296 CONDIVISIONI
24 Maggio 2021
07:21

L’Italia da oggi è tutta in zona gialla, verso le prime Regioni in bianca dalla prossima settimana

Con il passaggio anche della Valle d’Aosta in zona gialla, non rimane più alcuna Regione nelle aree con le restrizioni anti-contagio più severe. Tutta Italia da oggi è in zona gialla. Per la zona bianca, invece, bisognerà aspettare la prossima settimana, quando alcune Regioni passeranno all’area dove possono riaprire tutte le attività.
A cura di Annalisa Girardi
296 CONDIVISIONI

Da oggi, lunedì 24 maggio, tutta Italia è in zona gialla. Con il passaggio anche della Valle d'Aosta in questa fascia, non rimane più alcuna Regione nelle aree con le restrizioni anti-contagio più severe. In tutta la penisola si procederà quindi con la road map di riaperture che il governo ha anticipato con l'ultimo decreto: da oggi, ad esempio, in tutta Italia riaprono le palestre.

"Con il monitoraggio e le conseguenti ordinanze di oggi l’Italia sarà tutta in area gialla.
È il risultato delle misure adottate finora, del comportamento corretto della stragrande maggioranza delle persone e della campagna di vaccinazione. Continuiamo su questa strada con fiducia, prudenza e gradualità
", ha scritto il ministro della Salute, Roberto Speranza, su Facebook venerdì scorso, quando è stato pubblicato il nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità, che fotografava una situazione epidemiologica in continuo miglioramento in tutto il Paese.

Per le prime Regioni in zona bianca, invece, bisognerà aspettare la prossima settimana. Dal 1° giugno, infatti, è già stato stabilito il passaggio in quest'area di Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Dal 7 giugno, poi, sarà la volta di Abruzzo, Liguria e Veneto. Chiaramente, se i dati lo permetteranno, a queste Regioni potrebbero presto aggiungersene delle altre.

Per entrare in area bianca è necessario avere un'incidenza inferiore ai 50 casi ogni 100 mila abitanti per tre settimane consecutive. Alcune Regioni, come Sicilia, Lazio, Lombardia ed Emilia Romagna, sono vicine a questa quota e quindi, se confermassero (e la tendenza sembra confermarlo) questi numeri anche nelle prossime settimane, da metà giugno passeranno sicuramente in zona bianca.

Intanto, in zona gialla, il prossimo 7 giugno si procederà anche spostando il coprifuoco dalle 23 a mezzanotte. Nelle Regioni che entreranno invece in area bianca, questo sarà immediatamente abolito. Per il resto del Paese, invece, per cancellare la misura bisognerà attendere il 21 giugno.

296 CONDIVISIONI
Quali Regioni rischiano la zona gialla dopo il monitoraggio Iss di domani
Quali Regioni rischiano la zona gialla dopo il monitoraggio Iss di domani
Le Regioni che rischiano di passare in zona gialla con il monitoraggio Iss di domani
Le Regioni che rischiano di passare in zona gialla con il monitoraggio Iss di domani
Tutta Italia in zona bianca da sabato, la Sicilia lascia la zona gialla: Speranza firma l'ordinanza
Tutta Italia in zona bianca da sabato, la Sicilia lascia la zona gialla: Speranza firma l'ordinanza
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni