797 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il bodyguard di Messi scatta come un pazzo, va in campo con la palla in gioco: ha visto la minaccia

L’ormai mitica guardia del corpo di Leo Messi, Yassine Cheuko, ha ancora una volta messo in mostra i suoi tempi di reazione mostruosi, assieme a una velocità prodigiosa: l’Inter Miami stava giocando a Kansas City, quando il bodyguard ha visto la minaccia col suo occhio di lince ed ha deciso di intervenire alla sua maniera incurante del pallone in gioco.
A cura di Paolo Fiorenza
797 CONDIVISIONI
Immagine

È stato un Leo Messi dei bei tempi quello che stanotte ha dato una lezione di calcio allo Sporting Kansas City, battuto in casa propria per 3-2 dall'Inter Miami, con una rete meravigliosa del 36enne argentino che in precedenza aveva mandato in gol con un immaginifico assist un compagno. La partita dell'Arrowhead Stadium è stata scoppiettante, movimentata anche dall'invasione di campo di un tifoso che voleva andare ad abbracciare Messi, ma non aveva fatto i conti con lui, l'implacabile, l'uomo in missione, colui che non perde di vista Leo neanche per un istante, dentro e fuori dal campo: la sua ormai mitica guardia del corpo Yassine Cheuko, una montagna di muscoli con abilità nelle arti marziali e una velocità da finale olimpica dei 100 metri.

Quando sabato sera si è verificato l'episodio, il match era già sul 3-2 per la squadra allenata dal Tata Martino. L'Inter Miami si era portata sull'1-1 nel primo tempo grazie al gol del paraguaiano Diego Gomez su assist di Messi, poi era stato lo stesso capitano dell'Argentina campione del mondo a mettersi in proprio – all'inizio della ripresa – con un sinistro pazzesco da fuori area indirizzato nel sette. Infine ci aveva pensato Luis Suarez a chiudere i conti al 71′, dopo che Kansas City si era portata sul momentaneo 2-2.

Appena dopo che era scattato il 90′ e prima del lungo recupero concesso dall'arbitro, un tifoso ha invaso il campo arrivando dalla curva situata dietro una delle due porte, con l'obiettivo di raggiungere Messi che in quel momento era fermo appena fuori dell'area di rigore. Le immagini sono impressionanti: mostrano prima di tutto come Cheuko scatti nello stesso istante in cui il tifoso fa altrettanto, con un occhio e un tempo di reazione pazzeschi. Poi, del tutto incurante del pallone in gioco, il bodyguard sprinta come un pazzo sul terreno di gioco, dribblando anche Gomez che era vicino alla linea laterale e facendosi largo tra tutti i calciatori in campo.

Il tifoso ha appena il tempo di abbracciare Messi e fare un selfie assieme (velocissimo anche lui!), che viene afferrato con la forza di mille braccia da Cheuko, che lo scaraventa via abbrancandolo. Alla fine tutto si è risolto senza ulteriori conseguenze, anche per le intenzioni palesemente pacifiche del ragazzo, che tuttavia ha potuto sperimentare sulla propria pelle cosa significhi ‘sfidare' la guardia del corpo di Leo: nella migliore delle ipotesi si viene travolti, nella peggiore ci si pente di aver voluto fare un selfie…

Con la vittoria di stanotte, l'Inter Miami è prima in classifica nella Eastern Conference della Major League Soccer con 15 punti assieme al New York Red Bull, mentre Toronto – ancora privo dell'infortunato Insigne e sia pure con un Bernardeschi scintillante – ha perso la terza partita di fila ed è scivolata indietro in graduatoria dopo l'ottima partenza, a 5 lunghezze dalle due capolista di Conference.

797 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views