E' impressionante: 25 vittorie e un pareggio in 26 partite. Ma soprattutto un solco abissale con le inseguitrici. Il Liverpool sta stracciando le avversarie in Premier League con una supremazia che ha dell'imbarazzante: nessuno al momento vanta il ruolino dei reds in Europa e  – in attesa di conquistare il titolo matematicamente – gli uomini di Klopp hanno intanto infranto un nuovo record. Con il successo di sabato sera contro il Norwich, i reds si sono già qualificati alla prossima Champions League, con ben 12 turni di anticipo.

La ‘manifesta superiorità‘ dei reds era già evidente nella prima parte di campionato, prima della pausa invernale. Tutti speravano in un calo di rendimento, di un ritorno delle avversarie, con il City sempre a ridosso, insieme al sorprendente Leicester. Che, però, si dovranno accontentare delle posizioni di rincalzo per questa stagione oramai in possesso dell'armata di Jurgen Klopp.

37 punti di vantaggio sulla quinta

La Champions League 2020/2021 è già raggiunta. Il Liverpool ha al momento 37 punti di vantaggio sullo Sheffield United, attualmente quinto. Un abisso autentico che permette ai reds di avere l'accesso alla coppa già a febbraio. A permettere questo record è stata anche la sentenza che ha scosso tutto il mondo del calcio per l'esclusione del Manchester United da parte dell'Uefa. Infatti, i Citizens sono stati esclusi dalle competizioni europee per le prossime due stagioni, permettendo a chi arriverà quinto in classifica di accedere alla Champions.

Titolo al sicuro

Al momento, anche il titolo di Premier League è più che sicuro: il Liverpool è primo a quota 76 punti, davanti al Manchester City secondo con 51 punti. Terzo, il Liecester (50 punti) mentre il Chelsea è quarto, distaccato a quota 41 punti. Più in giù la classifica è ridottissima con tante squadre che potrebbero rientrare nella zona Champions: 9 squadre racchiuse in 8 punti, tra cui le nobili decadute come Arsenal, Tottenham e Manchester United.