Coronavirus
15 Luglio 2021
11:52

Rischio variante Delta: il Lazio è la Regione che ha vaccinato di più in Italia

Come evidenzia il report Agenas sulla campagna vaccinale (dati aggiornati al 12 luglio), infatti, il Lazio è in testa, nettamente, per quanto riguarda la percentuale di popolazione vaccinata: 43,49 per cento, contro il 41 per cento di Friuli e Molise. La Calabria, ultima in classifica, è al 34 per cento. In una settimana la regione amministrata da Zingaretti è passata dal 39,49 al 43,49 per cento, facendo segnare un più 4 per cento.
A cura di Enrico Tata
Grafici Agenas
Grafici Agenas
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il Lazio adesso è la Regione che sta vaccinando di più in Italia: l'obiettivo dell'assessore D'Amato è arrivare al 70 per cento di popolazione completamente immunizzata entro l'8 agosto. Questo è quanto chiesto dall'Unione Europea e questo è quanto ha promesso la Regione guidata da Nicola Zingaretti. Come detto, la Regione della Capitale è ai primi posti in tutte le classifiche più importanti sull'andamento della campagna vaccinale: percentuale di popolazione completamente vaccinata e percentuale di vaccinazione delle fasce d'età over 60.

Vaccino Covid, Lazio in testa a tutte le classifiche

Come evidenzia il report Agenas sulla campagna vaccinale (dati aggiornati al 12 luglio), infatti, il Lazio è in testa, nettamente, per quanto riguarda la percentuale di popolazione vaccinata: 43,49 per cento, contro il 41 per cento di Friuli e Molise. La Calabria, ultima in classifica, è al 34 per cento. In una settimana la regione amministrata da Zingaretti è passata dal 39,49 al 43,49 per cento, facendo segnare un più 4 per cento. Per quanto riguarda la popolazione over 80 vaccinata, il Lazio è al quinto posto, con il 93,89 per cento. In una settimana, però, l'incremento è stato minimo, neanche dello 0,4 per cento.

Il Lazio è nettamente in testa per quanto riguarda la classifica della popolazione over 70 completamente vaccinata: 83,29 per cento contro il 79 per cento della provincia autonoma di Trento. In questo caso l'incremento settimanale nel Lazio è stato del 3 per cento. Per quanto riguarda gli over 60, infine, il Lazio è ancora al primo posto con il 74 per cento, contro il 73 per cento del Molise. L'incremento settimanale è stato del 6 per cento. L'unico dato in cui la regione della Capitale non primeggia è nell'incremento settimanale delle vaccinazioni degli anziani. E questo è il dato che preoccupa di più: probabilmente 100mila anziani nel Lazio non hanno intenzione di vaccinarsi oppure non sono stati raggiunti in nessun modo dalla campagna vaccinale.

Campagna over 60 ferma, sono ancora 100mila gli anziani da vaccinare

Il Lazio è ai primi posti in tutte le classifiche per percentuale di popolazione vaccinata. Lo è anche per quanto riguarda la popolazione più anziana. La campagna di vaccinazione, quindi, sta procedendo a gonfie vele. Ma c'è un però: mancano ancora circa 110mila anziani da immunizzare, e quindi a rischio variante Delta, e la campagna negli ultimi giorni si è sostanzialmente fermata per quanto riguarda gli over 60: soltanto 7mila prime dosi (o dosi Johnson&Johnson) nel Lazio contro le 126mila somministrate in Italia. Poche, circa il 5 per cento del totale . Questo si spiega in primo luogo per il fatto che il Lazio è avanti rispetto alle altre Regioni nell'immunizzazione degli anziani. Ma c'è un'altra spiegazione: nonostante gli sforzi della Regione, che ha organizzato anche tour in camper per raggiungere i paesini più inaccessibili del territorio, c'è una percentuale di anziani che evidentemente non ha intenzione di vaccinarsi. Come detto, per il momento, sono circa 110mila.

27125 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni