31 Maggio 2022
13:09

Stranger Things 4 e i dubbi sulla sessualità di Will, Noah Scnapp: “Interpretazione al pubblico”

Guardando gli episodi di Stranger Things 4, alcuni spettatori hanno avanzato l’ipotesi che il personaggio di Will Byers sia omosessuale. L’attore che lo interpreta, Noah Scnapp, ha affrontato la questione in una recente intervista: “Non viene mai affrontato apertamente, dipende solo dall’interpretazione del pubblico”.
A cura di Elisabetta Murina

Will Byers (interpretato da Noah Scnapp) è per certi versi il personaggio più controverso di Stranger Things. Nelle prime stagioni rimane intrappolato nel Sottosopra per un lungo periodo, riuscendo a tornare alla realtà, ad Hawkins, grazie all'aiuto dei suoi amici. Lui però non si sente più lo stesso di prima e, dopo quell'esperienza, fa quasi fatica a tornare in sintonia con Mike, Undici, Luca, Dustin e Max. Nella prima parte della quarta stagione, disponibile su Netflix dal 27 maggio, il giovane Byers si è trasferito insieme al resto della famiglia e a Undici in California, dove è alle prese con il primo anno di liceo, come il resto del gruppo. Questo passaggio all'età adolescenziale e a un ambiente diverso causerà anche a lui qualche problema.

I dubbi sulla sessualità del personaggio di Will Byers

Nel primo episodio di Stranger Things 4, Will e Undici, per un compito a scuola, devono fare un presentazione sulla figura che considerano il loro eroe. Undi sceglie il suo papà, Jim Hopper, mentre l'amico sceglie Alan Touring, matematico che negli anni Cinquanta è stato perseguitato per via della sua omosessualità. Qualche scena più avanti, poi, i fan hanno notato che lo stesso Will si allontana quando una compagna di classe cerca di avvicinarsi e mostra interesse per lui.

Non solo: nel secondo episodio, in cui finalmente Mike e Undici si incontrano di nuovo, alcuni spettatori hanno sottolineato come Mike appaia quasi affranto dal fatto che l'amico mostri attenzioni solo per la fidanzata e che lui venga considerato, in un certo senso, "il terzo in comodo". In più, nel corso della storia il personaggio interpretato da Noah Scnapp si apre a una riflessione sui sentimenti, nel dare un consiglio all'amico Mike: "A volte penso che sia semplicemente spaventoso aprirsi in quel modo, dire come ti senti veramente, specialmente alle persone a cui tieni di più. Perché se a loro non piacesse la verità?". Tutti questi episodi hanno suscitato alcuni dubbi sulla sessualità di Will Byers, sostenendo l'ipotesi che possa essere omosessuale.

La spiegazione di Millie Bobby Brown e Noah Scnapp

Intervistati da Variety, Millie Bobby Brown e Noah Scnapp, gli attori che interpretano i personaggi di Undici e Will, hanno affrontato la questione. Il giovane interprete sostiene che l'interpretazione spetti al publico: "Non affrontano o dicono mai apertamente come sta Will. Penso che sia questo il bello, che dipende solo dall'interpretazione del pubblico, se Will si rifiuta di crescere e cresce più lentamente dei suoi amici, o se è davvero gay". Anche l'attrice è d'accordo con questo pensiero: "Penso che la cosa veramente bella del personaggio di Will sia che è solo un essere umano che attraversa i propri demoni e problemi personali. Così tanti ragazzi là fuori non lo sanno, e va bene così. Va bene non saperlo. E va bene non etichettare le cose".

Noah Schnapp di Stranger Things 4:
Noah Schnapp di Stranger Things 4: "Will Byers è gay e prova dei sentimenti per Mike"
Maya Hawke di Stranger Things:
Maya Hawke di Stranger Things: "Ho trovato l'arte nella sessualità liberandomi dagli stereotipi"
Il finale di Stranger Things 4 cita quello di Terminator 2: le scene a confronto
Il finale di Stranger Things 4 cita quello di Terminator 2: le scene a confronto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni