118 CONDIVISIONI
28 Giugno 2021
20:33

La Spagna vince una partita folle e vola ai quarti di finale di EURO 2020: battuta 5-3 la Croazia

Una partita pazzesca. Ci sono voluti i tempi supplementari alla Spagna per avere la meglio della Croazia negli ottavi di finale di EURO 2020: la Roja ha vinto 5-3 dopo 120′ folli e ha staccato il pass per i quarti, dove affronterà la vincente tra Francia e Svizzera a San Pietroburgo. La squadra di Luis Enrique ha giocato meglio per lunghi tratti del match ma ha mollato la presa troppo presto e i ragazzi di Dalic ci hanno messo il cuore fino alla fine. Altra prestazione maestosa di Luka Modric.
A cura di Vito Lamorte
118 CONDIVISIONI

Al Parken è successo tutto e il suo contrario, ‘que locura de partido' si direbbe in lingua spagnola. Sì, perché alla Spagna piace complicarsi la vita: la Roja ha battuto per 5-3 la Croazia negli ottavi di finale di EURO 2020 e ha staccato il pass per i quarti ma ci sono voluti i tempi supplementari ai ragazzi di Luis Enrique per avere la meglio sui vicecampioni del mondo in carica. Gli spagnoli hanno giocato meglio dei loro avversari per lungo tempo ma la selezione di Zlatko Dalic non ha mai mollato e nei minuti finali del match ha trovato il pareggio che ha portato la gara agli extra-time. Nel prossimo turno Morata & co sfideranno la vincente tra Francia e Svizzera a San Pietroburgo. Da sottolineare l'ennesima prova superlativa di Luka Modric, condottiero della sua nazionale sia dal punto di vista tecnico che mentale.

La nazionale spagnola ha iniziato meglio il match e subito ha avuto una grande occasione con Koke, che ha calciato addosso a Livaković da pochi passi; ma pochi istanti dopo è successo qualcosa di non ipotizzabile: Unai Simon non ha controllato un retropassaggio di Pedri e la palla è finita in rete nell'incredulità generale. Pochi minuti prima dell'intervallo è Pablo Sarabia che ha insaccato da centro area dopo una serie di conclusioni respinte o deviate da parte della difesa croata.

All'inizio della ripresa è stato Cesar Azpilicueta a completare la rimonta per la Roja con un colpo di testa da centro area ha battuto Livaković su cross dalla sinistra di Ferran Torres: il capitano del Chelsea si è inserito perfettamente al centro dell'area e ha piazzato il colpo da pochi passi. Il difensore spagnolo ha segnato il suo primo gol in assoluto con la Spagna alla 27a presenza con la nazionale ed è diventato il marcatore spagnolo più anziano agli Europei (31 anni, 304 giorni). Al 77′ è arrivato il tris della Roja con Ferran Torres, che ha controllato perfettamente il lancio di Pau Torres e ha battuto Livaković in uscita. Curioso momento in occasione del terzo gol spagnolo: Gvardiol stava bevendo nel momento in cui il difensore della Roja ha fatto partire il suggerimento e ha provato a recuperare lanciando via la borraccia in fretta e furia ma non ce l'ha fatta.

Proprio quando tutto sembrava finito, e le cose sembravano scorrere senza problemi, ecco che tutto cambia. Orsic ha accorciato le distanze con un tocco da distanza ravvicinata e ha dato nuova linfa alla Croazia per un forcing finale, che ha portato al pareggio firmato da Mario Pasalic. Il centrocampista dell'Atalanta ha insaccato alle spalle di Unai con uno dei suoi inserimenti in area e ha fatto esplodere lo spicchio di stadio croato. Altra rimonta completata.

A Copenaghen si va agli Extra-Time e dopo una super parata di Unai Simon su Kramaric all'inizio del primo mini-tempo è stato Alvaro Morata a indirizzare il match sfruttando un cross di Dani Olmo: il numero 7 ha battuto Livaković con un gran tiro di sinistro dopo aver controllato di petto in maniera perfetta. L'attaccante della Juventus ha segnato il suo quinto gol all'Europeo, diventando il miglior marcatore spagnolo della competizione al pari di Fernando Torres. Pochi istanti dopo è stato Mikel Oyarzabal a mettere al sicuro il risultato con una conclusione ravvicinata e questa volta la Croazia non ne ha più per cercare di rientrare in partita.

Il tabellino di Croazia-Spagna

RETI: 20′ Pedri (OG), 38′ Sarabia, 57′ Azpilicueta, 77′ Ferran Torres, 84′ Orsic, 92′ Pasalic, 100′ Morata, 103′ Oyarzabal.

CROAZIA (4-3-3): Livaković; Juranovic (74′ Brekalo), Caleta-Car, Vida, Gvardiol; Kovačić (79′ Budmir), Brozovic, Modrić (113′ Ivanusec); Vlasic (79′ Pasalic), Petkovic (46′ Kramaric), Rebic (67′ Orsic). Allenatore: Dalic.

SPAGNA (4-3-3): Unai Simón; Azpilicueta, Eric García (72′ Pau Torres), Laporte, Gayà (78′ Alba); Koke (78′ Fabian), Busquets (102′ Rodri), Pedri; Ferran Torres (88′ Oyarzabal), Morata, Sarabia (71′ Olmo). Allenatore: Luis Enrique.

ARBITRO: Cuneyt Cakir (TUR)

118 CONDIVISIONI
Nations League, Spagna-Francia 1-2 risultato finale: gli highlights della partita
Nations League, Spagna-Francia 1-2 risultato finale: gli highlights della partita
Nations League, Belgio-Francia 2-3 risultato finale: gli highlights della partita
Nations League, Belgio-Francia 2-3 risultato finale: gli highlights della partita
Nations League, Italia-Spagna 1-2 risultato finale: gli highlights della partita
Nations League, Italia-Spagna 1-2 risultato finale: gli highlights della partita
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni