21 Febbraio 22:47 Venti Comuni della provincia di Ancona arancioni da martedì fino al 27 febbraio

Venti Comuni della provincia di Ancona, tra i quali il capoluogo regionale, entreranno in fascia arancione da martedì e fino a sabato 27 febbraio: lo ha annunciato il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, al termine dell'incontro in videoconferenza con la presidente di Anci Marche e sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, e i primi cittadini dei Comuni maggiormente colpiti dalla pandemia e, in particolare, dalla variante inglese.

Il provvedimento si è reso necessario dopo l'esame dei dati epidemiologici da lunedì scorso a ieri, che "denotano una crescita del contagio su alcuni comuni della provincia di Ancona, in aumento rispetto alle scorse settimane". Dell'ordinanza restrittiva e' stato informato anche il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Insieme ad Ancona, entreranno in fascia arancione i Comuni di Jesi, Osimo, Senigallia, Falconara Marittima, Filottrano, Staffolo, Serra de' Conti, Polverigi, Cupramontana, Camerata Picena, Monte San Vito, Maiolati Spontini, Chiaravalle, Ostra, Loreto, Sirolo, Sassoferrato, Castelplanio e Castelfidardo. Per la zona arancione valgono le regole contenute nel dpcm nazionale, in vigore fino al prossimo 5 marzo. Tutti gli altri Comuni della provincia di Ancona restano in fascia gialla, sia pure ristretta: fino a sabato prossimo compreso, infatti, resta in vigore l'ordinanza regionale che limita gli spostamenti in entrata e in uscita dal territorio provinciale di Ancona. Le altre province delle Marche restano in fascia gialla fino a sabato, come previsto dall'ultima ordinanza del ministro Speranza

21 Febbraio 21:32 Verso proroga delle restrizioni per le visite a casa di parenti o amici

Secondo quanto si apprende saranno confermate anche le disposizioni sugli spostamenti tra piccoli Comuni e la regola, per ora valida fino al 5 marzo, che consente di spostarsi verso un'altra abitazione privata massimo in due persone, con i figli minori di 14 anni, una sola volta al giorno.

21 Febbraio 20:42 Verso la proroga del blocco agli spostamenti tra Regioni fino al 31 marzo (o fino al 27)

Il Consiglio dei ministri di domani dovrebbe varare la proroga degli spostamenti tra Regioni, in scadenza giovedì, fino al 31 marzo. È quanto si apprende da fonti governative. L'esecutivo – si spiega – dovrebbe approvare un nuovo provvedimento che estenda, quindi, fino alla fine del mese prossimo, tutte le misure in vigore nel precedente decreto Covid che stabiliva "dal 16 al 25 febbraio 2021 sull'intero territorio nazionale" il divieto di "ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessita' ovvero per motivi di salute" e consentendo in ogni modo "il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione". Un'altra ipotesi è che il blocco venga esteso per 30 giorni, quindi fino al 27 marzo.

21 Febbraio 19:25 Speranza: “Con i medici di base più forte la nostra campagna di vaccinazione”

"Grazie a tutti i medici di medicina generale del nostro Paese che hanno unitariamente sottoscritto l'intesa con governo e regioni per somministrare il vaccino Covid. La loro capillarità e il loro rapporto di fiducia con le persone sono un valore aggiunto importante che ci consentirà, quando aumenteranno le dosi a disposizione, di rendere più forte la nostra campagna di vaccinazione". Lo ha scritto il ministro della Salute Roberto Speranza in un post su Facebook, a proposito del protocollo tra governo, Regioni e medici di famiglia siglato oggi.

21 Febbraio 18:00 L’esperto Usa Fauci: “Possibile che americani debbano indossare mascherine anche nel 2022”

Il virologo Anthony Fauci, intervistato dalla Cnn, ritiene che sia “possibile” che i cittadini americani debbano indossare le mascherine anche nel 2022, pur dicendosi certo che le restrizioni verranno man mano allentate in seguito alla somministrazione dei vaccini. Anche se ci si sta “gradualmente avvicinando alla normalità”, è probabile che questo strumento di protezione debba essere indossato ancora per “diversi mesi”. Sul numero di morti negli Usa, Fauci commenta: “Non abbiamo visto nulla di simile dalla pandemia del 1918, è terribile”. I morti negli Usa per il Covid sono poco meno di 500mila.

21 Febbraio 17:42 Covid in Gran Bretagna: poco meno di 10mila nuovi contagi, casi in calo

Sono in calo i nuovi casi di Covid-19 in Gran Bretagna: nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono stati 9.834, un dato inferiore rispetto alla scorsa domenica, quando i casi furono quasi 11mila. In totale i positivi nel Regno Unito salgono a quota 4.115.509. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 215, per un totale di 120.580 morti.

21 Febbraio 17:39 In Italia 13.452 nuovi casi: tasso di positività cresce al 5,4%, salgono ricoveri e terapie intensive

I casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore sono 13.452, su un totale di 250.986 test effettuati, tra tamponi molecolari e antigenici. Il tasso di positività sale al 5,4% (ieri era al 4,8%). I morti sono 232, i guariti sono 8.946. Aumentano sia i ricoveri nei reparti Covid (+79) che in terapia intensiva (+31). La Regione in cui si registrano più casi è la Lombardia, seguita da Emilia-Romagna e Campania. Sono questi i dati del bollettino quotidiano di domenica 21 febbraio diffusi dal ministero della Salute.

21 Febbraio 17:08 Coronavirus in Friuli Venezia Giulia: 284 casi nelle ultime 24 ore, 8 i decessi

Sono 284 i nuovi contagi registrati in Friuli Venezia Giulia nelle ultime 24 ore. La percentuale di positivi, su 3.462 tamponi molecolari, è al 6,3%, per 219 positivi registrati. A questi vanno aggiunti i 65 casi rilevati attraverso i 1.677 test antigenici. In totale i nuovi contagi sono quindi 284. I decessi sono stati otto. In calo i ricoveri in terapia intensiva.

21 Febbraio 16:48 Locatelli sul vaccino anti-Covid: “Entro fine marzo in Italia 13 milioni di dosi”

Il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, torna ad assicurare che l’Italia riceverà 13 milioni di dosi di vaccino anti-Covid entro la fine di marzo: “La limitante di questa prima fase è stato il numero di dosi che sono state rese disponibili. Ne abbiamo avute 4 milioni e 700 mila, ne abbiamo usate circa i 3/4 – rispetto ai 6 milioni indicati inizialmente – altre 7 milioni e 700 mila sono attese a marzo. Per numero di dosi somministrate e popolazione siamo il secondo paese in Ue dopo la Germania, primo per popolazione vaccinata con doppia dose”.

21 Febbraio 16:26 Covid in Umbria, 270 nuovi casi nelle ultime 24 ore: 11 i decessi

I nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Umbria sono stati 270. I guariti sono stati 231, i morti 11. Gli attualmente positivi in regione diventano 8.548, con un aumento di 28 pazienti positivi rispetto a ieri.

21 Febbraio 15:57 Alto Adige, la variante fa paura: 5 comuni finiscono in zona rossa

L'Alto Adige adotta provvedimenti ancora più duri per il contenimento dei casi Covid, in particolare della variante sudafricana, accertata in diversi comuni, tra cui 5 che entrano in zona rossa da 24 febbraio. È quanto emerge dall'ordinanza firmata ieri dal presidente della Provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher e pubblicata oggi. La zona rossa è stata istituita per i comuni di Malles Venosta, Lana, San Martino in Passiria, Caines e San Leonardo in Passiria dal 24 febbraio al 7 marzo 2021, con il divieto assoluto di movimento interno ai Comuni. Secondo quanto stabilito dall'ordinanza, è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio comunale salvo per lavoro, motivi di salute e urgenze, e in ogni caso portando con sé la certificazione dell'esito negativo di un test antigenico o molecolare effettuato tramite tampone, non anteriore a 72 ore.

21 Febbraio 15:45 Coronavirus Lazio: aumentano i casi, preoccupa la Ciociaria

Nel Lazio su oltre 9 mila tamponi (-2.399) e quasi 15 mila antigenici per un totale di oltre 24 mila test, si registrano 1.048 casi positivi (+127), 15 decessi (-17) e +1.040 guariti. Diminuiscono i decessi e i ricoveri, mentre aumentano i casi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma scendono sotto quota 400. Aumentano i casi rispetto a domenica scorsa, mentre preoccupa la Ciociaria.

21 Febbraio 15:33 Fauci (USA): “Entro la fine torneremo a un significativo grado di normalità”

"Significativo grado di normalità" entro la fine dell'anno, ma "potrebbe non essere esattamente la normalità del novembre 2019". Lo afferma Anthony Fauci, il superesperto americano in malattie infettive in un'intervista a Cnn. Gli Stati Uniti stanno somministrando circa 1,5 milioni di vaccini per il Covid al giorno ma un'accelerazione è attesa entro aprile. E' "possibile" comunque che gli americani possano dover indossare la mascherina nel 2022, aggiunge Fauci invitando alla cautela nelle stime e nelle previsioni perché le variabili in gioco sono molte.

21 Febbraio 15:00 Umbria chiede piu’ vaccini per ‘zone rosse’

Le "zone rosse" per l'emergenza Covid "non possono essere rifornite di vaccini con il criterio di proporzionalità con la popolazione, ma devono avere maggiori forniture in grado di spegnere ‘l'incendio in atto' ed evitare che il virus si propaghi verso altri territori". Lo sottolinea il Comitato operativo regionale che ha deciso l'invio di una lettera al Commissario straordinario per l'emergenza Covid, Domenico Arcuri firmata dai direttori della Regione Umbria Claudio Dario, Sanità, e Stefano Nodessi, Infrastrutture e protezione civile. La lettera è stata inviata – spiega la Regione – per "ribadire, e supportare, la richiesta di
una rapida fornitura per l'Umbria di 50 mila vaccini, già formalizzata dalla stessa presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, anche al Ministro per la salute, Roberto Speranza, in occasione della sua recente visita". Richiesta motivata dall'andamento epidemiologico che ha visto un "considerevole aumento" della circolazione del virus, soprattutto in provincia di Perugia.

21 Febbraio 14:49 Infettivologo Bassetti: “A fine marzo vedremo la luce”

"Non ho mai smesso di essere preoccupato bisogna avere pazienza per le prossime 5 settimane e probabilmente a fine marzo vedremo la luce; con l'aumento delle vaccinazioni, dovremmo iniziare a vedere la discesa". Lo ha detto Matteo Bassetti, direttore delle Malattie infettiva all'ospedale San Martino di Genova, a ‘Domenica In'.

21 Febbraio 14:41 Milan-Inter, derby di Milano già bollente: norme anti Covid violate

Poche ore prima del fischio d’inizio del derby i tifosi di Milan e Inter si sono ritrovati in centinaia davanti allo stadio Giuseppe Meazza di Milano dando vita ad assembramenti e violando tutte le regole di contenimento del Covid-19 che la tutta cittadinanza è costretta ad osservare da ormai un anno a questa parte. Non è la prima volta che gruppi di supporter danno vita a situazioni di questo tipo in questa stagione.

21 Febbraio 14:07 Coronavirus Veneto, 718 contagi e 11 morti covid in 24 ore 

Sono 718 i nuovi contagi  da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Veneto menetre sono 11 i decessi covid nell'ultima giornata. Lo segnala il bollettino di oggi , domenica 21 febbraio, sulla situazione epidemica in regione. Sostanzialmente stabili i ricoveri in terapia intensiva con 2 pazienti in meno nei reparti ordinari (1.209 ricoverati), mentre risalgono di 2 i ricoveri nelle terapie intensive (135). Tornano a salire gli attuali contagiati, oggi 22.085 (+298).

21 Febbraio 14:02 A Napoli Movida e migliaia in piazza nostante la zona arancione e norme anti-Covid

A Napoli migliaia di persone in piazza ieri sera, nella notte della movida, molti senza mascherina nonostante le norme anti-Covid19. Tantissimi giovani in strada a bere oltre l’orario del coprifuoco alle 22. Sul Lungomare di via Partenope un gruppo di ragazzi stava festeggiando una festa di 18 anni, interrotta dai vigili. Sanzionati pub e baretti che avevano tavoli occupati e clienti anche oltre le 18 o hanno continuato a servire i clienti per l’asporto anche dopo le 22 e anche dopo mezzanotte.

21 Febbraio 13:56 Vaccino anti covid, in Italia somministrate tre milioni e mezzo di dosi

Sono quasi tre milioni e mezzo le dosi di vaccino anticovid somministrate in Italia finora mentre sono oltre 1,3 milioni le persone completamente vaccinate nel nostro Paese. Nel dettaglio, secondo l'ultimo aggiornamento del report vaccini, ale 8 di oggi erano precisamente 3.456.292 le dosi di vaccino somministrate di cui 3.905.460 Pzifer, 244.600 Moderna e 542.400 Astrazeneca. Sono 4.692.460 invece le dosi consegnate. Sono invece 1.328.162 le persone completamente vaccinate nel nostro Paese.

21 Febbraio 13:41 Decreto e Dpcm Covid, Draghi convoca le Regioni alle 19

Nuovo vertice tra regioni e governo oggi per discutere le nuove misure del decreto che dovrà essere approvato domattina dal Cdm ma anche del nuovo Dpcm che sostituirà quello in scadenza il 5 marzo. Il governo ha convocato un incontro per le 19 con i governatori. Al vertice parteciperanno ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Mariastella Gelmini. Sul tavolo anche il prolungamento allo stop agli spostamenti tra le regioni fino al 31 marzo e gli eventuali nuovi criteri sulle aree arancione e rossa e i colori su base provinciale.

21 Febbraio 13:18 Coronavirus Toscana, 968 contagi nelle ultime 24 ore

Sono 968 i nuovi contagi da Coronavirus in Toscana registrati nelle ultime 24 ore a fronte di 14363 tamponi molecolari per un tasso di positività sostanzialmente stabile intorno al 7 per cento.  Lo ha comunicato il Governatore della Toscana Eugenio Giani. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 968 su 19.677 test di cui 14.363 tamponi molecolari e 5.314 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,92% (8,6% sulle prime diagnosi)" ha scritto il Presidente della Regione su Facebook, rivelando: "Un risultato atteso ma anche incoraggiante.Secondi gli studi dell’ASL Toscana Centro, i vaccini Pfzier hanno dimostrato di essere efficaci già dopo la prima dose e stiamo estendendo lo studio anche ad Astrazeneca. I vaccini sono la nostra arma per combattere il virus, e appena arriveranno maggiori dosi siamo pronti per la vaccinazione a tappeto della popolazione"

21 Febbraio 13:04 Toscana, 240 bambini in quarantena in un asilo a Certaldo

Circa 240 bambine e bambini sono finiti in quarantena. Succede a Certaldo, in provincia di Firenze, alla scuola d'infanzia ‘Sturiale'. Il provvedimento, come riporta stamani il quotidiano La Nazione, è scattato perché una collaboratrice scolastica, che fa parte del personale Ata, è risultata positiva e ha avuto contatti con chi frequenta la scuola. L'Asl Toscana centro ha disposto un periodo di quarantena di 14 giorni per tutti gli alunni

21 Febbraio 12:58 Regno Unito, vaccinato un adulto su tre

Un adulto su tre in Gran Bretagna è stato vaccinato contro il coronavirus. Lo ha detto il ministro della Sanità, Matt Hancock, alla Bbc. "È una bellissima notizia. Siamo fiduciosi che il vaccino funzioni sia con il vecchio ceppo del Covid sia con la variante cosiddetta ‘del Kent' che oggi è la prima fonte di contagio in questo Paese", ha detto precisando di non avere certezza invece sull'efficacia contro la variante sudafricana.

21 Febbraio 12:17 Regno Unito, contagi varianti in calo. Si pensa a una cauta riapertura

Matt Hancock, segretario alla Salute in Uk.
in foto: Matt Hancock, segretario alla Salute in Uk

Stanno scendendo, nel Regno Unito, i casi della variante sudafricana e brasiliana del coronavirus. Lo ha dichiarato il ministro britannico della Sanità Matt Hancock a Sky News. "Ora abbiamo un sistema di vigilanza molto più forte, perché tutti coloro che entrano nel Paese devono essere testati e noi monitoriamo i risultati di quei test", ha spiegato Hancock. "Ci siamo impegnati duramente anche con le autorità locali della zona dove viene individuata la nuova variante e abbiamo una migliore tracciabilità dei contatti", ha aggiunto, dicendo di avere "prove che funziona" il "programma finalizzato a eliminare una nuova variante dove la vediamo". Si pensa anche ad una cauta riapertura. Già lunedì 22 febbraio il premier Boris Johnson potrebbe illustrare un nuovo piano per muovere i primi passi verso la normalità.

21 Febbraio 11:58 Il vaccino si potrà somministrare negli studi dei medici di base: ok del ministero

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sembra aver trovato l’intesa con l’Ordine nazionale dei medici di famiglia per la somministrazione del vaccino anti-Covid: per ogni somministrazione ai medici di base dovrebbero andare 6,16 euro di rimborso. Così facendo l’Italia avrebbe 40mila vaccinatori in più: vediamo dove verranno inoculati questi vaccini, a chi e quali saranno.

21 Febbraio 11:51 Fontana (Lombardia): “Ritardo vaccino Astrazeneca è inaccettabile”

"C'è una grandissima attenzione sul discorso sui vaccini, il fatto che Astrazeneca abbia ridotto ulteriormente l'invio delle dosi è inaccettabile": lo ha ribadito il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana prima della cerimonia di inaugurazione di un monumento a Codogno (Lodi), aggiungendo di aver lanciato un appello al presidente del Consiglio Mario Draghi «per intervenire e per tutelare» la riuscita della campagna vaccinale.

21 Febbraio 11:43 Morto l’ex primario Cipriani: medici hanno provato a salvarlo col plasma dei pazienti guariti

Si è spento proprio in quel reparto di Rianimazione che aveva diretto per anni come primario facente funzione fino alla sua pensione qualche anno fa: Giancarlo Cipriani, 72 anni di Sulmona, è morto ieri dopo aver combattuto per giorni contro il Covid, a cui era risultato positivo in seguito probabilmente ad un suo ricovero all’ospedale di Pescara. Inutilmente i suoi colleghi hanno cercato di proteggerlo e guarirlo dal virus, tentando anche la strada della terapia del plasma iperimmune, quello delle persone giù guarite dopo aver contratto il coronavirus.

21 Febbraio 11:28 Germania, paura per la terza ondata: domani riaprono scuole

Crescono i timori per una terza ondata della pandemia da coronavirus in Germania, mentre il Paese si appresta ad allentare le restrizioni imposte per contenere la diffusione dei contagi. Sono infatti 10 su 16 gli stati tedeschi che riapriranno domani le scuole. Il Robert Koch Institute, l'agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese, ha confermato 7.676 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Domenica scorsa il numero dei casi era inferiore di 1.562 unità. Questa settimana si deciderà se considerare gli insegnanti una categoria prioritaria della campagna vaccinale. Gli esperti ritengono che l'aumento dei casi sia dovuto alla maggiore contagiosità delle nuove varianti di Covid-19.

21 Febbraio 11:09 Calcio, la mamma dell’ex calciatore Ronaldinho è morta di Covid

La signora Miguelina, ammalata da tempo, si è aggravata progressivamente ed è scomparsa nella giornata di domenica 21 febbraio 2021 all’età di 71 anni. Era stata ricoverata due mesi fa, il cordoglio del mondo del calcio e dello sport per l’ex stella del Brasile, del Barcellona e del Milan. Ronaldinho in segno di lutto ha tolto le foto dai suoi profili social.

21 Febbraio 10:31 Russia, 12.742 nuove infezioni e 417 vittime

In Russia sono stati riscontrati nelle ultime 24 ore 12.742 nuove infezioni (erano state 12.953 ieri) e 417 vittime (480 ieri). Dall'inizio della pandemia i casi complessivi sono stati 4.164.726 e i morti 83.293.

21 Febbraio 10:27 Coldiretti, in Italia ormai chiuso oltre un ristorante su 3 

Nella nuova mappa dei colori è chiuso in Italia più un locale su tre (35%) con oltre 125 mila in bar, ristoranti, pizzerie ed agriturismi che si trovano in aree rosse o arancioni dove non è permesso il servizio al tavolo e al bancone. Lo rileva un'analisi della Coldiretti sugli effetti delle nuove ordinanze anti Covid che classificano Emilia Romagna, Campania e Molise in zona arancione insieme ad Abruzzo, Liguria, Toscana e provincia di Trento mentre i governatori dell'Umbria e di Bolzano hanno autonomamente innalzato il livello di allerta al rosso per determinate aree dei loro territori.

21 Febbraio 10:10 Galli: “Non sono uno iettatore, tendenza sta cambiando negativamente”

"Io parlo sempre a ragion veduta, dico che ci sono le varianti e mi rispondono che sono un menagramo. Mi fate fare sempre la figura della Cassandra, come se a me facesse piacere". Lo sottolinea Massimo Galli, direttore del reparto di malattia infettiva all'ospedale Sacco di Milano, al Messaggero. Cosa sta succedendo? "Che io sia preoccupato è evidente. Che la tendenza sia cambiata, in senso negativo, è altrettanto evidente. La ripartenza del contagio in buona parte l'effetto della variante. E non solo di quella inglese. A Viggiù – spiega – è stata trovata anche quella scozzese. Se la variante inglese, come probabile, si sta affermando e ha una velocità di trasmissione del 40 per cento più alta, ora c'è da aspettarsi un incremento notevole. E le ricordo che abbiamo avuto i fine settimana in giallo e questo non ci ha aiutato".

21 Febbraio 09:59 Israele, il vaccino è un successo: allentate restrizioni

Israele sta allentando le restrizioni da lockdown, mentre il ministero della Salute ha annunciato che, secondo gli ultimi dati della campagna di vaccinazione contro il Covid-19, dopo la seconda dose il vaccino Pfizer/BioNTech è efficace quasi al 96% nel prevenire ricoveri e decessi. Come riporta la Bbc, da oggi negozi, biblioteche e musei in Israele possono riaprire, sempre nel rispetto del distanziamento sociale e dell'obbligo di indossare le mascherine. Si torna anche nei centri commerciali e negli zoo. Le autorità hanno definito questo passaggio come "il primo stadio del ritorno a una vita normale". Israele ha il tasso di vaccinazione più alto al mondo: oltre il 49% della popolazione è stata inoculata con almeno una dose. Il Paese era entrato nel suo terzo lockdown il 27 dicembre scorso dopo una risalita dei contagi.

21 Febbraio 09:35 Un anno fa la prima vittima del Coronavirus in Italia. Il ricordo della figlia

"La situazione era precipitata, papà era in fin di vita. Mamma ebbe un malore e le portarono una barella, noi tre entrammo in reparto. Lo abbiamo visto attraverso il vetro; lontani ma, al tempo stesso, vicini. Lui nella sua stanza sigillata, noi fuori. Ricordo la profondità degli sguardi con i medici; nessuno riuscì a parlare, solo un vortice tumultuoso di parole silenziose. Erano da poco passate le 22, il resto è storia". Il ricordo di Vanessa, figlia di Adriano Trevisan, prima vittima italiana del Covid in Italia. Era il 21 febbraio del 2020. "Difficile tradurre in parole quanto abbiamo vissuto. Ciò che ci stava accadendo era talmente illogico, insensato, impossibile" dice oggi la donna a La Stampa

21 Febbraio 09:27 Toti (Liguria): “Nuovo lockdown generale? Sarebbe quasi terrorismo”

Tra i governatori delle Regioni "siamo ancora un po' sparpagliati, ma certamente non sono tutti d'accordo sull'ipotesi di un'Italia arancione": ad affermarlo è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in un'intervista al Corriere della Sera, in cui ha affermato che le zone arancioni o rosse "andrebbero individuate su base provinciale e comunale. "Massimiliano Fedriga", presidente leghista del Friuli-Venezia Giulia, "condivide con  me che non ci può più essere un passo soltanto rigorista", ha spiegato Toti. Per quanto riguarda la divisione per colori, "l'impianto va bene, ma con delle modifiche", ha detto il governatore della Liguria, "nelle zone gialle serve un alleggerimento: perché i ristoratori non possono scegliere se aprire a pranzo o a cena? Palestre, piscine, cinema, teatri vanno riaperti. A fronte di regole ben precise, prevedendo un numero ben limitato di utenti: ma sarebbe un segnale importante per il Paese".  L’Istituto superiore di sanità chiede un lockdown generale, anche se più soft. "Mi sembra una prudenza che sconfina nel terrorismo anche televisivo, con tanti esperti che potrebbero fare di più e parlare di meno" dice ancora Toti.

21 Febbraio 09:18 Confindustria: “Pronti ad aprire le fabbriche per le vaccinazioni”

Pronti ad aprire le fabbriche per le vaccinazioni dei lavoratori e dei loro familiari. Così il presidente di Confindustria Carlo Bonomi in un'intervista in apertura di prima pagina su la Repubblica, dove parla anche della sua fiducia verso Mario Draghi e spiega che sullo sblocco dei licenziamenti si deve tornare alla normalità, riformando gli ammortizzatori sociali. "Siamo d'accordo con l'impostazione del presidente Draghi di coinvolgere i privati nel piano vaccinale – osserva Bonomi – i dipendenti delle aziende aderenti a Confindustria sono circa 5,5 milioni, se consideriamo una media di 2,3 componenti per nucleo familiare potremmo vaccinare più di 12 milioni di persone. Siamo disposti a mettere le fabbriche a disposizione delle comunità territoriali nell'ambito del piano nazionale delle vaccinazioni. Abbiamo già inviato una nostra proposta operativa a Palazzo Chigi".

21 Febbraio 09:11 Il New York Times dedica la prima pagina ai 500mila morti Usa, “più di 3 guerre”

A quasi un anno esatto dalla prima morte accertata per Covid-19 negli Usa (era il 29 febbraio e la vittima era stata registrata nello stato di Washington), il New York Times dedica la sua prima pagina al triste bilancio della pandemia nel Paese: "Gli Usa verso mezzo milioni di morti per Covid in un anno, più che in tre guerre". L'articolo è accompagnato in prima da un grafico che fotografa la rapida e letale progressione della pandemia. "Una nazione paralizzata dalla tristezza e dalla perdita affronta un numero che ha ancora il potere di scioccare: 500mila", si legge nel pezzo in prima, "nessun altro Paese ha registrato così tanti morti nella pandemia. Sono morti più americani per il Covid-19 che sul campo di battaglia nella Prima e seconda guerra mondiale e in quella del Vietnam tutte e tre insieme".

21 Febbraio 08:37 Regno Unito promette una dose del vaccino a tutti gli adulti per luglio

Il governo inglese accelera ancora nella campagna di vaccinazioni contro il Coronavirus e s'impegna ad anticipare entro luglio l'obiettivo della somministrazione almeno della prima dose a tutta la popolazione dai 18 anni in su del Regno. Lo ha fatto sapere stasera Boris Johnson. Il premier Tory ha rivendicato i risultati raggiunti fino ad oggi, con 17,2 milioni di persone già vaccinate con la prima dose e i richiami saliti a oltre 600.000, ma ha aggiunto che bisogna "andare ancora oltre e più veloce": lasciando intendere che intanto la copertura delle 9 fasce prioritarie indicate sull'isola – dagli over 50 in su, più alcune categorie di lavoro – sarà completata prima del tempo nelle prossime settimane. Lunedì, come previsto da tempo e sullo sfondo del recente calo dell'ultima ondata di casi e contagi provocata dall'aggressiva variante ‘inglese' del virus, Johnson annuncerà i tempi di una road map per un cauto e graduale alleggerimento delle restrizioni dal terzo lockdown nazionale in vigore sull'isola da ormai quasi due mesi, a partire da una parziale riapertura delle scuole che dovrebbe essere fissata comunque non prima dell'8 marzo e di un allentamento di qualche misura sulla limitazione dei contatti sociali.

21 Febbraio 08:19 Spostamenti tra regioni, si va verso la proroga fino al 31 marzo

Stop agli spostamenti tra le regioni fino al 31 marzo: questa la linea che il Governo intenderebbe seguire. L'ipotesi che circolava negli ultimi giorni era quella di uno slittamento fino al 5 marzo, quando sarebbero scadute anche le altre misure anti pandemiche. Ma nelle riunioni di oggi a Palazzo Chigi si sarebbe valutato di prorogare lo stop agli spostamenti, indipendentemente dall'area di rischio, fino al 31 marzo, è sarebbe questa -riferiscono fonti di governo – la linea che dovrebbe essere adottata nel Cdm in programma lunedì mattina alle 9.3o.

21 Febbraio 08:11 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid 19 di oggi, domani 21 febbraio

I casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore sono 14.931 (ieri erano stati 15.479) su un totale di 306.078 test effettuati, tra antigenici e tamponi molecolari. È quanto emerge dal bollettino di ieri, sabato 20 febbraio. La regione con il più alto numero di infezioni giornaliero è la Lombardia, seguita dall’Emilia Romagna.

Ecco la situazione Regione per Regione:

Lombardia: +3.019

Veneto: +1.244

Piemonte: +765

Campania: +1.677

Emilia Romagna: +1.724

Lazio: +921

Toscana: +953

Sicilia: +474

Puglia: +905

Liguria: +361

Friuli Venezia Giulia: +216

Marche: +547

Abruzzo: +387

Sardegna: +73

P.A. Bolzano: +477

Umbria: +363

Calabria: +218

P.A. Trento: +312

Basilicata: +88

Molise: +93

Valle d'Aosta: +4

Da oggi Campania, Emilia Romagna e Molise passano in zona arancione. Spostamenti tra regioni anche gialle: il divieto sarà prorogato (da lunedì si discute il nuovo decreto legge e il nuovo Dpcm. Sui vaccini i Governatori chiedono al Governo più dosi. Astrazeneca annuncia un taglio alle forniture in Italia pari al 10-15%. Circa 15mila nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore in Italia.