51 CONDIVISIONI

Imbrattano il poster di Gabriele Corsi scrivendo ‘Gay’, lui: “Mi avrebbe offeso io sono omofobo”

Gabriele Corsi risponde a chi, pensando di offenderlo, ha imbrattato il poster di Radio Dee Jay su cui è stampato il suo volto scrivendo la parola “gay”. Lo speaker, quindi, ha ribadito: “Doveva essere un’offesa?”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Ilaria Costabile
51 CONDIVISIONI
Immagine

Sono ormai quarant'anni che Radio Dee Jay è una delle emittenti più ascoltate d'Italia, i cui speaker sono conosciuti in tutto lo stivale, per cui non è inusuale che compaiano i loro volti su alcuni manifesti pubblicitari in giro per le città. Alcuni passanti, però, si divertono ad imbrattarli scrivendo frasi e quelli che ritengono possano essere percepiti come insulti. Ed è quello che è capitato a Gabriele Corsi, il cui volto sorridente stampato su uno dei tanti poster sparsi per le strade è stato sporcato, portando il noto volto de Le Iene a rispondere a tono.

La risposta di Gabriele Corsi

La parola con cui il viso di Corsi è stato imbrattato è Gay, scritto in stampatello tra i due occhi, a completare la scritta già prevista per la foto in cui è scritto "Io sono deejay". La frase che doveva uscirne, secondo chi ha sporcato il manifesto, quindi, doveva essere "Io sono gay", probabilmente scritto con l'intento di insultare il noto speaker radiofonico che, infatti, su Instagram condivide la foto del poster scrivendo: "Doveva essere un'offesa?".

Su Twitter (ormai X) è ritornato sull'argomento scrivendo: "Per chiarezza: io sono omofobo, io sono razzista. Questo mi avrebbe offeso. Lo so, non ci potete arrivare. Dai, sarà per la prossima volta". Una risposta per le rime data a chi ha pensato di divertirsi nella maniera più inopportuna, e ovviamente non sono mancati commenti a sostegno del noto volto tv che, quindi, hanno rimarcato come certe affermazioni non possano essere considerate degli insulti.

Nel frattempo Corsi si divide tra il lavoro a Radio Dee Jay e la conduzione del game show musicale della fascia pre serale sul Nove, ovvero Don't forget the lyrics – Stai sul pezzo, che è tornato dopo il successo delle precedenti stagioni, confermandosi come uno dei prodotti di punta di Discovery. "Sono fortunato perché ho scelto il mio mestiere. Non c'è stanchezza che conti, so che domani tutto questo potrebbe non esserci più. Me lo godo e mi diverto" ha dichiarato al riguardo.

51 CONDIVISIONI
Sgarbi difende Morgan sulla frase omofoba: "Non era un insulto, essere gay oggi è normale"
Sgarbi difende Morgan sulla frase omofoba: "Non era un insulto, essere gay oggi è normale"
Tiziano Ferro, il discorso ai fan contro le discriminazioni: "Mi gridarono fro*io, siate ciò che volete"
Tiziano Ferro, il discorso ai fan contro le discriminazioni: "Mi gridarono fro*io, siate ciò che volete"
Lite tra Valeria Graci e Gabriele Corsi a FakeShow su Rai2, lo sketch davanti a Max Giusti incredulo
Lite tra Valeria Graci e Gabriele Corsi a FakeShow su Rai2, lo sketch davanti a Max Giusti incredulo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views