35 CONDIVISIONI

Hollywood in sciopero, i sequel di Dune e Aquaman verso uno slittamento al 2024

Lo sciopero di Hollywood sta portando la Warner Bros a immaginare uno spostamento per i suoi film più importanti: non solo Dune 2 e Aquaman 2, ma anche l’atteso musical di Oprah Winfrey “The Colour Purple”, remake del film dell’86 di Spielberg.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
35 CONDIVISIONI
Immagine

Lo sciopero di Hollywood sta condizionando le prossime mosse della Warner Bros. Come si apprende da Variety, le produzioni più importanti della casa stanno per subire uno slittamento. "Dune 2" potrebbe essere spostato al 2024 e si stanno valutando nuove date d'uscita per "Il colore viola" e "Aquaman 2". Dato lo scenario, quello degli scioperi dell'industria, la Warner Bros. Film Group sta seriamente considerando di spostare il blockbuster con Timothée Chalamet e Zendaya all'anno prossimo rispetto alla sua attuale data di uscita, il 3 novembre, secondo fonti vicine a Variety.

Il no comment di Warner Bros

"Dune 2" è co-prodotto da Warner Bros e Legendary Entertainment, entrambe le parti starebbero valutando la possibilità di spostare il film al 2024 sebbene fonti vicine alla Warner Bros dicono che tutte le uscite stanno procedendo come originariamente pianificate e non sono state avviate discussioni formali, ma la questione degli scioperi è presa molto seriamente, considerata l'imprevedibilità degli eventi. Contattati da Variety, i portavoce della Warner Bros. e della Legendary Entertainment hanno rifiutato di commentare sulla questione.

I progetti che rischiano di saltare

Si tratta di uno scenario che era stato ampiamente anticipato, qui su Fanpage.it, da Ilaria Costabile. Tra i progetti che rischiano di saltare anche l'atteso musical "The Color Purple", prodotto da Oprah Winfrey e remake del film di Steven Spielberg, tratto dall'omonimo romanzo di Alice Walker, oltre al sequel di Aquaman. Su "Il colore viola", attualmente programmato per il 20 dicembre, la Warner Bros ha intenzione di capire meglio il da farsi perché su questo film si vorrebbe provare a fare una massiccia campagna di sensibilizzazione per portarlo agli Oscar. Il film originale, infatti, quello del 1985 ricevette 11 nomination, senza portare a casa nessuna statuetta. Ora, la WB vorrebbe invertire questa tendenza. La Warner Bros. sicuramente non è l'unica casa di produzione che sta valutando di mettere mano al calendario delle uscite. Tra i film importanti che rischiano di subire uno slittamento: "The Marvels" della Disney, previsto per l'11 novembre, e il reboot della saga di "The Hunger Games: The Ballad of Songbirds & Snakes" della Lionsgate, previsto per il 17 novembre. Anche l'etichetta Columbia Pictures della Sony prevede di portare il film "Napoleon" di Apple Studios nelle sale il 22 novembre, diretto da Ridley Scott e con Joaquin Phoenix come protagonista. Ma anche questo film potrebbe subire slittamenti.

35 CONDIVISIONI
Sciopero a Hollywood, gli Emmy Awards slittano di 4 mesi: la premiazione nel 2024
Sciopero a Hollywood, gli Emmy Awards slittano di 4 mesi: la premiazione nel 2024
Mission Impossible 8 rimandato di un anno a causa dello sciopero di Hollywood
Mission Impossible 8 rimandato di un anno a causa dello sciopero di Hollywood
Le star di Hollywood sostengono lo sciopero con un fondo di solidarietà, chi ha fatto le donazioni
Le star di Hollywood sostengono lo sciopero con un fondo di solidarietà, chi ha fatto le donazioni
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni