446 CONDIVISIONI

Osimhen sempre protagonista: regala la maglia a un bambino e poi esce dal campo con quella di Zanoli

Autore di una doppietta contro il Frosinone, Victor Osimhen a fine partita ha fatto felice un bambino regalandogli la sua maglietta. Il bomber del Napoli poi è uscito dal campo con la maglia di Zanoli.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
446 CONDIVISIONI
Immagine

Il Napoli, con lo scudetto sul petto per la prima volta dopo 33 anni, ha fatto il suo esordio in campionato in casa del Frosinone. I partenopei hanno vinto per 3-1. Rudi Garcia può essere soddisfatto, perché gli azzurri sono stati anche capaci di ribaltare il risultato. Come sempre, grande protagonista è stato Victor Osimhen, che a fine partita si è preso la copertina altre due volte, ma stavolta non è stato per un gol o una particolare esultanza.

Era favoritissimo il Napoli, ma le partite delle prime giornate nascondono insidie per tutti e quando il Frosinone è passato in vantaggio qualcuno avrà pensato che il colpo grosso poteva esserci già subito. Ma a Harroui ha risposto Politano (due ex Sassuolo) e poi è toccato a Osimhen, che ha realizzato una doppietta. Il bomber lascia da dove aveva lasciato: è capocannoniere, alla pari con Lautaro (doppietta al Monza).

Nel finale ha rifiatato il capocannoniere dell'ultimo campionato lasciando il posto al fidato vice, il Cholito Simeone. Quando è finita la partita il nigeriano è entrato in campo per festeggiare il successo e salutare avversari e tifosi. Velocemente gli si avvicina un bambino, che appena lo vede gli chiede la maglia. Osimhen, senza pensarci su due volte, prima si toglie la pettorina, che devono indossare i panchinari, e poi regala la maglia a quel bimbo.

Che lo abbraccia, si attacca addosso a lui e gli fa una grande festa, felice come una pasqua perché se ne torna a casa con un prestigioso ‘trofeo'. L'emozione di quel bambino riporta per un attimo a quei bei gesti puri del calcio di un tempo, quello in cui ci si esaltava per piccoli gesti, che hanno un valore in realtà enorme per chi li riceve.

Osimhen dopo aver regalato la maglia a quel bambino deve rilasciare l'intervista di rito a DAZN, ma non può farlo senza maglia e ne indossa un'altra. E quando esce dal campo il centravanti del Napoli riceve da qualche tifoso sulle tribune, che aveva fiutato il ‘colpaccio', la stessa richiesta: "Victor ci regali la tua maglia".

Osimhen alza lo sguardo, non tira dritto, sorride, si gira e mostra la maglia, che non è la sua! Perché per l'intervista ha preso in prestito quella di Zanoli, tornato in azzurro dopo il prestito alla Sampdoria. Sorrisi per tutti, pure per chi non è riuscito a emulare quel bambino.

446 CONDIVISIONI
Il ritorno in campo di Abraham è sempre più vicino ma il futuro è in bilico: può lasciare la Roma
Il ritorno in campo di Abraham è sempre più vicino ma il futuro è in bilico: può lasciare la Roma
Quando torna Victor Osimhen: il bomber rischia di saltare anche Napoli-Genoa
Quando torna Victor Osimhen: il bomber rischia di saltare anche Napoli-Genoa
Morto Giacomo Losi, lo storico capitano Er Core de Roma: "È andato in cielo con la maglia giallorossa"
Morto Giacomo Losi, lo storico capitano Er Core de Roma: "È andato in cielo con la maglia giallorossa"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni