La Spal con un calcio di rigore di Petagna ha sconfitto 1-0 il Parma in una surreale partita di campionato disputata al Tardini. Un successo che allevia la classifica della squadra di Di Biagio, che per la prima da allenatore vince in Serie A. Brutto ko per i gialloblu che perdono contatto con la zona europea. La partita è iniziata con oltre un'ora di ritardo a causa di un possibile stop del campionato di calcio già nella giornata di oggi.

Parma-Spal inizia con oltre un'ora di ritardo

Una gara in un clima surreale. Con un inizio impensabile, fatto di uno slittamento di 45 minuti, dovuto alla decisione in extremis di rinviare e sospendere la partita e l'intero campionato o proseguire malgrado l'emergenza sanitaria. Alla fine, Parma-Spal si gioca, era uno dei recuperi della 26a giornata di Serie posticipati per l'epidemia da Coronavirus, a porte chiuse. La squadra di casa sembra spenta, svuotata, forse per la mancanza di un pubblico sempre caldo o dello stop, i gialloblu non giocavano da tre settimane.

Decide un rigore di Petagna, 1-0 Spal

Il Parma davanti ha il tridente titolare, formato da Kulusevski, Cornelius e Gervinho, ma nonostante ciò non è riuscito a essere quasi mai pericolosi. I due svedesi nulli. L'occasione migliore l'ha avuta Petagna, anticipato da Gagliolo. Nel secondo tempo il Parma, privo dello squalificato D'Aversa, ci prova, ma dura poco e al 70′ passa in svantaggio. L'arbitro assegna un rigore per un fallo di Bruno Alves, ci sono molti dubbi. Il VAR, dopo una lunga discussione, conferma. Dal dischetto Petagna spiazza Colombi, è 1-0. Gervinho ha una clamorosa occasione per pareggiare, ma davanti al portiere avversario sbaglia incredibilmente, con Cornelius che si rammarica solo in area. La Spal torna a vincere, raggiungere la salvezza è durissima, ma da una parte bisogna pur iniziare. Ennesimo ko interno per il Parma.