Negli ultimi 10 anni di Serie A è forse il momento più complicato mai attraversato dalla Juventus, che nella giornata di martedì 22 dicembre ha visto crollare tante delle sue certezze e ha perso sei punti in classifica, tra la sentenza definitiva sul caso Juve-Napoli e la pesante sconfitta interna contro la Fiorentina. Un doppio colpo che ha dato un aspetto completamente diverso alla classifica, che vede adesso i bianconeri in grande ritardo rispetto al duo di testa formato da Milan e Inter. In questo contesto di difficoltà Leonardo Bonucci, tra i principali leader del gruppo juventino, ha voluto mandare pubblicamente un messaggio.

Il difensore è stato uno dei peggiori in campo nella brutta sconfitta contro la Fiorentina e già nel post-partita aveva fatto arrivare ai tifosi le sue scuse per una prestazione non all'altezza della sua esperienza. Oggi si è ripetuto e ha scelto un momento significativo per farlo: ha aspettato il risultato di Verona-Inter per inviare un nuovo messaggio trasversale a tutto il modo Juve, dai compagni di squadra ai tifosi.

Abbiamo conquistato vittorie importanti. A Barcellona. A Parma. Come il Derby. Vittorie da Juve. Poi abbiamo subito una sconfitta, quella di ieri, che fa male. Ma la voglia di rivincita è immensa. Difendiamo quello che abbiamo sul petto! FINO ALLA FINE.

Nonostante il grande campionato del Milan, l'Inter è considerata da tutti la grande favorita per la vittoria dello Scudetto. Ed è dunque logico che in casa Juventus gli occhi siano puntati sui nerazzurri. La vittoria di Verona ha dato ulteriore spessore alle ambizioni Scudetto degli uomini di Conte. E non è un caso, probabilmente, che Bonucci abbia atteso proprio la fine della gara del Bentegodi per provare a risollevare il morale della Juventus con quello che sembra a tutti gli effetti un grido di battaglia.