Nei giorni in cui tanti deputati e senatori lasciano il Partito Democratico per entrare in Italia Viva, la formazione politica fondata da Matteo Renzi, c’è chi va controcorrente. È il caso dell’ex ministro della Salute e ora deputata di Civica Popolare, Beatrice Lorenzin. Che proprio oggi ha comunicato di essere entrata nel Pd: “Ho scelto di rafforzare l'area popolare e liberale del Partito Democratico perché ritengo che contro la deriva plebiscitaria e sovranista della Lega di Salvini ci voglia un grande partito a vocazione maggioritaria, un partito che sappia rispondere ai bisogni delle persone”.

Lorenzin spiega di aver avuto contatti con Renzi negli ultimi giorni, ma riferisce di aver preferito il Pd perché “l’avversario è il sovranismo e credo che proprio per la macchina da guerra che hanno messo in campo i sovranisti noi dobbiamo rafforzare un grande partito a vocazione maggioritaria, questo serve in Italia. La dimensione pluralista del Pd può crescere e aprirsi ancor di più alla società”. Lorenzin si fa carico di un compito: “Credo di poter contribuire ad allargare il Pd anche verso chi ancora non ha trovato una casa politica”. Infine, l’ex ministro si rivolge agli esponenti di Forza Italia: “Dico loro di mollare Salvini. L'appello che faccio è di avere il coraggio di rompere sui territori. Forza Italia continua a perdere voti e a legittimare il sovranismo, per chi ha fatto la rivoluzione liberale mettersi con chi professa la democrazia illiberale è qualcosa di assolutamente inaudito”.

Lorenzin entra nel Pd, il benvenuto di Zingaretti

Ad accogliere l’approdo della deputata nel Pd ci pensa il segretario dem, Nicola Zingaretti: “Sono molto contento dell'iscrizione al Pd di Beatrice Lorenzin che proviene e rappresenta culture politiche moderate e riformiste. Benvenuta e grazie. Una scelta che fa del Pd un partito sempre più forte, plurale, aperto e inclusivo”. Il benvenuto viene dato anche dal capogruppo dem alla Camera, Graziano Delrio: “È una gran bella notizia l’adesione di Beatrice Lorenzin alla comunità dei democratici. Conferma che il Pd è la casa accogliente dei riformismi e di tutte le esperienze e le persone che hanno a cuore il servizio al Paese. L'aspettiamo presto nel gruppo parlamentare”.