La giornata no del Vicenza è stata contraddistinta anche del brutto incidente di gioco occorso ad Emanuele Padella. Il difensore della formazione biancorossa in occasione della partita persa in malo modo contro il Brescia ha avuto la peggio dopo un brutto colpo ricevuto alla testa. Ore di apprensione per il ragazzo trasportato in barella negli spogliatoi prima e in ospedale poi. Fortunatamente dal nosocomio arrivano buone notizie sulle condizioni di Padella, che presto sarà dimesso.

Una botta molto violenta che ha mandato al tappeto Emanuele Padella in occasione dell'ultima gara di Serie B contro il Brescia. Il difensore del Vicenza in occasione di uno scontro di gioco ha accusato subito un dolore fortissimo alla testa, restando fermo sul terreno di gioco. Immediato l'intervento dei sanitari biancorossi che hanno provveduto ad immobilizzare Padella, costretto ad abbandonare il terreno di gioco in barella e con il collare. I veneti attraverso una nota ufficiale, hanno fatto il punto sulle condizioni del proprio giocatore che si è sottoposto subito a tutti gli accertamenti del caso all'Ospedale San Bortolo di Vicenza.

Per Padella trauma cranico commotivo e concussivo della rachide cervicale Emanuele Padella, con la tac all'encefalo e alla colonna vertebrale che fortunatamente hanno dato esito negativo. Sospiro di sollievo dunque per il classe 1988 che avrebbe potuto rimediare conseguenze ancor più gravi. Padella ha voluto tranquillizzare tutti, attraverso un messaggio vocale inviato alla squadra. Nelle prossime ore, il giocatore dovrebbe essere dimesso dall'ospedale. Prima dell'ok per il ritorno in campo, per il rush finale della stagione in cui bisognerà blindare la salvezza, sarà necessario per lui osservare alcuni giorni di riposo.