Piove sul bagnato in casa Inter. Dopo la notizia della positività di Alessandro Bastoni, il club nerazzurro ha comunicato anche quella di Milan Skriniar. La conferma è arrivata dal ritiro slovacco, dove il giocatore si era recato per gli allenamenti in vista degli impegni della sua nazionale, e dove si è sottoposto insieme a tutti i suoi compagni al test anti Covid poi risultato positivo. Il giocatore interista, presumibilmente asintomatico, è attualmente in attesa del secondo tampone.

Poche ore fa era stato lo stesso ct slovacco, Pavel Hapal, ad allertare la stampa in merito ad una presunta positività: "Non faccio nomi, al momento stiamo aspettando il risultato del tampone – ha spiegato davanti ai giornalisti – Normalmente andiamo secondo il programma pre-partita stabilito, dopo la conferenza stampa ci sarà l'allenamento pre-partita". Il club di Suning ha intanto confermato che Bastoni risulta ‘totalmente asintomatico e seguirà da ora le procedure previste dal protocollo sanitario.

I due giocatori a rischio per il derby

Per Antonio Conte si tratta ovviamente di una brutta notizia, che arriva a dieci giorni dal primo importante impegno dei nerazzurri in campionato: il derby con il Milan, in programma il 17 ottobre prossimo. Contro la squadra di Pioli, che potrebbe ritrovare per l'occasione sia Ibrahimovic che Rebic, il tecnico salentino rischia dunque di non poter contare su due pedine importanti per il suo reparto arretrato.

Nelle ultime ore, oltre ai due giocatori dell'Inter, erano inoltre arrivate la positività del portiere dell’Atalanta Marco Carnesecchi, e le notizie invece molto più confortanti dal quartier generale del Napoli dove tutti i giocatori di Rino Gattuso sono risultati negativi. All'appello manca soltanto il tampone di Stanislav Lobotka ‘che non è stato ancora elaborato‘. L'unico a risultare positivo, ha spiegato il club campano, ‘è un calciatore appartenente alla rosa della Primavera‘.