Il nuovo governo Conte, ribattezzato Conte 2, si fa sempre più vicino e potrebbe vedere la luce già giovedì, quando il presidente del Consiglio incaricato potrebbe giurare nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dopo che il capo politico del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio ha ufficialmente rinunciato alla vicepresidenza del Consiglio, a poche ore dall'avvio delle votazioni sulla piattaforma Rousseau in cui la base verrà chiamata a esprimersi proprio sulla nascita del governo giallo rosso, il 51% degli elettori grillini si sono dichiarati a favore del Conte bis. L'elettorato pentastellato è quindi spaccato in due sull'accordo Pd-M5S.

Mentre la maggioranza degli elettori dem, esattamente il 69%, tifa per la nascita di un governo Pd-M5S. È quanto emerge dal sondaggio SWG diffuso da La7, presentato in diretta dal direttore Enrico Mentana.

Tra gli elettori M5S, il 40% ha dato parere negativo sul governo giallo rosso, mentre il 9% non si è espresso. Tra gli intervistati dell'elettorato dem il 25% si è dichiarato contrario a quest'alleanza di governo, e il 6% non si è espresso. Alla platea dem è stato poi chiesto come considera il fatto che Giuseppe Conte sia il presidente del Consiglio del nuovo governo: per il 58% il fatto che non è del tutto positivo ma accettabile, mentre il 35% lo giudica positivo e solo il 7% inaccettabile.

Secondo l'istituto la Lega di Matteo Salvini ha perso in questo caldo mese di agosto il 4,4%, fermandosi al 33,6%.

La crisi ha invece portato buone notizie per il M5S, che rispetto al sondaggio dello scorso 29 luglio guadagna 4,1 punti percentuali, portandosi al 21,4%. Il Pd, in calo dello 0,9% scende al terzo posto del podio, subito sotto il M5S, con il 21,1%, segno che non tutti sono d'accordo con la scelta di Nicola Zingaretti di allearsi con i pentastellati.

Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni conquista un ulteriore 0,3%, ed è dato al 6,9 per cento. Giù Forza Italia, al 6,2%, che perde lo 0,3%.