14.073 CONDIVISIONI
4 Luglio 2022
13:41

Giorgia Soleri: “Sono qua senza reggiseno e ho i peli, lo scelgo io ed è una vittoria”

Giorgia Soleri a Vibo Valentia per ritirare un premio in onore al suo impegno per la salute delle donne. “Sono qui senza reggiseno e con i peli, questa è la più grande vittoria di essere Giorgia”.
A cura di Giulia Turco
14.073 CONDIVISIONI

Giorgia Soleri ha raggiunto Vibo Valentia per ricevere un premio in onore al suo impegno sociale in favore della salute delle giovani donne. L’occasione giusta per scoprire le bellezze del territorio, da una visita ai Bronzi di Riace, fino ad un assaggio di mare godendosi qualche momento di meritato relax. Dopo la cena in reggiseno al ristorante, in spiaggia non manca il tradizionale scatto col braccio alzato che mostra la non rasatura dell’influencer, in questo caso corredato da un topless che ha scatenato le polemiche.

Il riconoscimento alla sua lotta per la salute delle donne

Dirò una cosa banale, ma per me non lo è: io oggi sono qua senza reggiseno e ho i peli. Mi voglio truccare o non mi voglio truccare? Lo scelgo io e questa è la vittoria più grande di essere Giorgia oggi”. È un marchio di fabbrica, un tratto identificativo, quel femminismo rivendicato, gridato e stavolta, sì, ostentato in maniera ai più fastidiosa. Eppure è ciò che ha reso Giorgia Soleri un’icona femminile sempre più popolare sui social. Lei, che si batte perché malattie come la vulvodinia vengano riconosciute dal servizio sanitario nazionale, perché le cure siano accessibili per tutte le donne,; lei che nel suo primo libro di poesie si è aperta sui temi dell’aborto, della depressione, dell’anoressia e che oggi non ha timore di ripeterlo su un palco:

 Mi sono sentito dire che ero ansiosa, che ero stressata, che ero frigida, che ero depressa. In tutto ciò ero ansiosa e depressa, nel 2017 ho tentato il suicidio. Una delle cause di quest'ansia è stato il dolore cronico non riconosciuto e quindi vorrei che si smettesse di dire: non sono pazza, ho una malattia. Ma essere pazzi è una malattia.

La battaglia conto la censura di Instagram

Nel frattempo la sua battaglia prosegue anche sui social, dove una sua foto in topless postata tra le Instagram Stories ha scatenato un mare di polemiche. "Su Instagram si scoprono sempre cose nuove: io oggi ho scoperto che con una foto con le tette coperte diventi adescatrice di adulti. Livello successivo di Chiara Ferragni, lei imprenditrice digitale, io adescatrice digitale con una foto con le tette coperte", si è sfogata dopo che il social ha rimosso la sua foto. "Curatevi la frustrazione raga, sono tette eh".

14.073 CONDIVISIONI
Giorgia Soleri e la cena in reggiseno: le critiche al grido di libertà delle influencer
Giorgia Soleri e la cena in reggiseno: le critiche al grido di libertà delle influencer
Giorgia Soleri:
Giorgia Soleri: "Ho smesso di depilarmi, il canone estetico limita l'accettazione di se stesse"
Giorgia Soleri:
Giorgia Soleri: "Ho tentato il suicidio, mi sono salvata per il rotto della cuffia"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni