4 Ottobre 2021
17:05

Elezioni comunali 2021, le prime proiezioni

Secondo le prime proiezioni, diffuse da Swg e da La7, il centrodestra è avanti solo in Calabria e a Trieste. A Milano si va verso la vittoria schiacciante di Beppe Sala al primo turno. Anche a Bologna il centrosinistra può festeggiare già al primo turno con Matteo Lepore. A Roma si prevede ballottaggio: in questo momento Enrico Michetti è primo, seguono la sindaca uscente Raggi e il candidato dem Roberto Gualtieri.
A cura di Annalisa Cangemi

Le urne sono chiuse dalle 15 di oggi pomeriggio. A breve conosceremo il risultato delle elezioni amministrative 2021, che riguardano oltre 1000 Comuni al voto per eleggere i nuovi sindaci e consigli comunali. In questa tornata elettorale i cittadini calabresi si sono recati alle per scegliere il nuovo presidente della Regione, dopo la morte della governatrice Jole Santelli, scomparsa prematuramente. Si vota anche per le suppletive per la Camera a Roma e a Siena: per il seggio di Primavalle si sfidano l'ex magistrato Luca Palamara, il candidato del Pd Andrea Casu e Pasquale Calzetta, candidato del centrodestra (il seggio alla Camera è stato lasciato libero da Emanuela Del Re del Movimento 5 Stelle); per il collegio di Siena corre il segretario del Pd Enrico Letta, che compete con il candidato del centrodestra Tommaso Marrocchesi Marzi.

Cosa dicono le prime proiezioni SWG

Secondo le prime proiezioni, diffuse da Swg e da La7, a Roma potrebbe arrivare primo Enrico Michetti (centrodestra), al 31,80%, mentre per il secondo posto è testa a testa tra il candidato del centrosinistra Roberto Gualtieri, al 24,10% e il sindaco uscente Virginia Raggi, al 21,10%, molto vicini; Calenda sarebbe al quarto posto, al 18%. A Milano è avanti il candidato del centrosinistra, e sindaco uscente, Beppe Sala, che doppia il candidato di centrodestra Bernardo: il primo è a 58,20%, il medico è al 30,70%. A Napoli risulta favorito il candidato sostenuto da M5s e Pd, l'ex ministro Gaetano Manfredi, al 60,40%; Catello Maresca si ferma al 19,00%; l'ex sindaco di Napoli Antonio Bassolino, che correva da outsider, non va oltre il 10,10%.

A Torino è avanti il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo (41,40%) rispetto al candidato civico del centrodestra Paolo Damilano (39,80%) e alla pentastellata Valentina Sganga (al 9,40%). A Trieste conduce la corsa, con il 44,00, Roberto Dipiazza, di Forza Italia, sostenuto dal centrodestra. Si va verso il ballottaggio con Francesco Russo, candidato del centrosinistra, vicepresidente del Consiglio regionale Fvg, che è dato al 31,10%.

A Bologna, come anticipato, si osserva un boom del centrosinistra con Matteo Lepore, che va verso la vittoria al primo turno con il 62,00%. Staccato, e praticamente doppiato, Fabio Battistini, candidato del Cdx, al 28,00%.

Alle Regionali in Calabria, secondo le prime proiezioni, si conferma la vottoria di Roberto Occhiuto, capogruppo alla Camera di Forza Italia, appoggiato da FI, Lega, FdI, Udc, Forza Azzurri Occhiuto presidente, Coraggio, Noi con l'Italia. Occhiuto è al 54,90%; la scienziata Amalia Bruni, appoggiata dal centrosinistra, è al 29,50%; al terzo posto l'ex sindaco di Napoli Luigi de Magistris, al 14,20%.

Elezione Presidente della Repubblica, Prodi si chiama fuori: tutti i nomi in ballo per il Quirinale
Elezione Presidente della Repubblica, Prodi si chiama fuori: tutti i nomi in ballo per il Quirinale
Quirinale, Berlusconi firmerà petizione Fdi per l'elezione diretta del Presidente della Repubblica
Quirinale, Berlusconi firmerà petizione Fdi per l'elezione diretta del Presidente della Repubblica
Sondaggi, per l'elezione del Presidente della Repubblica gli italiani tifano per Draghi e Berlusconi
Sondaggi, per l'elezione del Presidente della Repubblica gli italiani tifano per Draghi e Berlusconi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni