Dalle autonomie al Movimento 5 Stelle, la destra tutta insieme, la sinistra spezzettata. È uscito il calendario delle consultazioni che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, terrà con nei prossimi giorni, per capire quale potrà essere il prossimo Governo che guiderà il Paese nel pieno della seconda ondata di Covid-19, con i numeri della pandemia ancora molto alti, restrizioni in tutta Italia e un Recovery plan da consegnare velocemente all'Europa, pena perdere i 209 miliardi su cui tanto si è litigato in queste settimane: sarebbe la beffa finale. Domani 27 gennaio Mattarella incontrerà la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati alle 17, a seguire, alle 18, sarà il turno del presidente della Camera dei deputati, il pentastellato Roberto Fico.

Giovedì 28 gennaio inizieranno le consultazioni con i partiti politici. La mattina alle 10 sarà il turno del gruppo parlamentare per le Autonomie (SVP-PATT, UV) del Senato, poi, tra le 10.30 e le 12.30 e tra le 16 e le 16.45, sarà la volta dei rappresentanti dei gruppi Misti di Senato e Camera. Nel pomeriggio, alle 16.45, toccherà al gruppo parlamentare di Liberi e Uguali, alle 17.30 alla delegazione di Italia Viva – Psi e alle 18.30 arriverà il turno del gruppo del Partito Democratico. Così si concluderà la prima giornata di incontri per Mattarella.

Il giorno dopo, venerdì 29 gennaio, gli incontri si terranno nel pomeriggio: alle 16 il presidente della Repubblica incontrerà la delegazione di centrodestra, che ha chiesto e ottenuto di presentarsi unita al Quirinale. Mattarella riceverà insieme il gruppo di Fratelli d'Italia, Forza Italia, Lega, Idea e Cambiamo, Noi con l'Italia e Unione di Centro. A seguire, concludendo la giornata e le consultazioni con i rappresentanti dei partiti politici, arriverà la delegazione del Movimento 5 Stelle, alle 17. Così sarà concluso il primo giro di consultazioni, il presidente Mattarella potrebbe anche incaricare un nuovo presidente del Consiglio tra venerdì sera e sabato mattina.