dzeko nel prossimo Roma-Juventus. Il tecnico dei giallorossi ha voluto però anche fare i complimenti ai giocatori che sono scesi in campo al ‘Bentegodi'"Nel primo e nel secondo tempo abbiamo creato tanto, ma il Verona ha giocato sempre lungo e ci ha fatto abbassare tanto e così spesso eravamo in ritardo sulle seconde palle".

Poi l'elogio ai singoli: "Mkhytarian, Pedro e Pellegrini hanno giocato molto bene mentre Carles Perez ha avuto il problema del Covid e non stava bene, ma la squadra mi è piaciuta".