La Roma batte 3-1 lo Young Boys e conquista la matematica certezza del primo posto nel girone con un turno d'anticipo. I giallorossi rimontano la formazione svizzera dopo l'inziale svantaggio e dopo aver centrato la qualificazione ai sedicesifi di finale di Europa League nella scorsa giornata chiudono definitivamente la pratica alla quinta giornata.

Nel primo tempo la Roma domina ma a passare in vantaggio sono gli ospiti grazie al gol di Nsame che sfrutta un cattivo posizionamento della difesa giallorossa eludendo il fuorigioco e involandosi in area giallorossa per poi battere Pau Lopez con il pallone che passa tra le gambe dell'estremo difensore spagnolo. Passata in svantaggio la formazione di Fonseca si getta nuovamente in avanti alla ricerca dell'immediato pareggio che arriva un minuto prima dell'intervallo con l'ex Real Madrid Borja Mayoral che trova così il suo terzo centro stagionale nella competizione.

Nella ripresa i giallorossi non si accontentano del pareggio (che gli consentirebbe comunque di avere la certezza del primo posto nel girone) e si spingono in avanti alla ricerca del sorpasso con Fonseca che manda in campo diversi big tra cui Pellegrini, Mkhitaryan, Spinazzola e Dzeko. A completare la rimonta giallorossa ci pensa però il baby Riccardo Calafiori che al '59 trova un gran gol una pregevole conclusione dalla distanza che si infila sotto l'incrocio dei pali. Chiude i conti infine il neontrato Edin Dzeko che fissa il punteggio sul 3-1. Minuti finali in gestione per i capitolini grazie anche all'uomo in più posseduto dopo l'espulsione di Camara avvenuta all'83'.