118 CONDIVISIONI
7 Novembre 2021
14:09

Usa, un anno fa l’elezione a presidente di Joe Biden: ma se si votasse oggi vincerebbe Trump

Secondo l’ultimo sondaggio realizzato dall’Emerson College di Boston, continua il crollo di gradimento del presidente Usa Joe Biden: se si rivotasse oggi, a un anno esatto dalle elezioni presidenziali 2020, vincerebbe Donald Trump. l’ex presidente sarebbe avanti di due punti, 45 a 43 per cento, in un ipotetico testa a testa per la Casa Bianca.
A cura di Ida Artiaco
118 CONDIVISIONI

Se oggi gli Stati Uniti tornassero a votare per il loro presidente la vittoria di Joe Biden sarebbe tutt'altro che certa. È quanto emerge dall'ultimo sondaggio realizzato dall'Emerson College di Boston ad un anno esatto dalle elezioni presidenziali 2020: secondo i risultati del campione analizzato su base nazionale avrebbe la meglio Donald Trump sull'attuale inquilino della Casa Bianca. È la conferma del crollo del gradimento degli elettori nei confronti di Biden, che viene bocciato dal 50% degli americani, mentre solo il 41% ne apprezza l'operato, ben cinque punti in meno rispetto al mese di settembre, quando pesava sull'opinione pubblica la scelta del ritiro delle truppe dall'Afghanistan.

Il calo di consensi è maggiore tra gli elettori neri/afroamericani, passando dal 72% di approvazione dello scorso febbraio al 52% di approvazione di novembre. Anche il supporto della comunità ispanica è sceso dal 56% di approvazione al 50% e quella tra gli elettori bianchi è scesa dal 43% al 38% di approvazione. Ma è soprattutto il confronto con Trump a fornire ai democratici motivi di preoccupazione: l'ex presidente sarebbe avanti di due punti, 45 a 43 per cento, in un ipotetico testa a testa per la Casa Bianca a un anno dalle elezioni di Midterm. L'undici percento degli elettori ha dichiarato che voterebbe per qualcun altro e l'1% è indeciso. Nelle periferie prevale ancora Biden di un punto, in quelle rurali domina l'ex tycoon con 32 punti di vantaggio, 62 contro il 30 per cento del democratico, mentre nelle aree urbane è avanti l'attuale presidente, 52 a 36. Alla domanda chi voteresti alle elezioni di Midterm del 2022, il 49 per cento ha indicato i conservatori, il 42 i progressisti. Il 62 per cento degli intervistati pensa che il Congresso abbia fatto meno di quanto si aspettava. La media dei sondaggi calcolata dal sito politico FiveThirtyEight non si discosta dal risultato del rilevamento dell'università di Boston.

Il direttore dei sondaggi dell'Emerson College, Spencer Kimball, ha osservato che "con oltre un decimo degli elettori che esprimono sostegno per qualcun altro in un ulteriore ed eventuale faccia a faccia Trump-Biden, nel 2024, dopo le elezioni di Midterm si potrebbe forse assistere a un candidato di terze parti che raggiunge il supporto del 15% richiesto per salire al centro del dibattito". "I consensi sono in costante calo – ha confermato Mark Penn, co-direttore dei sondaggi per conto di Harvard/Caps/Harris – in pratica il presidente è sostenuto solo dalla sua base elettorale. Il declino è stato accelerato dalla percezione dell'incertezza nel gestire i temi economici". Il punto più basso di affidabilità, Biden l'ha comunque registrato sull'Afghanistan: solo il 33 per cento degli americani, secondo il sondaggio di Harvard, ha approvato il suo modo di agire.

118 CONDIVISIONI
Trump e l'endorsement per Conte:
Trump e l'endorsement per Conte: "Giuseppe è un mio amico, spero vinca le elezioni"
Joe e Jill Biden arrivano al funerale di Elisabetta II
Joe e Jill Biden arrivano al funerale di Elisabetta II
6.336 di askanews
Biden all'Onu: “Mosca vuole eliminare il diritto di esistere dell'Ucraina”
Biden all'Onu: “Mosca vuole eliminare il diritto di esistere dell'Ucraina”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni