11 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Dopo New York sale la tensione nelle Università USA con le proteste pro-Gaza: 93 arresti a Los Angeles

Continuano le proteste pro-Gaza nelle Università americane: 93 arresti a Los Angeles, disordini ad Austin, in Texas. Intanto, secondo i media, sarebbe imminente l’offensiva israeliana su Rafah.
A cura di Ida Artiaco
11 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Dopo New York sale la tensione nelle università americane dove sono in corso proteste pro-Gaza. Le ultime notizie parlano di 93 arresti effettuati dalla polizia nel campus di Los Angeles della University of Southern California per violazione di proprietà privata durante le manifestazioni contro la guerra di Israele e Hamas. Lo riporta il Los Angeles Times.

L'accampamento nell'Alumni Park si è affollato prima dell'alba e si è allargato nel pomeriggio mentre gli studenti, alcuni indossando kefiah e tenendo cartelli "Palestina libera" e "zona liberata", suonavano i tamburi e intonato inni. La protesta è rimasta in gran parte pacifica, nonostante alcuni momenti di tensione verificatisi quando gli agenti hanno cercato di trattenere e spostare le persone fuori dal campus e alcuni tra la folla hanno lanciato bottiglie d'acqua.

Non solo. Almeno altre 34 persone sono state arrestate, tra cui un fotoreporter, durante gli scontri violenti tra polizia e manifestanti anche all'Università del Texas ad Austin.

Immagine

Centinaia di studenti hanno abbandonato le lezioni per protestare contro il conflitto a Gaza e chiedere all'università di disinvestire dalle aziende che producono macchinari utilizzati negli sforzi bellici di Israele. Una situazione, questa, che non si verificava negli States dal 1968, dagli anni della guerra in Vietnam.

Intanto, continuano i combattimenti a Gaza. Mentre secondo i media locali l'offensiva israeliana su Rafah è imminente, il ministero della Sanità della Striscia di Gaza, gestita da Hamas, ha aggiornato a 34.305 il numero delle vittime del conflitto con Israele. Il conteggio comprende almeno 43 morti nelle ultime 24 ore, si legge in una nota del ministero, secondo cui 77.293 persone sono state ferite dall'inizio della guerra quando i militanti di Hamas hanno attaccato Israele il 7 ottobre.

Solo la scorsa notte gli attacchi aerei israeliani sulla città a sud della Striscia hanno ucciso almeno cinque persone. Secondo i funzionari sanitari palestinesi citati da Associated Press, tra le vittime ci sono anche due bambini di sei e otto anni: Sham Najjar e Jamal Nabahan.

11 CONDIVISIONI
893 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views