16 Luglio 2021
15:22

Diego Costa bocciato in Serie A, il Bologna svela: “Abbiamo avuto dubbi sulla sua lunga inattività”

Ieri sera era rimbalzata una voce secondo cui Diego Costa fosse stato scartato dal Bologna e in particolare da Sinisa Mihajlovic. Walter Sabatini, coordinatore dell’area tecnica rossoblu, ha raccontato che il giocatore è stato proposto al club felsineo ma, congiuntamente, lui, l’allenatore e il ds Riccardo Bigon hanno scelto di non puntare sul centravanti spagnolo per i dubbi sulla sua lunga inattività, che avrebbe potuto comportare dei problemi fisici. La prima scelta del Bologna resta Marko Arnautovic e la società sta facendo di tutto per portarlo in Emilia.
A cura di Valerio Albertini

Diego Costa non è stato bocciato da Sinisa Mihajlovic. È questo l'estremo sunto delle parole rilasciate da Walter Sabatini, coordinatore dell'area tecnica del Bologna, a Radio Nettuno Bologna Uno. L'ex dirigente della Roma, dunque, ci ha tenuto a smentire una voce che era rimbalzata nella serata di ieri, secondo cui l'attaccante brasiliano, svincolato da gennaio dopo la fine dell'esperienza con l'Atletico Madrid, avrebbe trovato l'accordo con i felsinei per un biennale da 2,5 milioni di euro a stagione, prima di ricevere il no da parte dell'allenatore serbo.

Secondo quanto era trapelato, Diego Costa avrebbe accettato di corsa un'esperienza in Serie A, come testimoniato dalla temporanea interruzione della trattativa con il Besiktas, ma il Bologna ha scelto di non puntare su di lui. Non a causa dei suoi limiti caratteriali, né per un capriccio di Mihajlovic, poiché, come spiegato dallo stesso Sabatini, si è trattato di una decisione congiunta:

Non è vero che Mihajlovic ha bocciato Diego Costa. Stamattina una persona del suo entourage, non l’agente, non si è reso conto di cosa stava facendo trapelare. Ha colpito Mihajlovic e anche il giocatore stesso. Ci è stato proposto, abbiamo fatto una discussione interna con allenatore e ds Riccardo Bigon sollevando i dubbi sulla lunga inattività che avrebbe potuto comportare qualche problema fisico, ma sulla qualità del giocatore nessuno ha alcun dubbio. L’operazione non era chiusa, era solo un'ipotesi.

Arnautovic resta l'obiettivo numero uno

Il coordinatore dell'area tecnica rossoblu ha ribadito, inoltre, quale giocatore rappresenti la priorità del Bologna per il ruolo di prima punta, ovvero Marko Arnautovic. Un'operazione che sembrava conclusa già durante gli Europei, però, si sta trascinando ormai da diversi giorni, ma Sabatini resta fiducioso che l'ex attaccante dell'Inter si unisca presto al club felsineo:

Nella testa di Mihajlovic e di tutti noi c'è solo Arnautovic. I tempi si stanno allungando un po’ e questo inizia a innervosirci perché ci stiamo lavorando giorno e notte. Arnautovic è la prima scelta del Bologna e non la cambieremo a favore di nessun altro. Il nostro giocatore è lui, ci siamo affezionati e non sono preoccupato dell’inserimento di altri club: Marko ci ha dato la sua parola. Il problema è legato allo Shanghai SIPG, che detiene il contratto del giocatore, ma risolveremo anche questo.

Il Bologna, quindi, aspetta a braccia aperte Marko Arnautovic e non ha intenzione di accantonarlo per nessun motivo, nemmeno se quel motivo si dovesse chiamare Diego Costa.

Calcio in TV, le partite di Serie A del 13 settembre: Bologna-Verona dove vederla
Calcio in TV, le partite di Serie A del 13 settembre: Bologna-Verona dove vederla
Serie A in TV, dove vedere le partite del 18 settembre: Inter-Bologna su DAZN, Salernitana-Atalanta su Sky
Serie A in TV, dove vedere le partite del 18 settembre: Inter-Bologna su DAZN, Salernitana-Atalanta su Sky
Inter-Bologna 6-1, risultato finale Serie A 2020/2021, gol di Lautaro, Skriniar, Barella e Dzeko
Inter-Bologna 6-1, risultato finale Serie A 2020/2021, gol di Lautaro, Skriniar, Barella e Dzeko
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni