11 Luglio 2021
17:56

Aumentano gli incidenti stradali: otto morti nelle strade del Lazio in una settimana

Non si arresta l’ondata di incidenti stradali che nelle ultime settimane si è abbattuta in tutto il Lazio. Solo nell’ultima settimana sulle strade della regione sono morte otto persone: una cifra molto alta, decessi che forse si sarebbero potuti evitare. Alcuni incidenti avvengono per disattenzione, altri per la velocità eccessive, altri ancora per cause imputabili al dissesto stradale.
A cura di Natascia Grbic
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Non si arresta la scia d'incidenti stradali nel Lazio: diverse le persone che sono morte negli ultimi giorni, alcuni dei quali ragazzi giovanissimi nel fiore degli anni. Uno strazio per famiglie e amici, travolti da queste notizie di fini così brutali. Almeno otto le persone decedute nell'ultima settimana nella regione, morti che forse si sarebbero potute evitare. Non solo: numerosi sono gli incidenti stradali che hanno visto persone rimanere gravemente ferite, e che si sono fortunatamente salvate.

A perdere la vita nelle ultime ore sono stati un ragazzo di 21 anni, Federico Baldo, e un uomo di cui non sono state ancora diffuse le generalità. Il 21enne è deceduto ieri sera in seguito a un sinistro avvenuto verso le 23.40 sul lungolago di Capodimonte. Insieme a lui c'era un suo amico di diciannove anni, che è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato all'ospedale Belcolle con codice rosso. Questa mattina, invece, in via Canale della Lingua in zona di Casal Palocco, due macchine si sono scontrate: il bilancio è di una persona morta e tre persone ferite.

La notte dell'8 luglio, invece, un motociclista di quarant'anni è morto in un incidente che ha coinvolto tre veicoli: la sua moto, un autotreno e un furgone, che si sono scontrati al chilometro 17 della Diramazione Roma Nord a Castel Nuovo di Porto. Secondo le prime informazioni, il motociclista avrebbe tamponato una macchina, e sarebbe stato poi agganciato da un autotreno. L'impatto non gli ha lasciato scampo. La sera del 7 luglio, alle 19.30, è morto Edoardo Moschini, ristoratore 36enne investito da un 52enne ubriaco e drogato alla guida di un furgone. Secondo i rilievi effettuati dagli agenti della polizia locale, il conducente del furgone avrebbe effettuato una manovra azzardata andando a invadere la corsia sulla quale stava viaggiando Moschini, che non è riuscito a evitare il mezzo pesante.

A Castelforte, invece, un uomo di 76 anni è stato centrato in pieno da un furgone su via Vellota: per lui non c'è stato nulla da fare, è morto praticamente sul colpo a causa della gravità delle ferite riportate. Ma questo fine settimana ha visto anche la morte di Andrea Soldani, investito da un Suv guidato da un agente della polizia penitenziaria che inizialmente era fuggito, e quella del 50enne Fabio Fiorio, deceduto dopo un grave incidente avvenuto sulla via Appia. A Roma, invece, a largo Preneste, una coppia formata da marito e moglie è stata investita da una macchina: la donna è stata portata in ospedale in codice rosso, mentre l'uomo è morto sul posto.

Incidente stradale su via Trionfale scontro tra auto e moto: morto un 43enne
Incidente stradale su via Trionfale scontro tra auto e moto: morto un 43enne
Incidente sulla Frosinone-Mare a Terracina: chi sono i tre motociclisti morti
Incidente sulla Frosinone-Mare a Terracina: chi sono i tre motociclisti morti
Incidente stradale rischia di finire in tragedia: uomo punta carabina in faccia all'altro conducente
Incidente stradale rischia di finire in tragedia: uomo punta carabina in faccia all'altro conducente
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni