4.699 CONDIVISIONI
30 Novembre 2022
16:19

Pelé ricoverato con gonfiori e in stato confusionale: la chemioterapia non risponde più

Sarebbero gravi le condizioni di salute in cui Pelè è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale di San Paolo. O’Rey soffrirebbe anche di “insufficienza cardiaca scompensata”
A cura di Alessio Pediglieri
4.699 CONDIVISIONI

Brutte notizie da San Paolo del Brasile che riguardano Pelè: l'ex stella, oggi 82enne, è stata ricoverata d'urgenza all'ospedale Albert Einstein dopo aver riscontrato un gonfiore generalizzato su tutto il corpo e un'insufficienza cardiaca "scompensata". Un bollettino medico preoccupante che si aggiunge alla conferma che le sedute chemioterapiche delle ultime settimane non avrebbero sortito alcun effetto evidente.

Non era programmato l'arrivo di Pelè all'ospedale di San Paolo dove si sta sottoponendo a sedute ripetute per fare fronte ai sempre più gravi problemi di salute causati dal cancro. La moglie, Márcia Aoki, ha spiegato che il ricovero è la conseguenza di ulteriori analisi ed esami, ma il quadro clinico è più che preoccupante: O Rei sarebbe entrato in ospedale anche in un evidente stato confusionale, e per lui si prospetta anche la diagnosi di encefalopatia epatica, ulteriore conseguenza delle metastasi oramai diffuse in diversi organi.

Al momento si ha la certezza unicamente che la situazione generale non è delle migliori. Pelè non starebbe più rispondendo alle sollecitazioni chemioterapiche e soffrirebbe anche di una "insufficienza cardiaca scompensata" oltre ad una sindrome edemigena su tutto il corpo. Assistito dalla moglie in ospedale in queste ore sono in corso ulteriori esami clinici per stabilire il reale quadro della situazione per decidere l'eventuale nuovo trattamento cui sottoporre Pelè. Di certo, non si parla di dimissioni in tempi brevi.

Il post della figlia di Pelè che smentisce in parte le notizie sulle condizioni di O’rey
Il post della figlia di Pelè che smentisce in parte le notizie sulle condizioni di O’rey

Davanti alle allarmanti notizie sulle condizioni di salute di Pelé è intervenuta sui social anche la figlia, Kely Nascimento che ha in parte smentito e rassicurato: "Ciao amici. I media stanno impazzendo di nuovo e voglio venire qui a smorzare un po' i toni" ha scritto sul proprio profilo Instagram. "Mio padre è ricoverato, sta seguendo dei controlli. Io non sto salendo su un volo per correre là. I miei fratelli sono in Brasile in visita e andrò a capodanno. Non c'è nessuna sorpresa o emergenza. Apprezziamo davvero tutto l'amore e amore che ci trasmettete!!"

Le condizioni di Pelè sembravano essere migliorate negli ultimi mesi: ad aprile, dopo un nuovo ricovero, si era parlato di controlli di routine relativi alla terapia successiva alla rimozione del tumore al colon di cui era affetto. Da allora, Pelé si era dovuto recare in ospedale una volta al mese e non ci sono state altre comunicazioni particolari in merito al suo stato di salute, fino alle ultime tristissime notizie di queste ultime ore.

4.699 CONDIVISIONI
Pelé si è pentito in punto di morte e ha riconosciuto la figlia reietta: ma lei non c'è più
Pelé si è pentito in punto di morte e ha riconosciuto la figlia reietta: ma lei non c'è più
Pelé massacrato di falli assassini: non esistevano i cartellini, volevano toglierlo di mezzo
Pelé massacrato di falli assassini: non esistevano i cartellini, volevano toglierlo di mezzo
Pelè 'risarcito' a distanza di anni: ricalcolati i Palloni d'Oro, gliene spettano sette come Messi
Pelè 'risarcito' a distanza di anni: ricalcolati i Palloni d'Oro, gliene spettano sette come Messi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni