Il Napoli in rimonta batte la Sampdoria 2-1 e sale al terzo posto, rimanendo davanti così alla Roma e riportandosi davanti al Sassuolo. La squadra di Gattuso festeggia il terzo successo consecutivo in campionato con i gol di Lozano e Petagna e arriva nel migliore dei modi alla sfida con l'Inter, che a Cagliari rimontando ha vinto 3-1.

Jankto gol per la Sampdoria

La Sampdoria ha un approccio molto migliore e il primo tempo lo chiude meritatamente in vantaggio. Ranieri azzecca la mossa, schierando Verre alle spalle di Quagliarella, con un centrocampo di movimento che galoppando è riuscito a creare numerose palle gol. I blucerchiati, oggi in completo scuro però, ne sfruttano solamente una con Jankto, che come una scheggia si presenta nell'area partenopea e fredda Meret con un tiro molto potente. Napoli non pervenuto e soprattutto svegliatosi un po' in ritardo.

Lozano gol e assist per Petagna

Negli spogliatoi Gattuso si fa sentire e soprattutto cambia modulo. Fuori Fabian Ruiz e Politano dentro Lozano e Petagna. Il Napoli così se la gioca in modo più offensivo e prova a far desistere la Sampdoria da attacchi ulteriori. Il pari arriva con una bella azione, che parte con Insigne e finisce con Lozano che prende il tempo a un avversario e con un colpo di testa batte Audero. Sesto gol per il messicano e 1-1. La Sampdoria il colpo non lo sente e pur dovendo fronteggiare due attaccanti freschi non cede troppo il fianco alla squadra di Gattuso, in campo con una benda nera e gli occhiali per un problema a un occhio. Lozano è il più pimpante e dopo un'ora di gioco colpisce anche un palo. Il messicano è scatenato e propizia anche il gol del sorpasso, è suo l'assist che permette al bomber Petagna di colpire di testa e insaccare. Secondo gol consecutivo per l'ex della Spal. Il Napoli gestisce il vantaggio e porta a casa l'incontro.