234 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Isola dei famosi 2024

Pietro Fanelli all’Isola 2024: “Non seguo regole, disposto a dare il mio cibo a favore della cultura”

All’Isola dei Famosi 2024, anche Pietro Fanelli ha adottato una strategia insolita per affrontare la sua avventura in Honduras, specificando di non voler regole. “Vivo la mia vita alle spalle della società”, ha precisato. “Sta passando un’idea sbagliata. Non è che il poeta non deve fare niente e non occuparsi della sussistenza”, ha ribattuto Sonia Bruganelli.
A cura di Elisabetta Murina
234 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

All'Isola dei famosi 2024, anche Pietro Fanelli sembra aver adottato una filosofia di gioco diversa dagli altri naufraghi. Il poeta, così come l'amico Daniele Tedeschi Radini, non vuole collaborare con il gruppo e dare il suo contributo solamente con discorsi e ragionamenti. "Passa un'idea sbagliata", ha spiegato Sonia Bruganelli.

"Vivo da bohémien, alle spalle della società"

Nel corso della puntata del 18 aprile, Pietro è intervenuto a favore di Daniele, spiegando il suo punto di vista: "Sono disposto a dare il mio cibo per incentivare la cultura. I racconti sono importanti e in questa società mancano, il cervello rimane spento". Gli altri naufraghi non sono d'accordo e pensano lui parli solo per frasi fatte, com quelle che si trovano all'interno dei cioccolatini. "Tutti parlano di gruppo, ma quando mai si nega il cibo a qualcuno? Questo vuol dire essere frustrati. Vivo la mia vita in un modo diverso, vivo da bohémien, alle spalle della società", ha ribattuto il ‘poeta'.

Il confronto con Sonia Bruganelli

In studio, Sonia Bruganelli è intervenuta per commentare il comportamento di Pietro, convinta che ci sia il rischio di far passare il messaggio sbagliato:

Sarei felice se vincesse un poeta, ma sta passando un'idea sbagliata. Non è che il poeta non deve fare niente e non occuparsi della sussistenza. La cultura può darla agli altri, ma non deve per forza dirla.

"Sono arrivata a Milano senza una lira e ho cercato casa in una maniera alquanto particolare. Faccio quello che voglio e sento, non voglio obblighi", ha di nuovo precisato Pietro. Poi ha aggiunto: "Avete guardato la società di oggi? Hanno più dignità gli influencer e i barboni. Molti odiano quello che anno e questo è il male". "Anche tu stai facendo una cosa che a quanto pare non ti piace", ha risposto Bruganelli. "Se faccio un video sui social, non significa che sono un ca**one", ha concluso lui.

234 CONDIVISIONI
121 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views