Il Bologna ha comunicato sul suo sito ufficiale il prolungamento del rapporto di lavoro con Sinisa Mihajlovic fino al 2023. Continuerà l'avventura dell'allenatore serbo sulla panchina felsinea, sulla quale siede dal gennaio 2019. Ecco la nota del club rossoblù: "Il Bologna Fc 1909 comunica di aver raggiunto l’accordo con Sinisa Mihajlovic per il prolungamento del contratto fino al 30 giugno 2023". 

Il contratto di Mihajlovic non era in scadenza ed è stato prolungato di un solo anno rispetto alla scadenza, che precedentemente era fissata per il 30 giugno 2022: un segnale importante per il Bologna e il suo ambiente a pochi giorni dalla ripresa del campionato dopo lo stop forzato a causa del Covid-19. Il rapporto tra l'ex calciatore e la società rossoblù è talmente consolidato dopo l'ottimo impatto che ha avuto Sinisa sull'ambiente felsineo e il modo in cui la società si è stretta intorno a lui in seguito alla scoperta di una forma acuta di leucemia, che questo rinnovo fa pensare ad una progettualità importante per i prossimi anni e un legame sempre più forte.

Poche ore fa Sinisa Mihajlovic è tornato a parlare della propria battaglia contro la leucemia e in qualità di testimonial dell'AIL ha dichiarato: "Mi sento più forte di prima, sono molto contento. Il peggio dovrebbe essere passato".

Mihajlovic calcia le punizioni in allenamento

Qualche giorno fa l’allenatore del Bologna ha mostrato la sua abilità nelle punizioni dal limite e ha messo alla prova il suo portiere Skoruspki con delle traiettorie imprevedibili. Il momento è stato immortalato dagli addetti stampa del Bologna ed è diventato un video che ha visto un grande riscontro sui social network. Il tecnico serbo, anche a distanza di anni, ha mostrato ancora le sue qualità nei calci piazzati.