Milan-Atalanta, appuntamento venerdì sera alle 21-45 a San Siro. Si apre così la 36a giornata di campionato di Serie A che vede di fronte due tra le migliori squadre della ripartenza post coronavirus. I rossoneri sono catapultati verso la riconquista di un posto in Europa, spalla a spalla con Roma e Napoli, i nerazzurri si stanno giocando il posto al sole dietro alla capolista Juventus, sportellando con Lazio e Inter. Un match, dunque, che non ammette altro risultato se non la ricerca della vittoria: un pareggio non accontenterebbe nessuno e avrebbe il retrogusto della classica occasione mancata.

Il Milan riparte da Stefano Pioli: contro l'Atalanta sarà la prima partita ufficiale dopo il rinnovo di due anni del contratto e dell'addio a Rangnick. Sarà interessante come i giocatori risponderanno sul campo per omaggiare il loro tecnico che negli ultimi mesi è stato capace di rendere un progetto credibile e che si è meritato altri due anni di lavoro in panchina. Pioli ha le idee abbastanza chiare su quale formazione schierare anche perché i recenti infortuni subiti a Romagnoli e a Theo Hernandez aprono importanti falle in difesa e in mediana mancherà anche Bennacer. Rebic partirà dalla panchina, Ibrahimovic terminale offensivo.

Dall'altra parte, c'è un Gasperini che pretende il primo posto dei perdenti, la piazze subito dietro alla Juventus capolista. Per farlo dovrà sbancare San Siro e per riuscirci la formazione iniziale potrebbe subire nuovi cambi per un turn-over che dev'essere gestito anche in vista dell'oramai imminente ripartenza della Champions League. Il Papu e Malinovskyi dietro a Zapata, col solito centrocampo a 4 e Palomino che si aggiunge a Toloi e Caldara in difesa.

Probabili formazioni

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Gabbia, Kjaer, Laxalt; Kessie, Biglia; Paquetà, Bonaventura, Calhanoglu; Ibrahimovic.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, De Roon, Pasalic, Gosens; Gomez, Malinovskyi; Zapata.