Dopo giorni trattative e discussioni si chiude la partita dei sottosegretari del governo Draghi. Se infatti sui ministri il presidente del Consiglio aveva deciso più autonomamente, scegliendo alcuni tecnici e altri politici, per le nomine dei sottosegretari la palla è passata ai partiti della neonata ampia maggioranza. Il Movimento 5 Stelle, partito che ha la maggioranza relativa dei seggi sia alla Camera che al Senato, conquista undici sottosegretari, sette donne e quattro uomini: confermati Giancarlo Cancelleri ai trasporti, Alessandra Todde allo Sviluppo Economico, Manlio Di Stefano viceministro agli Esteri, Pierpaolo Sileri alla Salute, Laura Castelli all'Economia e Carlo Sibilia all'Interno. Tra le new entry, rispetto all'uscente Conte due, ci sono Rossella Accoto al Lavoro, Dalila Nesci al Sud, Anna Macina alla Giustizia, Barbara Floridia all'Istruzione e Ilaria Fontana alla Transizione ecologica.

Per il Partito Democratico: Simona Malpezzi ai rapporti con il Parlamento, Assuntela Messina all'Innovazione tecnologica e transizione digitale, Vincenzo Amendola agli Affari europei, Marina Sereni agli Esteri, Alessandra Sartore all'Economia, Anna Ascani allo Sviluppo Economico.

Per la Lega: Nicola Molteni all'Interno, Stefania Pucciarelli alla Difesa, Claudio Durigon all'Economia, Gian Marco Centinaio all'Agricoltura, Vannia Gava all'Agricoltura, Alessandro Morelli viceministro ai Trasporti, Tiziana Nisini al Lavoro, Rossano Sasso all'Istruzione, Lucia Borgonzoni ai Beni culturali.

Per Forza Italia: Deborah Bergamini ai rapporti con il Parlamento, Giuseppe Moles all'editoria, Francesco Paolo Sisto alla Giustizia, Giorgio Mulè alla Difesa, Gilberto Pichetto Fratin viceministro allo Sviluppo Economico, Francesco Battistoni all'Agricoltura.

E poi Bruno Tabacci di Centro Democratico al coordinamento della politica economica, Franco Gabrielli (il capo della Polizia) alla sicurezza della Repubblica, Benedetto Della Vedova di +Europa agli Esteri, Ivan Scalfarotto di Italia Viva all'Interno, Teresa Bellanova di Italia Viva viceministra ai Trasporti, Maria Cecilia Guerra di Articolo 1 (Leu) all'Economia.