168 CONDIVISIONI
Crisi di Governo 2022
27 Gennaio 2021
16:40

Le consultazioni al Quirinale in streaming: orari, calendario e dove vederle

Dopo le dimissioni di Giuseppe Conte, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha aperto le consultazioni con le diverse forze politiche che siedono in Parlamento per trovare una soluzione alla crisi di governo. Mercoledì 27 gennaio, sono previste le consultazioni con i presidenti della Camera e del Senato, rispettivamente Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, mentre giovedì 28 gennaio è il turno dei rappresentanti dei gruppi parlamentari. Le consultazioni potranno essere seguite in diretta streaming. Ecco come fare e il calendario degli incontri.
A cura di Annalisa Girardi
168 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Crisi di Governo 2022

Giuseppe Conte ha rassegnato le dimissioni al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha quindi aperto le consultazioni con le diverse forze politiche che siedono in Parlamento per trovare una soluzione politica alla crisi di governo. Per mercoledì 27 gennaio sono previste le consultazioni con i presidenti della Camera e del Senato, rispettivamente Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, mentre giovedì 28 gennaio il capo dello Stato ascolterà i rappresentanti dei gruppi parlamentari. Le consultazioni potranno essere seguite in diretta streaming. Ecco come fare.

Dove vedere in diretta streaming le consultazioni

Le consultazioni del presidente Mattarella saranno visibili sul canale YouTube della Presidenza della Repubblica o sul sito del Quirinale. Potranno quindi essere seguite da smartphone, tablet o Pc: basterà collegarsi sul canale YouTube o direttamente dalla pagina web del Quirinale a partire dalle 17 di mercoledì 27 gennaio. Il primo incontro che verrà trasmesso sarà quello tra il capo dello Stato Mattarella e la presidente del Senato Casellati, alle ore 17.00, a cui poi seguirà quello con il presidente della Camera Fico, alle ore 18.

Il calendario completo delle consultazioni al Colle

L'ufficio stampa del Quirinale ha pubblicato il calendario delle consultazioni che inizieranno mercoledì 27 gennaio alle ore 17.00 e dovrebbero durare almeno un paio di giorni. Come anticipato i primi ad essere ascoltati saranno i vertici di Palazzo Madama e Montecitorio, rispettivamente alle ore 17.00 e alle ore 18.00. Il giorno seguente, giovedì 28 gennaio, sarà invece la volta dei rappresentati dei partiti politici che siedono in Parlamento. Ecco il calendario degli incontri:

Giovedì 28 gennaio

  • ore 10.00: Gruppo Parlamentare "Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)" del Senato della Repubblica
  • ore 10.30-12.30 e ore 16.00-16.45: Rappresentanti dei gruppi Misti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
  • ore 16.45: Gruppo Parlamentare "Liberi e Uguali" della Camera dei deputati
  • ore 17.30: Gruppi Parlamentari Italia Viva – PSI del Senato della Repubblica e Italia Viva della Camera dei deputati
  • ore 18.30: Gruppi Parlamentari "Partito Democratico" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Venerdì 29 gennaio 

  • ore 16.00: Gruppi Parlamentari "Fratelli d'Italia" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, Gruppi Parlamentari “Forza Italia – Berlusconi Presidente – UDC” del Senato della Repubblica e “Forza Italia Berlusconi Presidente” della Camera dei deputati, Gruppi Parlamentari “Lega – Salvini Premier” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, Rappresentanti delle componenti “Idea e Cambiamo” del Gruppo Misto del Senato della Repubblica e “Noi con l’Italia – USEI – e Cambiamo” del Gruppo Misto della Camera dei deputati
  • ore 17.00: Gruppi Parlamentari "Movimento 5 Stelle" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
168 CONDIVISIONI
342 contenuti su questa storia
Le notizie del 23 luglio sulla crisi del governo Draghi
Le notizie del 23 luglio sulla crisi del governo Draghi
Cannabis, salario minimo, aiuti: quali provvedimenti saltano con la crisi di governo e quali no
Cannabis, salario minimo, aiuti: quali provvedimenti saltano con la crisi di governo e quali no
Voto a settembre, Pd non si allea con i 5S, ma neanche con Renzi: “Toglie più voti di quanti ne porta”
Voto a settembre, Pd non si allea con i 5S, ma neanche con Renzi: “Toglie più voti di quanti ne porta”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni