Secondo gli ultimi sondaggi la Lega continua a essere il primo partito italiano in vista delle prossime elezioni europee di fine maggio, anche se ha perso qualche punto rispetto al mese scorso. Il leader del Carroccio, Matteo Salvini, è l'uomo simbolo dell'ascesa del partito del Nord. Poche volte una figura politica ha saputo dividere gli italiani come sta facendo l'attuale ministro dell'Interno. Infatti, secondo un sondaggio elaborato da Ixè per Huffington Post, il 47% degli italiani dice di avere abbastanza o molta fiducia in Matteo Salvini. Dalla richiesta, fatta al campione, di indicare la risposta tra "nessuna, poca, abbastanza e molta", è emerso che anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha la fiducia del 47% degli italiani, mentre il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, è staccato dai due con il 32%. Seguono il neosegretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, in cui hanno fiducia il 28% degli italiani, poi Silvio Berlusconi con il 18% e Matteo Renzi con il 17%.

Il governo Conte continua ad avere la fiducia in Parlamento ma sembrerebbe non avere più quella degli italiani, infatti solo il 43% degli intervistati ha risposto di averne molta o abbastanza. Sulla vicenda di Armando Siri, sottosegretario leghista indagato per corruzione, gli italiani non sembrano avere grossi dubbi: per il 61% deve dimettersi, il 19% non sa dare una risposta, mentre solo il 20% crede che debba mantenere il suo incarico attuale nell'esecutivo. Il sondaggio torna su uno dei temi che hanno fatto più discutere negli ultimi anni e sul quale gli italiani sembrano aver cambiato radicalmente opinione: solo il 17% oggi vorrebbe uscire dall'euro, mentre il 71% sarebbe sicuro di voler mantenere la moneta unica.

Il pensiero degli italiani sulla festa della Liberazione

La polemica sulla festa della Liberazione del mese scorso, innescata dalla scelta di Matteo Salvini di non partecipare a nessuna celebrazione, è durata a lungo e ha coinvolto volti politici di maggioranza e opposizione. Secondo il 57% degli italiani, riporta ancora il sondaggio, il ministro dell'Interno fece una scelta sbagliata, mentre solo il 23% approva la decisione del leader della Lega. Nello specifico il 56% degli intervistati ritiene ancora attuali i valori della Resistenza, mentre il 29% pensa che appartengano a un'altra epoca.