874 CONDIVISIONI
13 Novembre 2022
20:06

Pompei, in 60mila per la supplica alla Madonna del Rosario e la venerazione del Sacro Quadro

Migliaia di fedeli al Santuario per pregare davanti al Quadro della Madonna del Rosario. Ma il “bacio” all’immagine sacra ancora vietato a causa del Covid.
A cura di Pierluigi Frattasi
874 CONDIVISIONI

Quasi 60mila persone in pellegrinaggio oggi al Santuario di Pompei per la Supplica alla Madonna del Rosario e la venerazione del Quadro del 13 novembre. Ma anche quest'anno, purtroppo, a causa del Covid19, non è stato possibile il bacio alla sacra effigie della Vergine Maria. I fedeli hanno potuto però pregare davanti all'immagine della Madonna del Rosario.

Migliaia di fedeli per pregare davanti al Quadro di Maria Vergine

In migliaia hanno aspettato pazientemente in fila fin dalle 5 del mattino. La ricorrenza è quella dell'Anniversario dall'arrivo del Quadro della Madonna del Rosario a Pompei avvenuto il 13 novembre 1875, quando il Beato Bartolo Longo fece arrivare in città l’immagine della Madonna del Rosario avvolta in un lenzuolo. Il quadro gli era stato donato da suor Maria Concetta De Litala, del Convento del Rosariello, a Porta Medina di Napoli.

La giornata è iniziata alle 6,00 di questa mattina, in Basilica, con la preghiera del "Buongiorno a Maria", la discesa del Quadro e l'inizio della venerazione dell'Immagine della Madonna. Il Santuario è rimasto aperto fino a che l'ultimo fedele non ha avuto la possibilità di sostare in preghiera dinanzi al Quadro. Le Sante Messe hanno scandito tutta la giornata, dalle ore 6,00, fino alle 21,00. Non sono state celebrate in Basilica o nella Cappella Bartolo Longo, ma nella Sala Luisa Trapani (raggiungibile attraversando il Piazzale San Giovanni XXIII).

La benedizione a mezzogiorno

La messa delle 11 è stata celebrata dall'Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo. Alle ore 12, è stata recitata la Supplica alla Beata Vergine Maria del Santo Rosario. Al termine della quale, l'Arcivescovo ha benedetto l'affollatissima navata raccomandando a tutti di "guardare negli occhi la Madonna del Rosario alla quale poter chiedere le grazie per i propri cari e i propri ammalati", ma anche di "incrociare gli occhi con Gesù che la Madre celeste tiene sulle sue ginocchia e invita a pregare". Tutti i pellegrini hanno potuto vedere il Quadro seguendo un percorso stabilito. È stato anche predisposto un percorso speciale riservato esclusivamente ai diversamente abili e a coloro che hanno particolari difficoltà.

874 CONDIVISIONI
A Lucio Dalla sarà intitolata una scalinata sul Lungomare di Napoli: lì ormeggiava la sua barca
A Lucio Dalla sarà intitolata una scalinata sul Lungomare di Napoli: lì ormeggiava la sua barca
Perché il monologo di Geolier sui napoletani è ambiguo e intriso di retorica
Perché il monologo di Geolier sui napoletani è ambiguo e intriso di retorica
Maurizio Casagrande, orgoglio di figlio:
Maurizio Casagrande, orgoglio di figlio: "Mio padre, che grande attore". E pubblica la scena di Così parlò Bellavista
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni