21 Settembre 2021
7:54

Cassano stronca Mourinho e la sua Roma: “Deve ancora capire se vuole essere Zeman o Castori”

Antonio Cassano attacca la Roma e José Mourinho dopo la prima sconfitta stagionale rimediata sul campo dell’Hellas Verona nell’ultimo turno di campionato. Secondo l’ex giallorosso il gioco non brillante della formazione capitolina sarebbe dovuto alla indecisione dello ‘Special One’ che, a suo dire, non avrebbe ancora capito quale identità dare alla sua squadra.
A cura di Michele Mazzeo

La prima sconfitta della Roma di José Mourinho fa piovere le prime critiche sul tecnico portoghese. Dopo il ko del Bentegodi contro il Verona di Igor Tudor infatti da più parti sono state evidenziate alcune criticità già emerse a tratti nel corso delle prime gare stagionali dei capitolini nascoste però dai risultati positivi. Tra i più critici c'è l'ex attaccante giallorosso Antonio Cassano che, con la solita schiettezza, non ha risparmiato critiche alla squadra e al suo allenatore per il gioco fin qui espresso in questo avvio di stagione.

Lo stesso Mourinho, dopo la sconfitta contro il Verona, si era detto insoddisfatto di quanto fatto in campo dai suoi uomini sul terreno del Bentegodi: "Non abbiamo giocato bene e non ci siamo adattati al loro modo di giocare. Tanti i duelli persi. Hanno avuto più intensità di noi" ha infatti sentenziato il portoghese dopo il primo tonfo stagionale, ammettendo anche che non ha però ancora capito quale sia il vero problema della sua compagine.

Ancora più duro è stato Antonio Cassano secondo il quale già prima del ko di Verona la Roma aveva giocato male. Secondo il barese la colpa di queste prestazioni altalenanti da parte della formazione giallorossa sono dovute all'indecisione dello ‘Special One' che, a suo dire, non avrebbe ancora capito che identità dare alla sua squadra. E lo ha fatto tirando in ballo altri due colleghi del portoghese, ossia Zdenek Zeman e l'attuale allenatore della Salernitana Fabrizio Castori:

"La Roma per ora non mi convince. Su quattro partite, una l'ha persa, ma poteva perderne altre due – ha detto infatti l'ex romanista ospite della Bobo TV sul canale Twitch di Christian Vieri –. Col Sassuolo è andata bene con El Shaarawy all'ultimo secondo, con la Fiorentina ha rischiato di perderla 11 contro 10. Insomma, la Roma deve trovare un equilibrio – ha quindi concluso Antonio Cassano dedicando la sua chiusa allo Special One –: Mourinho deve capire se vuole fare Zeman o Castori, cioè tutti avanti o tutti indietro".

La strigliata di Mourinho a Calafiori: "Deve essere più uomo non voglio vederlo spaventato"
La strigliata di Mourinho a Calafiori: "Deve essere più uomo non voglio vederlo spaventato"
Mourinho non ha capito cos'è successo alla Roma: "Ho bisogno di qualche ora di video"
Mourinho non ha capito cos'è successo alla Roma: "Ho bisogno di qualche ora di video"
"Barella è un campione, Cassano non lo è mai stato": Marotta a sorpresa stronca FantAntonio
"Barella è un campione, Cassano non lo è mai stato": Marotta a sorpresa stronca FantAntonio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni