28 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Europei 2024, i giocatori convocati e le probabili formazioni delle 24 nazionali

Le rose definitive delle 24 nazionali partecipanti al campionato mondiale di calcio 2024 in Germania: la lista definitiva dei giocatori convocati squadra per squadra. Tra le convocazioni anche 90 calciatori provenienti della Serie A.
A cura di Gabriele Mento
28 CONDIVISIONI
Immagine

Sono state comunicate tutte le liste dei convocati agli Europei 2024 in Germania, al via oggi 14 giugno con la partita inaugurale tra Germania e Scozia. Le squadre sono divise in sei gruppi da quattro squadre ciascuno, con gli uomini di Spalletti che sono inseriti nel Gruppo B insieme a Spagna, Croazia e Albania – qui il calendario completo delle partite.

Saranno ben 90 i giocatori della Serie A presenti nelle liste ufficiali, con l'Inter che vedrà ben 13 suoi giocatori impegnati, club più rappresentato in assoluto eguagliato solamente dal Manchester City.

Ecco l'elenco dei giocatori convocati da ciascuna nazionale partecipante – e i grandi esclusi – agli Europei in Germania del 2024.

I convocati dell'Albania (Gruppo B)

Per l'Albania è la seconda partecipazione agli Europei, e il sorteggio non è stato certo benevolo con loro. Inseriti nel girone dell'Italia, sulla carta sono la squadra più debole del proprio raggruppamento, e proprio contro gli azzurri giocheranno il loro match d'esordio il 15 giugno a Dortmund.

Portieri: Etrit Berisha (Empoli), Elhan Kastrati (Cittadella), Thomas Strakosha (Brentford)

Difensori: Arlind Ajeti (CFR Cluj), Naser Aliji (Voluntari), Iván Balliu (Rayo Vallecano), Berat Djimsiti (Atalanta), Elseid Hysaj (Lazio), Ardian Ismajli (Empoli), Marash Kumbulla (Sassuolo), Enea Mihaj (Famalicão), Mario Mitaj (Lokomotiv Moskva)

Centrocampisti: Amir Abrashi (Grasshoppers), Kristjan Asllani (Inter), Nedim Bajrami (Sassuolo), Klaus Gjasula (Darmstadt), Qazim Laçi (Sparta Praha), Ylber Ramadani (Lecce), Taulant Seferi (Baniyas)

Attaccanti: Jasir Asani (Gwangju), Medon Berisha (Lecce), Armando Broja (Fulham), Mirlind Daku (Rubin Kazan), Arbër Hoxha (Dinamo Zagreb), Rey Manaj (Sivasspor), Ernest Muçi (Beşiktaş)

Formazione tipo (4-2-3-1): Berisha; Ismajli, Mitaj, Balliu, Hysaj; Laci, Asllani, Bejrami; Broja; Daku, Manaj. All: Sylvinho.

La lista definitiva dell'Austria (Gruppo D)

L'Astria può puntare con decisione al passaggio del turno, con ottime possibilità di accedere all afase a eliminazione diretta già raggiunta nella scorsa edizione degli Europei. Sotto la guida di Rangnick, il team austraico è riuscito a qualificarsi agevolmente alla fiase finale dell'Europeo, arrivando al secondo posto nel girone a un solo punto dal Belgio e con ampio margine sulla Svezia, e potrà contare in attacco su Sabitzer, fresco vinalista della Champions League con il Borussia Dortmund.

Portieri: Niklas Hedl (Rapid Wien), Heinz Lindner (Union SG), Patrick Pentz (Brøndby)

Difensori: Flavius Daniliuc (Salzburg), Kevin Danso (Lens), Philipp Lienhart (Freiburg), Phillipp Mwene (Mainz), Stefan Posch (Bologna), Leopold Querfeld (Rapid Wien), Gernot Trauner (Feyenoord), Patrick Wimmer (Wolfsburg), Maximilian Wöber (Mönchengladbach)

Centrocampisti: Christoph Baumgartner (Leipzig), Florian Grillitsch (Hoffenheim), Marco Grüll (Rapid Wien), Florian Kainz (Köln), Konrad Laimer (Bayern München), Alexander Prass (Sturm Graz), Marcel Sabitzer (Dortmund), Romano Schmid (Werder Bremen), Matthias Seidl (Rapid Wien), Nicolas Seiwald (Leipzig)

Attaccanti: Marko Arnautović (Inter), Maximilian Entrup (Hartberg), Michael Gregoritsch (Freiburg), Andreas Weimann (West Brom)

Formazione tipo (4-2-3-1): Schlager; Posch, Querfeld, Danso, Mwene; Seiwald, Grillitsch; Laimer, Baumartner, Sabitzer; Gregoritsch. All: Rangnick.

I convocati del Belgio (Gruppo E)

Dopo essersi presentata alle scorse manifestazioni internazionali con grandi ambizioni, ma senza raccogliere trofei, in questi Europei il Belgio si presenta come outsider con tanti giocatori giovani, guidata dall'esperienza di De Bruyne e Lukaku. Saranno "solamente" 25 i giocatori che partiranno per la Germania, dopo l'infortunio di Courtouis che non è stato sostituito. Il ct è l'italiano Domenico Tedesco, alla prima esperienza sulla panchina di una nazionale.

Portieri: Koen Casteels (Wolfsburg), Thomas Kaminski (Luton), Matz Sels (Nottingham Forest)

Difensori: Timothy Castagne (Fulham), Zeno Debast (Anderlecht), Wout Faes (Leicester), Thomas Meunier (Trabzonspor), Arthur Theate (Rennes), Jan Vertonghen (Anderlecht)

Centrocampisti: Kevin De Bruyne (Manchester City), Maxim De Cuyper (Club Brugge), Orel Mangala (Lyon), Amadou Onana (Everton), Youri Tielemans (Aston Villa), Arthur Vermeeren (Atlético de Madrid), Aster Vranckx (Wolfsburg), Axel Witsel (Atlético de Madrid)

Attaccanti: Johan Bakayoko (PSV Eindhoven), Yannick Carrasco (Al-Shabab), Charles De Ketelaere (Atalanta), Jérémy Doku (Manchester City), Romelu Lukaku (Roma), Dodi Lukebakio (Sevilla), Loïs Openda (Leipzig), Leandro Trossard (Arsenal)

Formazione tipo (4-3-3): Casteels; Castagne, Faes, Vertonghen, Theate; Onana, Mangala, De Bruyne; Trossard, Lukaku, Doku. All. Tedesco.

La Croazia agli Europei (Gruppo B)

Inserita nel girone dell'Italia, ha partecipato a tutte le edizioni degli Europei da quando ha ottenuto l'indipendenza, fatta eccezione per quella del 2000. In Germania cecherà di eguagliare i quarti di finale già raggiunti nel 1996 e nel 2008, anche se sulla carta parte come terza forza nel proprio girone.

Portieri: Ivica Ivušić (Pafos), Nediljko Labrović (Rijeka), Dominik Livaković (Fenerbahçe)

Difensori: Martin Erlić (Sassuolo), Joško Gvardiol (Manchester City), Josip Juranović (Union Berlin), Marin Pongračić (Lecce), Borna Sosa (Ajax), Josip Stanišić (Leverkusen), Josip Šutalo (Ajax), Domagoj Vida (AEK Athens)

Centrocampisti: Martin Baturina (Dinamo Zagreb), Marcelo Brozović (Al-Nassr), Mateo Kovačić (Manchester City), Lovro Majer (Wolfsburg), Luka Modrić (Real Madrid), Mario Pašalić (Atalanta), Luka Sučić (Salzburg), Nikola Vlašić (Torino)

Attaccanti: Ante Budimir (Osasuna), Luka Ivanušec (Feyenoord), Andrej Kramarić (Hoffenheim), Marco Pašalić (Rijeka), Ivan Perišić (Hajduk Split), Bruno Petković (Dinamo Zagreb), Marko Pjaca (Rijeka)

Formazione tipo (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Vida, Gvardiol, Stanisic; Modric, Brozovic, Kovacic; Perisic, Kramaric, Pasalic. All. Dalić.

La lista definitiva della Danimarca (Gruppo C)

La Danimarca per la prima volta in venti anni si è qualificata per la seconda volta consecutiva agli Europei. Tra i convocati, ci sarà anche Christian Eriksen, che tre anni fa proprio nella rassegna continentale tenne tutti con il fiato sospeso, quando si accasciò a tera per diversi minuti con il cuore che non batteva più.

Portieri: Mads Hermansen (Leicester), Frederik Rønnow (Union Berlin), Kasper Schmeichel (Anderlecht)

Difensori: Joachim Andersen (Crystal Palace), Alexander Bah (Benfica), Andreas Christensen (Barcelona), Mathias Jørgensen (Brentford), Simon Kjær (AC Milan), Rasmus Kristensen (Roma), Victor Kristiansen (Bologna), Joakim Mæhle (Wolfsburg), Jannik Vestergaard (Leicester)

Centrocampisti: Jacob Bruun Larsen (Burnley), Thomas Delaney (Anderlecht), Anders Dreyer (Anderlecht), Christian Eriksen (Manchester United), Morten Hjulmand (Sporting CP), Pierre-Emile Højbjerg (Tottenham), Mathias Jensen (Brentford), Christian Nørgaard (Brentford)

Attaccanti: Mikkel Damsgaard (Brentford), Kasper Dolberg (Anderlecht), Rasmus Højlund (Manchester United), Andreas Skov Olsen (Club Brugge), Yussuf Poulsen (Leipzig), Jonas Wind (Wolfsburg)

Formazione tipo (4-3-3): Ronnow, Jelert, Kjaer, Vestergaard, Kristiansen; Hjulmand, Hojberg, Jensen; Dreyer, Hojlund, Damsgaard. All: Hjulmand.

I convocati della Francia (Gruppo D)

Dopo aver raggiunto la finale ai Mondiali 2022 contro l'Argentina, la Francia si presenta a questi Europei come una delle squadre da battere. Sulla carta Inghilterra e Francia sono le due formazioni che hanno qualcosa in più di tutte le altre avversarie, con i blues che in Germania potranno contare su campioni del calibro di Mbappe e Giroud, e in difesa avrà il milanista Theo Hernandez. Ma si sa che questo genere di competizioni possono riservare sempre molte sorprese, e non c'è mai nulla di scontato.

Portieri: Alphonse Areola (West Ham), Mike Maignan (AC Milan), Brice Samba (Lens)

Difensori: Jonathan Clauss (Marseille), Theo Hernández (AC Milan), Ibrahima Konaté (Liverpool), Jules Koundé (Barcelona), Ferland Mendy (Real Madrid), Benjamin Pavard (Inter), William Saliba (Arsenal), Dayot Upamecano (Bayern München)

Centrocampisti: Eduardo Camavinga (Real Madrid), Youssouf Fofana (Monaco), Antoine Griezmann (Atlético de Madrid), N'Golo Kanté (Al-Nassr), Adrien Rabiot (Juventus), Aurélien Tchouameni (Real Madrid), Warren Zaïre-Emery (Paris)

Attaccanti: Bradley Barcola (Paris), Kingsley Coman (Bayern München), Ousmane Dembélé (Paris), Olivier Giroud (AC Milan), Randal Kolo Muani (Paris), Kylian Mbappé (Paris), Marcus Thuram (Inter)

Formazione tipo (4-3-3): Maignan; Clauss, Saliba, Konate, Theo Hernandez; Tchouameni, Rabiot, Griezmann; Coman, Giroud, Mbappe. All: Dechamps.

I 26 convocati della Georgia (Gruppo F)

Prima partecipazione alla fase finale di un Europeo, qualificata grazie alla vittoria ai calci di rigore contro la Grecia nei playoff. Sulla carta squadra materasso del proprio gruppo. Sulla carta ha poche possibilità di passare il turno, nel girone composto da Turchia, Repubblica Ceca e Portogallo.

Portieri: Luka Gugeshashvili (Qarabağ), Giorgi Loria (Dinamo Tbilisi), Giorgi Mamardashvili (Valencia)

Difensori: Lasha Dvali (APOEL), Giorgi Gocholeishvili (Shakhtar Donetsk), Giorgi Gvelesiani (Persepolis), Otar Kakabadze (Cracovia), Guram Kashia (Slovan Bratislava), Solomon Kverkvelia (Al-Okhdood), Luka Lochoshvili (Cremonese), Jemal Tabidze (Panetolikos)

Centrocampisti: Sandro Altunashvili (Wolfsberger), Giorgi Chakvetadze (Watford), Zuriko Davitashvili (Bordeaux), Otar Kiteishvili (Sturm Graz), Giorgi Kochorashvili (Levante), Nika Kvekveskiri (Lech Poznań), Saba Lobjanidze (Atlanta United), Anzor Mekvabishvili (Universitatea Craiova), Gabriel Sigua (Basel), Levan Shengelia (Panetolikos), Giorgi Tsitaishvili (Dinamo Batumi)

Attaccanti: Khvicha Kvaratskhelia (Napoli), Giorgi Kvilitaia (APOEL), Georges Mikautadze (Metz), Budu Zivzivadze (Karlsruhe)

Formazione tipo (5-3-2): Mamardashvili; Kakabadze, Kvirkvelia, Kashia, Dvali, Shengelia; Chakvetadze, Kvekveskiri, Kochorashvili; Zivzivadze, Kvaratskhelia. All: Sagnol.

I convocati della Germania (Gruppo A)

La squadra di casa a caccia del riscatto dopo anni difficili nei tornei internazionali. Due esclusioni ai gironi nelle ultime due edizioni dei mondiali, intervallati da una prematura esclusione agli ottavi di finalie agli Europei, non possono essere abbastanza per il paese tedesco. Ma con Toni Kroos alla sua "last dance" e il supporto del pubblico di casa, i tedeschi sono sicuramente una delle formazioni da battere in questo Europeo.

Portieri: Oliver Baumann (Hoffenheim), Manuel Neuer (Bayern München), Marc-André ter Stegen (Barcelona)

Difensori: Waldemar Anton (Stuttgart), Benjamin Henrichs (Leipzig), Joshua Kimmich (Bayern München), Robin Koch (Frankfurt), Maximilian Mittelstädt (Stuttgart), David Raum (Leipzig), Antonio Rüdiger (Real Madrid), Nico Schlotterbeck (Dortmund), Jonathan Tah (Leverkusen)

Centrocampisti: Robert Andrich (Leverkusen), Chris Führich (Stuttgart), İlkay Gündoğan (Barcelona), Pascal Gross (Brighton), Toni Kroos (Real Madrid), Jamal Musiala (Bayern München), Aleksandar Pavlović (Bayern München), Leroy Sané (Bayern München), Florian Wirtz (Leverkusen)

Attaccanti: Maximilian Beier (Hoffenheim), Niclas Füllkrug (Dortmund), Kai Havertz (Arsenal), Thomas Müller (Bayern München), Deniz Undav (Stuttgart)

Formazione tipo: (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Tah, Rudiger, Raum; Kroos, Andrich; Musiala, Gundogan, Wirtz; Fullkrug. All: Nagelsmann.

La lista definitiva dell'Inghilterra (Gruppo C)

Dopo la bruciante sconfitta in finale contro l'Italia nella scorsa edizione degli Europei, l'Inghilterra riuscirà a portare a casa il primo titolo continentale della sua storia?. Sulla carta partono come co-favoriti insieme alla Francia. Southgate ha scelto di escludere dai 26 convocati Grealish e Maguire. Gli inglesi questa volta riusciranno a far diventare realtà il loro coro "It's coming home"?

Portieri: Dean Henderson (Crystal Palace), Jordan Pickford (Everton), Aaron Ramsdale (Arsenal)

Difensori: Trent Alexander-Arnold (Liverpool), Lewis Dunk (Brighton), Joe Gomez (Liverpool), Marc Guéhi (Crystal Palace), Ezri Konsa (Aston Villa), Luke Shaw (Manchester United), John Stones (Manchester City), Kieran Trippier (Newcastle), Kyle Walker (Manchester City)

Centrocampisti: Jude Bellingham (Real Madrid), Conor Gallagher (Chelsea), Kobbie Mainoo (Manchester United), Declan Rice (Arsenal), Adam Wharton (Crystal Palace)

Attaccanti: Jarrod Bowen (West Ham), Eberechi Eze (Crystal Palace), Anthony Gordon (Newcastle), Harry Kane (Bayern München), Bukayo Saka (Arsenal), Ivan Toney (Brentford), Ollie Watkins (Aston Villa), Phil Foden (Manchester City), Cole Palmer (Chelsea)

Formazione tipo (4-3-3): Pickford; Walker, Stones, Guehi, Shaw; Rice, Gallagher, Bellingham; Saka, Kane, Foden. All: Southgate

I 26 convocati dell'Italia (Gruppo B)

Per Spalletti sarà molto complicato riuscire a difendere il titolo europeo conquistato tre anni fa a Wembley. L'Italia, dopo aver mancato la qualificazione al Mondiale in Qatar del 2022, ha faticato anche nel percorso di qualificazione a questi Europei, riuscendo a evitare lo spettro dei playoff solamente grazie a un pareggio 0-0 contro l'Ucraina, che ha potuto recriminare su un sospetto rigore non concesso negli ultimi minuti di gioco (riuscendo comunque a uscire vittoriosa dagli spareggi). Già dai confronti con Spagna e Croazia nella fase a gironi, si potrà capire molto sulle reali possibilità degli azzurri di poter sorprendere nuovamente agli Europei come accaduto tre anni fa.

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Paris), Alex Meret (Napoli), Guglielmo Vicario (Tottenham)

Difensori: Alessandro Bastoni (Inter), Raoul Bellanova (Torino), Alessandro Buongiorno (Torino), Riccardo Calafiori (Bologna), Andrea Cambiaso (Juventus), Matteo Darmian (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Federico Dimarco (Inter), Federico Gatti (Juventus), Gianluca Mancini (Roma)

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Nicolò Fagioli (Juventus), Davide Frattesi (Inter), Jorginho (Arsenal), Lorenzo Pellegrini (Roma)

Attaccanti: Federico Chiesa (Juventus), Stephan El Shaarawy (Roma), Michael Folorunsho (Hellas Verona), Giacomo Raspadori (Napoli), Mateo Retegui (Genoa), Gianluca Scamacca (Atalanta), Mattia Zaccagni (Lazio)

Formazione tipo (3-4-2-1): Donnarumma; Di Lorenzo, Buongiorno, Bastoni; Bellanova, Barella, Jorginho, Dimarco; Pellegrini, Chiesa; Scamacca. All: Spalletti.

La lista definitiva dei Paesi Bassi (Gruppo D)

Dopo un ottimo Mondiale, nel quale sono usciti sconfitti solamente ai rigori ai quarti di finale dai campioni del mondi dell'Argentina, i Paesi Bassi puntano a fare ancora meglio in questa edizione degli Europei. Koeman potrà contare su una difesa molto solida, dove saranno presenti anche gli interisti De Vrij e Dumfries, mentre a centrocampo Koopmeiners, dopo aver vinto l'Europa League con l'Atalanta, proverà a coronare la sua fantastica stagione portando in alto la sua nazionale. Paesi Bassi che invece dovranno fare a meno di De Roon, che proprio con l'Atalanta si è infortunato nella finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Portieri: Justin Bijlow (Feyenoord), Mark Flekken (Brentford), Bart Verbruggen (Brighton)

Difensori: Nathan Aké (Manchester City), Daley Blind (Girona), Matthijs de Ligt (Bayern München), Stefan de Vrij (Inter), Denzel Dumfries (Inter), Lutsharel Geertruida (Feyenoord), Micky van de Ven (Tottenham), Virgil van Dijk (Liverpool)

Centrocampisti: Ryan Gravenberch (Liverpool), Tijjani Reijnders (AC Milan), Jerdy Schouten (PSV), Joey Veerman (PSV), Georginio Wijnaldum (Al Ettifaq)

Attaccanti: Steven Bergwijn (Ajax), Memphis Depay (Atlético de Madrid), Jeremie Frimpong (Leverkusen), Cody Gakpo (Liverpool), Donyell Malen (Dortmund), Xavi Simons (Leipzig), Wout Weghorst (Hoffenheim), Joshua Zirkzee (Bologna)

Formazione tipo (3-4-2-1): Verbruggen; De Vrij, Van Dijk, Ake; Dumfries, Schouten, De Jong, Blind; Simons, Gakpo; Weghorst. All: Koeman.

I 26 convocati della Polonia (Gruppo D)

La Polonia si è qualificata a questi Europei all'ultimo respiro, sconfiggendo ai rigori il Galles nella finale di playoff. Lewandowski e compagni sono inseriti nel girone che comprende anche Paesi Bassi, Austria e Francia, ed essere ammessi alla fase a eliminazione diretta per loro sarebbe già un successo.

Portieri: Marcin Bulka (Nice), Łukasz Skorupski (Bologna), Wojciech Szczęsny (Juventus)

Difensori: Jan Bednarek (Southampton), Bartosz Bereszyński (Empoli), Przemysław Frankowski (Lens), Jakub Kiwior (Arsenal), Tymoteusz Puchacz (Kaiserslautern), Bartosz Salamon (Lech Poznań), Sebastian Walukiewicz (Empoli)

Centrocampisti: Paweł Dawidowicz (Hellas Verona), Kamil Grosicki (Pogoń Szczecin), Jakub Moder (Brighton), Jakub Piotrowski (Ludogorets), Taras Romanczuk (Jagiellonia Białystok), Bartosz Slisz (Atlanta United), Damian Szymański (AEK Athens), Sebastian Szymański (Fenerbahçe), Kacper Urbański (Bologna), Nicola Zalewski (Roma), Piotr Zieliński (Napoli)

Attaccanti: Adam Buksa (Antalyaspor), Robert Lewandowski (Barcelona), Krzysztof Piątek (Başakşehir), Michał Skóraś (Club Brugge), Karol Świderski (Hellas Verona)

Formazione tipo (3-5-2): Szczesny; Bednarek, Dawidowicz, Kiwior; Frankowski, Piotrowski, Slisz, Zielinski, Zalewski; Swiderski, Lewandowski. All: Probierz.

La rosa del Portogallo (Gruppo F)

In quella che potrebbe essere l'ultima competizione con la nazionale di Cristiano Ronaldo, il Portogallo si presenta con un gruppo pieno di talento, ma che negli ultimi anni ha raccolto meno di quanto avrebbe potuto. Negli scorsi Mondiali non sono infatti riusciti a sfruttare appieno un tabellone molto favorevole, venendo eliminati ai quarti di finale dal Marocco, mentre nell'ultima edizione degli Europei si fermarono agli ottavi di finale, sconfitti dalla non irresistibile Repubblica Ceca e che incroceranno nuovamente nel girone di quest'edizione. Gruppo sulla carta molto abbordabile, cche comprende oltre ai cechi anche Turchia e Georgia.

Portieri: Diogo Costa (Porto), Rui Patrício (Roma), José Sá (Wolves)

Difensori: João Cancelo (Barcelona), Diogo Dalot (Manchester United), Rúben Dias (Manchester City), Gonçalo Inácio (Sporting CP), Nuno Mendes (Paris), Pepe (Porto), Nélson Semedo (Wolves), António Silva (Benfica)

Centrocampisti: Danilo (Paris), Bruno Fernandes (Manchester United), Pedro Neto (Wolves), João Neves (Benfica), Rúben Neves (Al-Hilal), Matheus Nunes (Manchester City), João Palhinha (Fulham), Bernardo Silva (Manchester City), Vitinha (Paris)

Attaccanti: Francisco Conceição (Porto), João Félix (Barcelona), Diogo Jota (Liverpool), Rafael Leão (AC Milan), Gonçalo Ramos (Paris), Cristiano Ronaldo (Al-Nassr)

Formazione tipo (4-3-3): Costa; Cancelo, Dias, Inacio, Dalot; Palhinha, Otavio, Fernandes; Bernardo Silva, Ronaldo, Felix. All: Martinez.

I convocati della Repubblica Ceca (Gruppo F)

Dopo aver sorpreso nella scorsa edizione deggli Europei, raggiungendo i quarti di finale sconfiggendo il Portogallo, la Repubblica Ceca punta a ripetersi, cercando di approfittare di un girone sulla carta non impossiblie. Il percorso di qualificazione, però, è stato tutt'altro che brillante, e ha portato alle dimissioni di Silhavy, a cui è subentrato Ivan Hasek.

Portieri: Vítězslav Jaroš (Sturm Graz), Matěj Kovář (Leverkusen) Jindřich Staněk (Slavia Praha)

Difensori: Vladimír Coufal (West Ham), David Douděra (Slavia Praha), Robin Hranáč (Viktoria Plzeň), David Jurásek (Hoffenheim), Ladislav Krejčí (Sparta Praha), Martin Vitík (Sparta Praha), Tomáš Vlček (Slavia Praha), David Zima (Slavia Praha)

Centrocampisti: Antonín Barák (Fiorentina), Lukáš Červ (Viktoria Plzeň), Tomáš Holeš (Slavia Praha), Matěj Jurásek (Slavia Praha), Ondřej Lingr (Feyenoord), Lukáš Provod (Slavia Praha), Michal Sadílek (Twente), Tomáš Souček (West Ham), Pavel Šulc (Viktoria Plzeň)

Attaccanti: Václav Černý (Wolfsburg), Tomáš Chorý (Viktoria Plzeň), Mojmír Chytil (Slavia Praha), Adam Hložek (Leverkusen), Jan Kuchta (Sparta Praha), Patrik Schick (Leverkusen)

Formazione tipo (3-4-1-2): Stanek; Zima, Krejci, Holes; Jurasek, Soucek, M Sadilek, Coufal; Sulc; Schick, Hlozek. All: Hasek.

La lista definitiva della Romania (Gruppo E)

La Romania l'ultima volta che ha superato la fase a gironi degli Europei è stata nel 2000, e nella scorsa edizione, nonostante fosse una delle nazioni ospitanti, non è riuscita a qualificarsi alla fase finale del torneo. Nonostante questo, la Romania sembra avere buone potenzialità in questo torneo, dopo aver concluso da imbatutta ill girone di qualificazione con Svizzera e Israele.

Portieri: Horațiu Moldovan (Atlético de Madrid), Florin Niță (Gaziantep), Ștefan Târnovanu (FCSB)

Difensori: Nicușor Bancu (Universitatea Craiova), Andrei Burcă (Al-Okhdood), Radu Drăguşin (Tottenham), Vasile Mogoş (CFR Cluj), Ionuț Nedelcearu (Palermo), Bogdan Racovițan (Rakow), Andrei Rațiu (Rayo Vallecano), Adrian Rus (Pafos)

Centrocampisti: Alexandru Cicâldău (Konyaspor), Ianis Hagi (Alavés), Marius Marin (Pisa), Răzvan Marin (Empoli), Darius Olaru (FCSB), Deian Sorescu (Gaziantep), Nicolae Stanciu (Damac), Adrian Şut (FCSB)

Attaccanti: Denis Alibec (Muaither), Daniel Bîrligea (CFR Cluj), Florinel Coman (FCSB), Denis Drăguş (Gaziantep), Dennis Man (Parma), Valentin Mihăilă (Parma), George Puşcaş (Bari)

Formazione tipo (4-2-3-1): Moldovan; Ratiu, Dragusin, Burca, Bancu; Marin, Man; Hagi, Stanciu, Dragus; Puscas. All. Iordanescu.

La rosa della Scozia (Gruppo A)

La Scozia ha partecipato a 12 tornei internazionali nella sua storia, ma non ha mai raggiunto la fase a eliminazione diretta. In questi Europei esordirà nella partita inaugurale contro i padroni di casa della Germania, ed essendo inseriti nel girone insieme a Svizzera e Ungheria, le loro possibilità non sembrano essere altissime neanche in quest'occasione, anche se vista la formula che permetterà di avanzare agli ottavi di finale anche alle quattro migliori terze qualificate, potrebbero forse avere qualche speranza in più.

Portieri: Zander Clark (Hearts), Angus Gunn (Norwich), Liam Kelly (Motherwell)

Difensori: Liam Cooper (Leeds), Grant Hanley (Norwich), Jack Hendry (Al-Ettifaq), Ross McCrorie (Bristol City), Scott McKenna (Copenhagen), Ryan Porteous (Watford), Anthony Ralston (Celtic), Andrew Robertson (Liverpool), Greg Taylor (Celtic), Kieran Tierney (Real Sociedad)

Centrocampisti: Stuart Armstrong (Southampton), James Forrest (Celtic), Billy Gilmour (Brighton), Ryan Jack (Rangers), John McGinn (Aston Villa), Callum McGregor (Celtic), Kenny McLean (Norwich), Scott McTominay (Manchester United), Lewis Morgan (New York RB)

Attaccanti: Ché Adams (Southampton), Ryan Christie (Bournemouth), Tommy Conway (Bristol City), Lawrence Shankland (Hearts)

Formazione tipo (3-4-2-1): Gunn; Porteous, Hendry, Tierney; Ralston, McGregor, Gilmour, Robertson; McGinn, McTominay, Shankland. All: Clarke.

I concocati della Serbia (Gruppo D)

La Serbia torna alla rassegna continentale dopo 24 anni di assenza, e nella sua rosa presenta diversi giocatori del campionato di Serie A. In mezzo ai pali infatti ci sarà Milinković-Savić del Torino, con i granata che spediscono in Germania anche Ilić, mentre in difesa sarà presente Milenković della Fiorentina. In attacco ci saranno poi Jović e Vlahović, anche se sarà con ogni probabilità Mitrovic, con 58 gol in 90 presenze con la nazionale, a cui si affiderà la Serbia per cercare di superare il girone molto complicato con Inghiltera, Danimarca e Slovenia.

Portieri: Vanja Milinković-Savić (Torino), Đorđe Petrović (Chelsea), Predrag Rajković (Mallorca)

Difensori: Srđan Babić (Spartak Moskva), Nikola Milenković (Fiorentina), Filip Mladenović (Panathinaikos), Strahinja Pavlović (Salzburg), Uroš Spajić (Crvena zvezda), Nemanja Stojić (Crvena zvezda), Miloš Veljković (Werder Bremen)

Centrocampisti: Veljko Birmančević (Sparta Praha), Mijat Gaćinović (AEK Athens), Nemanja Gudelj (Sevilla), Ivan Ilić (Torino), Saša Lukić (Fulham), Nemanja Maksimović (Getafe), Srdjan Mijailović (Crvena zvezda), Sergej Milinković-Savić (Al-Hilal), Lazar Vujadin Samardžić (Udinese)

Attaccanti: Luka Jović (Milan), Filip Kostić (Juventus), Aleksandar Mitrović (Al-Hilal), Petar Ratkov (Salzburg), Dušan Tadić (Fenerbahçe), Dušan Vlahović (Juventus), Andrija Živković (PAOK)

Formazione tipo (3-4-2-1): V. Milonkovic-Savic; Milenkovic, Pavlovic, Babic; Zivkovic, Lukic, Mijailovic, Kostic; S. Mikinkovic-Savic, Tadic; Mitrovic. All: Stojikovic.

La lista definitiva della Slovacchia (Gruppo E)

Dopo aver traghettato il napoli nella parte finale di questa stagione disastrosa, Francesco Calzona sarà in panchina per dirigere la Slovacchia agli Europei, della quale è ct dal novembre del 2022. Durante la fase di qualificazione la nazionale si è ben comportata, venendo sconfitta di misura soltanto nei due onfronti con il Portogallo, e tra i convocati per gli Europei Calzona ha chiamato dal Napoli Lobotka.

Portieri: Martin Dúbravka (Newcastle), Henrich Ravas (New England), Marek Rodák (Fulham)

Difensori: Vernon De Marco (Hatta), Norbert Gyömbér (Salernitana), Dávid Hancko (Feyenoord), Sebastián Kóša (Spartak Trnava), Adam Obert (Cagliari), Peter Pekarík (Hertha Berlin), Milan Škriniar (Paris), Denis Vavro (Copenhagen)

Centrocampisti: László Bénes (Hamburg), Matúš Bero (Bochum), Ondrej Duda (Hellas Verona), Patrik Hrošovský (Genk), Juraj Kucka (Slovan Bratislava), Stanislav Lobotka (Napoli), Tomáš Rigo (Ostrava)

Attaccanti: Róbert Boženík (Boavista), Dávid Ďuriš (Ascoli), Lukáš Haraslín (Sparta Praha), Leo Sauer (Feyenoord), Ivan Schranz (Slavia Praha), David Strelec (Slovan Bratislava), Tomáš Suslov (Verona), Ľubomír Tupta (Slovan Liberec)

Formazione tipo (4-3-3): Dubravka; Gyomber, Vavro, Skriniar, Hancko; Kucka, Lobotka, Duda; Dusic, Bozenik, Suslov. All: Calzona.

La rosa della Slovenia (Gruppo C)

È solo la seconda partecipazione agli Europei per la Slovenia, e l'urna non è stata certo benevola. Inserita nel girone insieme a Inghilterra, Serbia e Danimarca, le possibilità per la Slovenia di avanzare nella fase a eliminazione diretta non sembrano essere molto alte.

Portieri: Vid Belec (APOEL), Jan Oblak (Atlético de Madrid), Igor Vekić (Vejle)

Difensori: Jure Balkovec (Alanyaspor), Jaka Bijol (Udinese), Miha Blažič (Lech Poznań), David Brekalo (Orlando City), Vanja Drkušić (Sochi), Erik Janža (Górnik Zabrze), Žan Karničnik (Celje), Jon Gorenc Stanković (Sturm Graz), Petar Stojanović (Sampdoria)

Centrocampisti: Timi Elšnik (Olimpija Ljubljana), Adam Gnezda Čerin (Panathinaikos), Tomi Horvat (Sturm Graz), Josip Iličić (Maribor), Jasmin Kurtić (Südtirol), Sandi Lovrić (Udinese), Benjamin Verbič (Panathinaikos), Adrian Zeljković (Spartak Trnava), Nino Žugelj (Bodø/Glimt)

Attaccanti: Žan Celar (Lugano), Jan Mlakar (Pisa), Benjamin Šeško (Leipzig), Andraž Šporar (Panathinaikos), Žan Vipotnik (Bordeaux)

Formazione tipo (4-4-2): Oblak; Karnicnik, Blazic, Bijol, Janza; Stojanovik, Cerin, Elsnik, Lovric; Sesko, Sporar. All: Kek.

I 26 convocati della Spagna (Gruppo B)

Agli scorsi Europei la Spagna fu sconfitta in semifinale ai rigori, e in quest'edizione, la sorte farà incrociare nuovamente le strade delle due nazionali già nella fase a gironi. De La Fuente non ha lasciato trasparire troppe informazioni su quale sarà la formazione titolare alla quale si affiderà durante la rassegna continentale, ma ha scelto di lasiare a casa Cubarsi, il difensore di 17 anni del Barcellona, e Aleix Garcia, uno dei giocatori chiave della sorprendente stagione del Girona nella Liga.

Portieri: David Raya (Arsenal), Alejandro Remiro (Real Sociedad), Unai Simón (Athletic Club)

Difensori: Dani Carvajal (Real Madrid), Marc Cucurella (Chelsea), Alejandro Grimaldo (Leverkusen), Aymeric Laporte (Al-Nassr), Robin Le Normand (Real Sociedad), Nacho (Real Madrid), Daniel Vivian (Athletic Club)

Centrocampisti: Álex Baena (Villarreal), Mikel Merino (Real Sociedad), Mikel Oyarzabal (Real Sociedad), Pedri (Barcelona), Rodri (Manchester City), Fabián Ruiz (Paris), Nico Williams (Athletic Club), Martín Zubimendi (Real Sociedad)

Attaccanti: Joselu (Real Madrid), Fermín López (Barcelona), Álvaro Morata (Atlético de Madrid), Jesús Navas (Sevilla), Dani Olmo (Leipzig), Ayoze Pérez (Betis), Ferran Torres (Barcelona), Lamine Yamal (Barcelona)

Formazione tipo (4-3-3): Unai Simon; Carvajal, Le Normand, Laporte, Grimaldo; Rodri, Zubimendi, Fabian Ruiz; Yamal, Morata, Olmo. All: De La Fuente.

I convocati della Svizzera (Gruppo A)

Dopo aver raggiunto gli ottavi di finale nel 2016 e i quarti nel 2020, la Svizzera punta a migliorare ancora agli Europei 2024. Tra i pali potranno contare sull'esperienza di Sommer, mentre la stella della squadra, soprattutto dopo l'ottima stagione al Bayer Leverkusen, è Shaqiri. In attacco invece troverà sicuramente spazio Okafor.

Portieri: Gregor Kobel (Dortmund), Yvon Mvogo (Lorient), Yann Sommer (Inter)

Difensori: Manuel Akanji (Manchester City), Nico Elvedi (Mönchengladbach), Ricardo Rodríguez (Torino), Fabian Schär (Newcastle), Leonidas Stergiou (Stuttgart), Silvan Widmer (Mainz), Cédric Zesiger (Wolfsburg)

Centrocampisti: Michel Aebischer (Bologna), Remo Freuler (Bologna), Ardon Jashari (Luzern), Fabian Rieder (Rennes), Xherdan Shaqiri (Chicago Fire), Vincent Sierro (Toulouse), Renato Steffen (Lugano), Ruben Vargas (Augsburg), Granit Xhaka (Leverkusen), Denis Zakaria (Monaco), Steven Zuber (AEK Athens)

Attaccanti: Zeki Amdouni (Burnley), Kwadwo Duah (Ludogorets), Breel Embolo (Monaco), Dan Ndoye (Bologna), Noah Okafor (AC Milan)

Formazione tipo (3-4-1-2): Sommer; Akanji, Elvedi, Rodriguez; Xhaka, Freuler, Vargas, Ndoye; Shaqiri, Amdouni, Okafor. All: Yakin.

