Il Tottenham assapora il secondo posto della Premier League ma il Wolverhampton lo riporta sulla terra. Al Molineux i ragazzi di José Mourinho sono stati in vantaggio per 85′ ma alla fine non sono riusciti a portare a casa i 3 punti che gli avrebbero permesso di agganciare l'Everton di Carlo Ancelotti a -3 dal Liverpool capolista.

Gli Spurs si sono portati in vantaggio con Tanguy Ndombélé, che ha calciato dal limite dell'area e ha battuto Rui Patricio. Il centrocampista francese è diventato un punto fermo della squadra di Mou dopo che era stato protagonista di un litigio proprio con l'allenatore portoghese e sembrava destinato a partire ma oggi è uno degli insostituibili. Nel finale di match è arrivato il pareggio dei padroni di casa con Romain Saiss, che ha girato in rete di testa un calcio d'angolo di Pedro Neto. Tottenham troppo rinunciatario nel secondo tempo mentre bisogna sottolineare la voglia di provarci fino alla fine dei Wolves, che nei minuti di recupero hanno una grandissima occasione con Fabio Silva ma il classe 2002 non è freddo a pochi passi da Lloris.

Un'altra buona notizia per la squadra di Nuno Espirito Santo è la presenza di Raul Jimenez allo stadio: è prima volta al Molineux per l'attaccante messicano dopo la frattura al cranio contro l'Arsenal.

Allardyce ferma il Liverpool: non perde ad Anfield da 4 gare

Nel programma della Premier League di oggi c'erano altre tre partite. All'ora di pranzo il Leeds di Marcelo Bielsa ha battuto 1-0 il Burnley con un gol di Bamford e subito dopo il West Ham ha pareggiato per 2-2 in casa contro il Brighton: Hammers sempre in svantaggio ed è Soucek nel finale che evita la sconfitta alla squadra di David Moyes. Grande sorpresa ad Anfield Road: il West Bromwich Albion ferma sull'1-1 il Liverpool di Klopp. Alla rete di Mané ha risposto Ajayi: con questo risultato Sam Allardyce, nuovo tecnico dei Baggies, è uscito nuovamente imbattuto dallo stadio dei Reds dopo esserci riuscito con Sunderland, Crystal Palace ed Everton.