102 CONDIVISIONI
14 Luglio 2021
20:53

Bonus matrimonio: arrivano i ristori per le imprese, salta l’incentivo per gli sposi

In commissione Bilancio alla Camera salta l’emendamento al decreto Sostegni bis che prevedeva il bonus matrimonio. Niente sconto fiscale per gli sposi, che avrebbero potuto detrarre il 25% delle spese sostenute fino a 25mila euro. Vengono mantenuti, invece, i ristori alle imprese. Pronti i contributi a fondo perduto per aziende del wedding e dell’intrattenimento.
A cura di Tommaso Coluzzi
102 CONDIVISIONI

Non passa l'emendamento sul bonus matrimonio. Sì ai ristori alle imprese del wedding, no all'incentivo fiscale per le neocoppie. A bocciare il bonus che avrebbe aiutati gli sposi è stata la commissione Bilancio della Camera, valutando negativamente l'emendamento al decreto Sostegni bis. È stato confermato, invece, il sostegno sotto forma di contributo a fondo perduto per le imprese che lavorano nel settore dell'intrattenimento, del wedding e dell'horeca (che sta per hotellerie-restaurant-catering). Niente sconto fiscale sulle spese sostenute per il matrimonio per gli sposi, il finanziamento previsto – da 40 milioni di euro – è stato tagliato.

Gli sposi, se fosse passato l'emendamento, avrebbero avuto la possibilità di detrarre fino al 25% delle spese sostenute per pagare il matrimonio. Comunque entro e non oltre i 25mila euro, quindi con uno sconto fiscale massimo di 6.250 euro a coppia. Si era parlato di catering, affitto dei locali, ristorazione, addobbi, abiti, trucco, fotografo. Non sarà possibile detrarre nulla di tutto questo. Lo sconto, tra l'altro, sarebbe stato in vigore per i prossimi tre anni, fino al 2023, e solo per le spese sostenute in Italia. Insomma, un incentivo per gli sposi, ma che avrebbe comunque agevolato le aziende in difficoltà.

Per quanto riguarda le imprese, invece, è stato mantenuto il contributo a fondo perduto per "mitigare la crisi economica derivante dall'emergenza epidemiologica da Covid-19". È stato predisposto un fondo da 60 milioni di euro per le aziende dell'horeca, wedding e intrattenimento. Il calcolo del ristoro per singola azienda dovrebbe arrivare in base alla perdita di fatturato sull'anno precedente, con un rimborso del 30%. Per le aziende nate dal 2019 in poi, invece, dovrebbe arrivare un forfettario di 5mila euro. Per richiedere il contributo sarà necessario compilare un'autocertificazione sulla base dei codici Ateco, in cui bisognerà documentare la perdita di fatturato.

102 CONDIVISIONI
Invitati disertano matrimonio senza avvisare, gli sposi presentano il conto: "Ci dovete 240 dollari"
Invitati disertano matrimonio senza avvisare, gli sposi presentano il conto: "Ci dovete 240 dollari"
Bonus senza ISEE fino a 1200 euro: come richiederli prima della scadenza
Bonus senza ISEE fino a 1200 euro: come richiederli prima della scadenza
Quali sono le Regioni con più pazienti Covid nelle terapie intensive e in area medica
Quali sono le Regioni con più pazienti Covid nelle terapie intensive e in area medica
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni