107 CONDIVISIONI

Ibrahimovic torna al Milan con un nuovo ruolo: ma non sarà un semplice dirigente

Ibrahimovic torna al Milan, c’è l’annuncio ufficiale. Non sarà un vero e proprio dirigente ma un consulente che lavorerà a stretto contatto con Cardinale senza perdere di vista la squadra.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Marco Beltrami
107 CONDIVISIONI
Immagine

Ibrahimovic al Milan, adesso ci siamo. Il ritorno dell'ex attaccante in rossonero è cosa fatta, come confermato dall'annuncio ufficiale. Dopo settimane di incontri, riflessioni e valutazioni, lo svedese e la proprietà rossonera rappresentata da Gerry Cardinale hanno trovato la quadra per quello che è di fatto l'atto terzo di Ibra con il Milan, il primo non da calciatore.

Ma quale sarà dunque il nuovo incarico del 42enne? Ufficiale la nomina a Partner Operativo per il suo portafoglio di investimenti nei settori Sport, Media e Intrattenimento. In questa veste, ricoprirà anche il ruolo di Senior Advisor della Proprietà e del Senior Management di AC Milan.

Nello specifico, Ibrahimovic lavorerà a stretto contatto con Cardinale, con un incarico che non è da semplice dirigente rappresentativo. In pratica come si legge nell'annuncio "collaborerà con il team di investimento globale della società nel supportare il portafoglio di investimenti esistente di RedBird nei settori sport, media e intrattenimento. Aiuterà a reperire e valutare nuove opportunità di investimento per l'azienda e fornirà consulenza alle società del portafoglio RedBird su progetti commerciali, strategie di contenuti digitali e iniziative strategiche di costruzione del marchio per estendere la loro presenza su base globale".

Per quanto riguarda invece i compiti da Senior Advisor del Milan, Ibrahimovic "svolgerà un ruolo attivo nelle operazioni sportive e commerciali del Club e contribuirà a rafforzarne la cultura vincente. Il suo mandato includerà lo sviluppo dei giocatori e la formazione per alte prestazioni, la promozione del marchio globale e degli interessi commerciali di AC Milan e il sostegno a progetti speciali di importanza strategica, incluso il nuovo stadio del Club".

Immagine

Dunque lo svedese lavorerà sia in sostegno della dirigenza per ampliare gli investimenti extra sport e sia della squadra anche se non avrà un compito da vero e proprio  supervisore di Pioli. Si chiude così un cerchio, con i contatti tra le parti che si sono rivelati fruttuosi. La fumata bianca in particolare sarebbe arrivata dopo il summit dei primi di novembre, quando anche Ibra ha avuto chiarimenti più precisi sulla sua "nuova vita" in rossonero.

Queste le prime parole di Ibrahimovic sul suo nuovo corso al Milan riportate da FT. Le sue parole sono significative per capire anche le sue mansioni: "RedBird ha collaborato con alcuni dei più grandi atleti, squadre e figure imprenditoriali del mondo per creare attività dotate di significato e impatto. Non vedo l’ora di contribuire alle loro attività di investimento nelle loro attività sportive, mediatiche e di intrattenimento".

Soddisfazione anche da parte di Cardinale: "Ciò che rende Ibra un assoluto vincente non è solo il talento fisico, ma un alto intelletto e un grande spirito imprenditoriale".

107 CONDIVISIONI
Il Milan avrà un nuovo rigorista, Giroud declassato: Pioli sceglie tra Leao e Pulisic
Il Milan avrà un nuovo rigorista, Giroud declassato: Pioli sceglie tra Leao e Pulisic
Leao sente la mancanza di Maldini al Milan e si candida come prossimo rigorista: “Ora tocca a me”
Leao sente la mancanza di Maldini al Milan e si candida come prossimo rigorista: “Ora tocca a me”
Perché De Ketelaere all'Atalanta è un altro giocatore rispetto al Milan: non dipende dal ruolo
Perché De Ketelaere all'Atalanta è un altro giocatore rispetto al Milan: non dipende dal ruolo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni