L’incendio che è divampato nella cattedrale di Notre Dame nel pomeriggio di lunedì 15 aprile continua a distruggere il tetto e le guglie di uno dei luoghi simbolo di Parigi. Al lavoro ci sono centinaia di vigili del fuoco, ma lo spegnimento del rogo sembra un’operazione molto complicata. A tentare di suggerire una soluzione è intervenuto anche il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che afferma: “Forse si potrebbero usare i canadair per spegnerlo”. Ma se finora non sono intervenuti aerei ed elicotteri di alcun tipo un motivo c’è. Gli elicotteri stanno effettivamente sorvolando la zona, ma nessuno può essere utilizzato per provare a spegnere l’incendio. In particolare, utilizzare i canadair per spegnere le fiamme in città è un’impresa proibitiva per due motivi: da una parte l’incolumità delle persone, dall’altra anche per salvaguardare la stessa struttura della cattedrale.

Le Monde spiega che per ora non è previsto l’utilizzo di canadair per spegnere le fiamme. Il problema sarebbe provocato dall’impatto di una massa d’acqua enorme come quella che sprigionano gli aerei utilizzati per questo genere di interventi. La struttura, peraltro già danneggiata, potrebbe essere messa completamente a rischio dall’impatto dell’acqua. Che potrebbe provocare danni molto gravi. Ma c’è anche un’altra motivazione, riguardante la salvaguardia delle persone. I canadair, infatti, solitamente vengono utilizzati solamente per fermare i roghi che avanzano in luoghi disabitati. Sempre a causa dell’impatto, infatti, l’acqua potrebbe ferire le persone che si trovano nelle vicinanze del luogo dell’incendio.

Ancora, come spiegano alcuni esperti, un canadair lancia circa sei tonnellate d’acqua a una velocità altissima verso il suolo. Quindi il pericolo di ferire una o più persone è significativo: per poter svolgere un intervento del genere in tutta sicurezza, la zona circostante dovrebbe essere deserta. E proprio per questo non si usano questi aerei in zone urbane o vicine alle città. Allo stesso modo, la sicurezza della struttura della cattedrale – spiegano ancora gli esperti – potrebbe essere messa a repentaglio. Spetta comunque ai vigili del fuoco organizzare l’intervento e decidere se intervenire anche con mezzi aerei, prendendosi così un rischio che riguarda anche l’incolumità delle persone. Anche la Protezione civile francese ha fatto sapere che non è possibile utilizzare elicotteri, anche per il rischio di danni collaterali ad altri edifici.