La lista definitiva della Turchia (Gruppo F)

È molto difficile fare previsioni sulla squadra allenata da Vincenzo Montella. Dopo essere arrivati con alte aspettative agli scorsi Europei, sono finiti per essere eliminati raccogliendo solo sconfitte, e venendo esclusi anche dai Mondiali del 2022. Il talento di certo non manca, e il gruppo con Portogallo, Repubblica Ceca e Georgia dovrebbe permettere loro di accedere quantomento alla fase a eliminazione diretta.

Portieri: Altay Bayındır (Manchester United), Mert Günok (Beşiktaş), Uğurcan Çakır (Trabzonspor)

Difensori: Samet Akaydin (Panathinaikos), Abdülkerim Bardakcı (Galatasaray), Zeki Çelik (Roma), Merih Demiral (Al-Ahli), Ferdi Kadıoğlu (Fenerbahçe), Ahmetcan Kaplan (Ajax), Mert Müldür (Fenerbahçe)

Centrocampisti: Hakan Çalhanoğlu (Inter), İsmail Yüksek (Fenerbahçe), Kaan Ayhan (Galatasaray), Okay Yokuşlu (West Brom), Orkun Kökçü (Benfica), Salih Özcan (Dortmund)

Attaccanti: Yunus Akgün (Leicester), Kerem Aktürkoğlu (Galatasaray), Arda Güler (Real Madrid), İrfan Can Kahveci (Fenerbahçe), Semih Kılıçsoy (Beşiktaş), Cenk Tosun (Beşiktaş), Yusuf Yazıcı (Lille), Bertuğ Yıldırım (Rennes), Kenan Yıldız (Juventus), Barış Alper Yılmaz (Galatasaray)

Formazione tipo (4-2-3-1): Cakir; Celik, Demiral, Kabak, Ozkacar; Ozcan, Kokcu; Yildiz, Calhanoglu, Akturkoglu; Tosun. All: Montella.

La rosa dell'Ucraina (Girone E)

L'Ucraina è dovuta passare dai playoff per qualificarsi agli Europei, dopo il discusso pareggio per 0-0 che ha dato ala qualificzaione diretta all'Italia. Nella scorsa edizione, riuscirono a spingersi ai quarti di finale, e il girone nel quale sono inseriti, con Belgio, Slovacchia e Romania, dovrebbe permettergli quantomeno di accedere tranquillamente agli ottavi di finale.

Portieri: Georgiy Bushchan (Dynamo Kyiv), Andriy Lunin (Real Madrid), Anatoliy Trubin (Benfica)

Difensori: Valeriy Bondar (Shakhtar Donetsk), Yukhym Konoplia (Shakhtar Donetsk), Mykola Matviyenko (Shakhtar Donetsk), Bogdan Mykhaylichenko (Polissya Zhytomyr), Vitaliy Mykolenko (Everton), Oleksandr Svatok (Dnipro-1), Maksym Talovierov (LASK), Oleksandr Tymchyk (Dynamo Kyiv), Illia Zabarnyi (Bournemouth), Oleksandr Zinchenko (Arsenal)

Centrocampisti: Volodymyr Brazhko (Dynamo Kyiv), Ruslan Malinovskyi (Genoa), Mykola Shaparenko (Dynamo Kyiv), Taras Stepanenko (Shakhtar Donetsk), Georgiy Sudakov (Shakhtar Donetsk), Serhiy Sydorchuk (Westerlo), Viktor Tsygankov (Girona), Andriy Yarmolenko (Dynamo Kyiv), Oleksandr Zubkov (Shakhtar Donetsk)

Attaccanti: Artem Dovbyk (Girona), Mykhailo Mudryk (Chelsea), Vladyslav Vanat (Dynamo Kyiv), Roman Yaremchuk (Valencia)

Formazione tipo (4-2-3-1):Lunin; Konoplya, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Zinchenko, Malinovskyi; Tsyhankov, Sudakov, Mudryk; Dovbyk. All: Rebrov.

La lista definitiva dell'Ungheria (Girone A)

L'Ungheria è alla terza partecipazione agli Europei della propria storia. Dopo aver mancato l'accesso alla rassegna continentale per oltre 40 anni, nel 2016 riuscirono a raggiungere gli ottavi di finale, mentre nella scorsa edizione furono eliminati ai gironi. Inseriti nel girone insieme alla Germania e alla Svizzera, sarà probabilmente contro la Scozia che si potranno giocare le maggiori possibilità di ottenere una vittoria e, con un po' di fortuna, riuscire a superare i gironi. in panchina ci sarà l'italiano Marco Rossi, ct della nazionale ungherese dal 2018.

Portieri: Dénes Dibusz (Ferencváros), Péter Gulácsi (Leipzig), Péter Szappanos (Paks)

Difensori: Botond Balogh (Parma), Bendegúz Bolla (Rapid Wien), Endre Botka (Ferencváros), Márton Dárdai (Hertha Berlin), Attila Fiola (Fehérvár), Miloš Kerkez (Bournemouth), Ádám Lang (Omonoia), Zsolt Nagy (Puskás Akadémia), Loïc Négo (Le Havre), Willi Orbán (Leipzig), Attila Szalai (Freiburg)

Centrocampisti: Dániel Gazdag (Philadelphia Union), Mihály Kata (MTK Budapest), László Kleinheisler (Hajduk Split), Ádám Nagy (Spezia), András Schäfer (Union Berlin), Callum Styles (Sunderland), Dominik Szoboszlai (Liverpool)

Attaccanti: Martin Ádám (Ulsan HD), Kevin Csoboth (Újpest), Kristofer Horváth (Kecskemét), Roland Sallai (Freiburg), Barnabás Varga (Ferencváros)

Formazione tipo

28 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views