6 Ottobre 2021
19:08

Guido Fienga lascia la Roma dopo quasi dieci anni: Pietro Berardi è il nuovo CEO giallorosso

Si separano le strade della Roma e di Guido Fienga. Il dirigente, entrato nel club nel 2013, era stato promosso a Ceo nel gennaio 2019 dalla proprietà che faceva capo a James Pallotta ed era rimasto come punto di riferimento per il nuovo corso della famiglia Friedkin. Uno dei pochi della vecchia gestione a non rompere con Totti e De Rossi, saluta con una buonauscita da 1,5 mln di euro e rimarrà come consulente esterno per il futuro stadio. Il nuovo Corporate Ceo sarà Pietro Berardi, ex Fiat-Chrisler, Pirelli e Nissan.
A cura di Andrea Lucia

Come un fulmine a ciel sereno, la Roma ha annunciato di aver interrotto il proprio rapporto con Guido Fienga. Il comunicato ufficiale è arrivato dopo le 18, a borsa chiusa. Il dirigente giallorosso era entrato a Trigoria nel 2013 in qualità di Strategy and Media Director e nel tempo ha scalato posizioni. Nel gennaio 2019 era poi diventato Chief Executive Officer, il ruolo più vicino all'ex presidente James Pallotta e al Consiglio di Amministrazione del club. "Guido condurrà la Società verso la prossima fase del nostro percorso di crescita e di sviluppo", aveva dichiarato il patron americano dopo la nomina. Da allora Fienga è stato il primo responsabile delle attività quotidiane della squadra lavorando insieme a Mauro Baldissoni, promosso a vicepresidente esecutivo.

Fienga è ben presto diventato il più importante dirigente e ha gestito due delle situazioni più problematiche della storia della Roma, ossia gli addii di due bandiere come Totti e De Rossi. Proprio l'ex capitano ha ammesso di considerare Fienga una delle poche persone di cui avere fiducia in quel periodo così complicato. Durante il travagliato cambio di proprietà consumato nell'estate del 2020 il CEO della Roma era diventato l'unico punto di riferimento e ha avuto pochissimo tempo per gestire il mercato in entrata e in uscita. Senza un vero Ds (con Morgan De Sanctis nominato in questa veste solo per una questione di organigramma societario) con il club giallorosso stava vivendo un momento di grande difficoltà salvo poi trovare in Thiago Pinto un volto nuovo a cui affidare la direzione tecnica.

"Mourinho ci insegnerà a vincere, è uno dei tecnici più importanti al mondo": è stata questa una delle ultime dichiarazioni di Fienga da dirigente della Roma. Recentemente aveva speso anche parole al miele nei confronti della famiglia Friedkin, definendo i proprietari persone "molto intelligenti e che imparano molto in fretta". In vista delle elezioni amministrative nella capitale, aveva poi auspicato che il progetto del nuovo stadio fosse garantito in tempi brevi. Evidentemente, il nuovo sindaco non avrà più in Guido Fienga l'interlocutore principale della Roma anche se lui resterà come consulente esterno.

La Roma ha annunciato il nome che prenderà il suo posto in qualità di Ceo. Si tratta di Pietro Berardi, 47 anni e una brillante carriera che lo ha visto lavorare in posizioni di rilievo presso prestigiose società di livello internazionale in tutto il mondo. Ha ricoperto per oltre 15 anni ruoli di leadership negli Stati Uniti sia per Fiat Chrysler sia per Nissan e all'inizio del 2020 era stato nominato Presidente e CEO di Pirelli in Nord America. "Pietro Berardi avrà il compito di curare i vari aspetti dell'ambiziosa visione del Club per gli anni a venire" hanno dichiarato i Friedkin nel comunicato di benvenuto. Fienga invece ha ringraziato tutti e in particolar modo "tutti i tifosi della Roma, a partire dai ragazzi della Curva Sud per avermi insegnato che la Roma non è solo un'azienda ed è molto più di una squadra di calcio".

La verità su Pastore, alla Roma era stato un flop: "È arrivato con un serio problema"
La verità su Pastore, alla Roma era stato un flop: "È arrivato con un serio problema"
Calvario infinito per Dembélé, si fa male di nuovo: al Barcellona è stato fuori quasi due anni
Calvario infinito per Dembélé, si fa male di nuovo: al Barcellona è stato fuori quasi due anni
Abraham in gol con l'Inghilterra, la Roma lo aspetta: "Non mi aspettavo la Serie A così difficile"
Abraham in gol con l'Inghilterra, la Roma lo aspetta: "Non mi aspettavo la Serie A così difficile"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni